1. Benvenuti su immobilio.it!

    Stai navigando nella nostra community come Ospite. Unisciti a migliaia di persone che si sono già iscritte!

    Avere un account su immobilio.it è gratuito a vita e ti permetterà di aggiornarti, informarti e trovare soluzioni, in modo piacevole e semplice.

    immobilio è il primo forum italiano per privati, imprese e professionisti del settore immobiliare.

    Crea il tuo Account oggi, è Gratis per Sempre!

l'immagine è stata rimossa.
L'indirizzo internet è stato criptato.
L'indirizzo e-mail è stato criptato.
Il media è stato rimosso.
  1. Kimama Enola

    Kimama Enola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    :roll:
    Salve ,
    vorrei sapere se e' possibile intestare l'appartamento di un figlio che fa usocapione da piu di 20 anni ma ipotecato e pignorato a nome del genitori di cui risultano intestatari , la procedura e quanto costa .
    Grazie :) ,

  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il quesito non è chiarissimo.

    Spiega meglio la situazione. Grazie.
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Come dice Bagudi, è tutto poco chiaro o con qualche errore di battitura testo.
    L'appartamento non può essere del figlio ed essere intestatari i genitori.
    Forse volevi dire, che il figlio vorrebbe reclamare l'usucapione dell'appartamento dei genitori, invocando un possesso pacifico e non occulto per oltre 20 anni.

    Ma l'appartamento è stato nel frattempo pignorato agli attuali proprietari cioè i genitori.
    A parte la poca credibilità e dimostrabilità di un usucapione figlio/genitori, il pignoramento è sostanzialmente una perdita di proprietà.
    Il figlio può usucapire un appartamento che ora è del creditore e presto sarà messo all'asta ? E' questo il quesito ?
    Avuta la tua conferma o smentita, la risposta sarebbe facilissima.
    Attendiamo un chiarimento. Ciao
  4. studiopci

    studiopci Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se la vostra intenzione è di rendere indisponibile avverso i/il creditore/i il bene immobile ( leggi sottrazione del bene ) e quindi evitare la procedura espropriativa... questo , aldilà di tutto , è inutile ed impossibile da attuarsi, in quanto l'art.492 c.p.c. , che disciplina il pignoramento e le sue forme , recita :
    Il pignoramento consiste in un’ingiunzione dell’ufficiale giudiziario al debitore “di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito esattamente indicato i beni che si assoggettano all’espropriazione e i frutti di essi” percui ogni azione volta in tal senso non è giuridicamente possibile olttre che inutilemnte dannosa. Fabrizio
    A Kimama Enola piace questo elemento.
  5. smoker

    smoker
    Membro Senior

    Privato Cittadino
    non sono della stessa opinone riguardo l' impossibilità dell' usucapione perchè ostata dall' articolo richiamato.......,caso in discussione a parte, il debitore non compierebbe nessun atto, semmai il possessore, acquistato il diritto di proprietà per usucapione può chiedere al tribunale che venga dichiarato tale acquisto........... astrattamente è fattibile.......

    Smoker
    A Kimama Enola piace questo elemento.
  6. Kimama Enola

    Kimama Enola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie ragazzi...
    :) per le vostre risposte cmq credo che chi ha capito il senso è stato H&F e che quello che chiedevo come risposta ci si è avvicinato è smoker .
    Scusate se non sono stata abbastanza chiara ne descrivere il quesito... ora rimetto insieme i due nik per aiutarvi a rispondermi....

    H&F:
    Come dice Bagudi, è tutto poco chiaro o con qualche errore di battitura testo.
    L'appartamento non può essere del figlio ed essere intestatari i genitori.
    Forse volevi dire, che il figlio vorrebbe reclamare l'usucapione dell'appartamento dei genitori, invocando un possesso pacifico e non occulto per oltre 20 anni.

    Ma l'appartamento è stato nel frattempo pignorato agli attuali proprietari cioè i genitori.
    A parte la poca credibilità e dimostrabilità di un usucapione figlio/genitori, il pignoramento è sostanzialmente una perdita di proprietà.
    Il figlio può usucapire un appartamento che ora è del creditore e presto sarà messo all'asta ? E' questo il quesito ?
    Avuta la tua conferma o smentita, la risposta sarebbe facilissima.
    Attendiamo un chiarimento. Ciao​
    smoker:
    non sono della stessa opinone riguardo l' impossibilità dell' usucapione perchè ostata dall' articolo richiamato.......,caso in discussione a parte, il debitore non compierebbe nessun atto, semmai il possessore, acquistato il diritto di proprietà per usucapione può chiedere al tribunale che venga dichiarato tale acquisto........... astrattamente è fattibile.......​
    in sostanza se anche l'appartameno è intestato pignorato e ipotecato ai genitori ma chi vive da oltre 20 anni è il figlio si puo' bloccare la sentenza di vendita all'asta?​
    spero che ora sia tutto chiaro..​
  7. studiopci

    studiopci Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'usucapione (art. 1158 C.C. ) è un modo di acquisto dei diritti reali su beni mobili e beni immobili per effetto del possesso continuo e ininterrotto per i periodi di tempo stabilito dalla legge ( 20 ) ...in linea di massima l'usucapione prevale sugli atti di pignoramento posti in essere prima e/o dopo la procedura, in tal senso ci sono anche sentenze di Tribunale ( Trib. Palmi, sez. dist. Cinquefrondi, 5 dicembre 2006, g. u. Viola) e di Corte Suprema di Cassazione ( varie sentenze ) ... resta il fatto però che la giurisprudenza ( in generale ) non annovera come possibile l'usucapione tra padre figlio in quanto uno dei principi fondamentale dell'usucapione è il possesso della cosa, possesso che però non deve derivare da disponibilità tollerata o da un titolo ... come per esempio un contratto di affitto, di comodato gratuito o altro...( difatti non è consentito usucapire un immobile che si ha in affitto ) e poichè di solito dare la disponibilità di un bene ad un figlio è un'azione di tolleranza, cioè risaputa dal padre oppure regolata con un titolo di disponibilità del bene quale per esempio il comodato d'uso gratuito, ecco che iniziare una pratica di usucapione potrebbe essere un operazione che non avrebbe buon fine, per cui ti consiglio di prendere le carte e parlarne con un Notaio e/o un buon avvocato che possa valutare carte alla mano la fattibilità o meno della cosa. Fabrizio
    A Kimama Enola piace questo elemento.
  8. Kimama Enola

    Kimama Enola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Fabrizio prr la tua risposta dettagliata... :)
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    In quanto nell'affitto vi è detenzione e non possesso.
    A topcasa piace questo elemento.
  10. tonybis

    tonybis Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, ho un quesito da porvi.
    Abito da 26 anni in una casa di proprietà di mio zio regolarmente acquistata da mio padre ma senza aver fatto mai il contratto, premetto che tutte le utenze sono intestate a mio padre e tutta la mia famiglia è residente qua da più di 25 anni. Mio zio diversi anni a nostra insaputa ha fatto un enorme prestito ipotecando la casa...la nostra casa! Non avendo saldato il debito il giudice decide di pignorarci la casa. Su consiglio dell avvocato abbiamo fatto richiesta di usucapione, richiesta rifiutata dal giudice! Adesso ci troviamo costretti ad abbandonare la casa perché tra qualche mese si terrà l asta. Come dovrei comportarmi a questo punto ??? Ringrazio in anticipo chiunque possa darmi suggerimenti.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina