1. Benvenuti su immobilio.it !

    Stai navigando nella nostra community come Ospite. Unisciti a migliaia di persone che si sono già iscritte!

    Avere un account su immobilio.it è gratuito a vita e ti permetterà di aggiornarti, informarti, condividere problemi, esperienze e soluzioni, in modo piacevole e semplice.

    immobilio è il primo forum italiano per privati, imprese e professionisti del settore immobiliare.

    Crea il tuo Account oggi, è Gratis per Sempre!

l'immagine è stata rimossa.
L'indirizzo internet è stato criptato.
L'indirizzo e-mail è stato criptato.
Il media è stato rimosso.
  1. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ciao a tutti,
    qualcuno sa quali sono i tempi per portare a compimento una pratica di successione e i relativi costi (imposte + notaio)?

    Come dati, mantenendo un minimo di riservatezza, diciamo che c'è un immobile con relativo garage e che l'erede è già proprietario di 1/4 di questi, per pregressa successione in morte del padre (3/4 sono in capo alla defunta madre). Dimenticavo, è figlio unico, maggiorenne.


    Grazie per le risposte.
  2. richy149

    richy149 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    salve, per quanto riguarda la tempistica hai tempo fino a 1 anno dalla morte del soggetto purchè non vuole fare rinuncia all'erdità o fare accettazione con benefincio di inventario. In questi due ultimi casi ci sono altre tempistiche da rispettare.
    Per i tempi per istruire la pratica, compilare i modelli, versare le relative imposte, presentare la denuncia c/o Agenzia delle Entrate di competenza e relativa voltura catastale diciamo che con calma in 40 giorni fai tutto e se l'erede ha tutti i documenti necessari. Certo se deve recuperare titoli di proprietà dell'immobile, documentazione catastale, in catasto l'intestazione non corrisponde i tempi si allungano. Tieni inoltre presente che se la defunta aveva conti correnti, depositi, ecc., bancari e/o postali perchè in quest'ultimo caso avendo necessità di allegare anche la dichiarazione dell'istituto dove sono custoditi, quest'ultimi di solito ci mettono un po' di tempo.
    Per quanto riguarda le imposte da pagare bisogna vedere se l'erede può fare richiesta di prima casa oppure no.
    Se fa prima casa paga 2 imposte fisse da € 168,00 + altre imposte pari a circa € 150,00.
    Se non fa richiesta prima casa le imposte sono date da:
    rendita catastale (rivalutata del 5%) x 120 per gli immoboli in categoria (A-B-C esclusi A/10 e C/1) + le altre imposte per circa € 150,00.
    Un ultima cosa, non serve andare dal notaio per fare la successione te la può fare benissimo un geometra, ragioniere, commercialista o anche tu, purchè non ci sia un testamento da pubblicare. Ed inoltre non saprei dirte quanto ti costa un notai ma di solito chiede minimo l'1% del valore dell'asse ereditario.
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi che manca la % da applicare alla rendita...
  4. richy149

    richy149 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    giusto Umberto, rimedio subito:
    - imposte per terreni: reddito domenicale (rivalutato del 25%) x 90.
    E già che ci sono specifico meglio gli altri importi da versare che sono:
    - imposta di bollo € 58,48 ma può variare in base al numero delle trascrizioni che devi fare. Ossia se gli immobili che hai si trovano in due comuni e questi sono di competenza di 2 conservatorie li devi versare 2 volte.
    - tassa ipotecaria € 35,00
    - tributi speciali 24,79 possono variare da ufficio a ufficio.
    Tieni inoltre presente che alcuni uffici ti chiedono una copia con la marca da bollo per la presentazione in banca altrimenti non te la autenticano.
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    manca la % da applicare all'imponibile:
  6. richy149

    richy149 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    :buu: hai ragione (il capo ha sempre ragione ...............)
    rendita catastale (rivalutata del 5%) x 120 per gli immobili in categoria A-B-C (esclusi (A/10 e C/1)= € X,xx
    Su questo importo paghi il 2% di imposta ipotecaria e 1% di imposta catastale. In ogni caso il versamento non può essere inferiore a € 168,oo per ogni imposta.
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  7. Bastimento

    Bastimento
    Membro Senior

    Privato Cittadino
    Richy ha detto bene che anche un geom può redigere i documenti per la successione, mentre temo non sia del tutto corretto dire che la si può fare da soli.
    Se la successione è semplice, (es. il caso qui posto, che in pratica sembra riguardare solo degli immobili) sicuramente forse è meglio il geometra: Il motivo per cui temo che la successione non possa più essere fatta da soli sta proprio nella procedura delle variazioni catastali conseguenti , che oggi vanno comunicate soltanto in via telematica: e solo i professionisti del ramo ne sono abilitati , cioè i geometri, i notai, anche gli agrimensori...: tutti quelli che per professione trattano interventi o volture di immobili. Quindi tanto vale far trattare la pratica fin dall'inizio in modo completo: reperire i dati sulle proprietà, trascriverli sul modulo di dichiarazione di successione, e completare la voltura catastale.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina