1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. napoleon_e

    napoleon_e Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno chiedo a voi esperti del settore se vi possa essere una soluzione "lecita" per abbattere la tassazione sull'affitto degli immobili.

    Mi trovo in questa condizione ho tre immobili uso abitazione dati in affitto su cui pende su uno degli immobili un mutuo stipulato per l'acquisto. Io sono un lavoratore dipendente e la tassazione dell'affitto è parti al 38% di IRPEF sul totale degli affitti incassati.

    Ora chiedo se vi sia un modo di abbassare la tassazione utilizzando qualche misura finanziaria.

    Grazie per la risposta e l'aiuto che mi vorrete dare.

    Napoleon_e
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Per ora no.
    Aspettiamo con speranza la cedolare secca sui redditi da locazione.
     
  3. napoleon_e

    napoleon_e Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie mi devo rassegnare a pagare un botto questo mese.

    Saluti e grazie.
     
  4. Francesca Cecchini

    Francesca Cecchini Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Attendiamola fiduciosi.....sbuca fuori ogni anno ma poi sparisce!
     
  5. james3

    james3 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    i contratti a canone concordato comma 2 art.3 legge 431 del 1998 permettono di abbattere l'imponibile del 30%
     
  6. shenute

    shenute Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    una persona ha inserito nel contratto d'affitto la seguente dicitura: "beneficiario dei canoni del presente contrato sarà il figlio del locatore, sig. tizio ecc ecc.
    Nel modello f23 presentato all'agenzia ha inserito, oltre al codice dell'imposta del 2%, il codice della donazione indiretta, con tassa fissa una tantum di 168 euro. (1 sola volta per tutta la durata contrattuale).

    Scopo dell'operazione: il figlio, non percepisce reddito e quindi il reddito derivante dalla locazione viene tassato in capo a lui al 23%.

    Cosa ne pensate?
     
    A antonello piace questo elemento.
  7. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ne penso tutto il bene possibile, bisogna vedere cosa ne pensa l'agenzia delle entrate :D

    Sono domande da rivolgere ad un commercialsta.
     
    A shenute piace questo elemento.
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Questa mi è nuova e comunque ne penso anch'io tutto il bene possibile.
    Quindi al codice tributo 110T o 115T l'importo = zero, mentre allo 005T (imposta sulle donazioni) importo 168,00?
    E si, come dice Frisoli, bisogna vedere cosa ne pensa l'AdE.
    Però mi sembra strano che rinunci al 2% per 8 o 12 anni che è certamente superiore a 168 euro una tantum.
    L'Ade di Foggia nulla ha eccepito?
    Facci sapere che è molto interessante.
     
    A shenute piace questo elemento.
  9. shenute

    shenute Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    forse mi sono espresso male.
    il 2% si continua a pagare per tutta la durata del rapporto.
    Il beneficio sta nel fatto che i canoni vanno a fare reddito non in capo al locatore, proprietario dell'immobile, bensì ad una persona con un reddito basso o pari a zero a cui si applica l'aliquota minore (23%).


    Nel caso pratico, la suddetta persona dopo aver consultato l'agenzia delle entrate, ha regolarmente registrato la locazione.
    PS. il codice della donazione indiretta non ricordo quale sia.

    NB: anche il mio commercialista è rimasto perplesso, ma l'agenzia delle entrate l'ha accettato.
    (prima di prendere questo come esempio, consultate la sede dell'agenzia delle entrate della vs città, ma non limitatevi alla risposta dell'impiegato allo spotrtello perchè ne sa poco in merito alla donazione indiretta).
    Tenetemi informato
     
    A torriana piace questo elemento.
  10. mf.gestimm

    mf.gestimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non mi è chiaro il concetto di "donazione indiretta" shenute, mi spiegheresti per cortesia? grazie!! :)
    Io per passare le tasse da un soggetto a un altro all'interno dello stesso nucleo familiare ho fatto stipulate un "contratto di comodato uso gratuito", registrato, 168 € e credo non vada poi pagato nulla per gli anni successivi, resta inteso che si pagano tutte le altre spese di registrazione contratto. Buon lavoro!
     
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Rientro ora dall'AdE.
    Risposta del Funzionario Ufficio del Registro
    In occasione della registrazione di un contratto di affitto all'Ufficio interessa che venga assolta l'imposta nella misura prevista dalla legge.
    Se poi uno versa ulteriori somme, a qualsiasi titolo, l'Ufficio incassa e..........ringrazia.
    Risposta del Funzionario Imposte Dirette
    Nel contratto di affitto di un immobile devono essere specificati i dati completi del locatore e del conduttore ed il prezzo da pagarsi.
    Delle somme che andrà a percepire il locatore può farne quello che vuole: spendersele, conservarsele, darle in beneficenza, beneficiarne chicchessia.
    Insomma l'Ade non entra nel merito.
    Entra solamente nel merito quando il locatore non dichiara al fisco il dovuto.
    In questo caso specifico a nulla serve scrivere nel contratto che benficiario sarà il figlio, con riferimento alle tasse da pagare.
    Le tasse sono in capo al locatore.
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  12. Immanuel

    Immanuel Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Affitta a canone concordato, l'imponibile passa dall'85% dell'affitto a circa 55% in certi comuni risparmi anche l'ICI fino all'esenzione.
     
  13. MaxMatteo

    MaxMatteo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il reditto imponibile, già decurtato del 15% nelle normali locazioni, viene decurtato di un ulteriore 30% (tot. 40,50%) nei contratti agevolati a canone amministrato sempre nei comuni/aree metropolitane dove vi sia l'accordo, ed eventualmente un ulteriore riduzione dell'ICI (dipende da comune a comune, ad es. a Trento ICI a 0), nelle altre zone nisba riduzione ulteriore anche se si usa il contratto agevolato!
     
  14. Oris

    Oris Ospite

    Si, solo in quelli ad "alta densità abitativa".
     
  15. Immanuel

    Immanuel Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sì, scusate, dettaglio di non poco conto, non c'ho pensato visto che non mi sono mai posto il problema abitando nel comune a più alta densità d'Europa... :^^:
     
  16. Oris

    Oris Ospite

  17. shenute

    shenute Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Credo che sia un buon espediente quello che hai messo in pratica, perchè il comodatario può benissimo, secondo il codice civile, concedere ad altri il godimento dell'immobile, previo consenso del comodante.
    Il concetto della donazione è lo stesso, e a quanto pare anche la spesa, visto che siamo di fronte ad unversamento una tantum di 168 euro + le spese per la registrazione e rinnovo annuale della locazione.

    ------
    ritornando all f23 ho trovato i codici della registrazione:
    115T Imposta di registro 1° annualità
    109T donazione in linea retta - imposta fissa
     
  18. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mi reinserisco nell'argomento, abbattere la tassazione dell'affitto di un immobile, perchè è interessante.
    Il contratto di comodato (che implica la gratuità), diciamo da padre al figlio, suggerito da Mf.Gestimm è, a mio parere, inattaccabile da parte dell'Ufficio Imposte Dirette.
    E' logico che in capo al padre graverà l'ICI e l'IRPEF sulla rendita catastale.
    Sul figlio invece graverà l'IRPEF e gli oneri (registro annuale al 50%) derivanti dal contratto di locazione che andrà a stipulare.
    Mi sembra molto lineare e da proporre ai clienti. Bravo Mf.Gestimm.
    Invece quello di indicare quale donatario, percettore e beneficiario il figlio, indicato da Shenute, non ha trovato ieri conforto all'Ufficio Imposte Dirette.
    La donazione deve essere fatta per atto pubblico e che costa decisamente qualcosa in più di 168 euro.
    Il codice 109T va indicato per assolvere l'imposta di registro per atti, contratti verbali e denunce.
    Lo 005T per le imposte sulle donazioni.
     
  19. mosca

    mosca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    A riguardo di questa discussione....potrebbe aiutarci lo stesso Governo...martedì i "Finiani" riproporranno in discussione un emendamento con all'interno la "Cedolare secca al 20%" per le Locazioni. SPERIAMO BENE :innamorato::innamorato::fiore:
     
  20. Oris

    Oris Ospite

    Tremonti era scettico... chissà come mai...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina