1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. faustina

    faustina Membro Junior

    Privato Cittadino
    ho un immobile locato da alcuni anni in tassazione ordinaria.
    a febbraio 2013 ho optato per la cedolare secca dopo invio raccomandata ad inquilino e comunicazione all'ade con modello 69.
    nutro dubbi sul pagamento degli acconti.
    non so se ho capito bene ,ma da quanto ho letto,nel modello unico 2013 redditi 2012 non devo indicare nulla circa l'opzione per la cedolare ,inoltre quest'anno non pagherò nessun acconto cedolare ,bensì l'acconto IRPEF ordinaria.
    Solo l'anno prossimo dovrò indicare nel modello unico 2014 redditi 2013 l'opzione cedolare secca e conguagliare acconti e saldo cedolare 2013 con acconto IRPEF ordinaria 2013.
    Dico bene?
     
  2. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quindi hai già aderito alla cedolare dal mese di febbraio 2013:domanda: , ho capito bene:domanda: .
    Se è cosi devi calcolare l'imposta (19% o 21% aliquota) relativa al periodo feb/dic 2013, calcolare il 92% e su questo dato pagare a giugno il 40% dell'imposta con mod. F24 codice 1040, a novembre il restante 60% con codice 1041 ed infine a giugno del 2014 il saldo con codice 1042.
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Errore e precisazioni
    Come si versa

    Dal 2012 la misura dell’acconto è pari al 95% dell’importo della cedolare secca che risulta dovuta per tale anno (per il 2011 era stato stabilito un versamento in acconto dell’85%). In particolare, il pagamento va effettuato:
    • in un’unica soluzione, entro il 30 novembre, se l’importo è inferiore a 257,52 euro
    • in due rate, se l’importo dovuto è superiore a 257,52 euro:
      • la prima, del 40%, entro il 16 giugno (nel 2012, 9 luglio)
      • la seconda, del restante 60%, entro il 30 novembre.
    Per l’anno 2012, il Dpcm del 21 novembre 2011 ha disposto il differimento di tre punti percentuale sul versamento della seconda o unica rata.
    Pertanto, la misura dell’acconto dovuto è pari al 92% (invece che 95%). Se il pagamento si effettua in due rate, la prima (da versare entro il 18 giugno) è pari al 38%, la seconda nella restante misura del 54%
    L'acconto non è dovuto quando l’anno di prima applicazione della cedolare secca è anche il primo anno di possesso dell’immobile, considerato che il relativo reddito nel precedente periodo di imposta non è stato assoggettato a imposta.
    Anche per il saldo dell’imposta sostitutiva si applicano le stesse regole previste per l’IRPEF: il versamento va effettuato entro il 16 giugno dell’anno successivo a quello cui si riferisce, o entro il 16 luglio, con la maggiorazione dello 0,40% (nel 2012 rispettivamente, 9 luglio e 20 agosto).
     
    A KappaKappa piace questo elemento.
  4. doradora

    doradora Membro Junior

    Privato Cittadino
    il 'come si versa' riportato sopra è corretto ,ma ,almeno credo,solo se già nel 2012 si è optato per la cedolare.
    se si opta nel 2013 per questo sistema allora non credo ci sia nessun acconto da pagare nell'unico 2013,dove si continuerà a pagare acconto 2013 in regime ordinario.
    solo nel 2014 si farà il conguaglio.
    qualcuno di esperto può dare lumi?
     
  5. frarinaldo

    frarinaldo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Allego la risposta dell'ADE sull'argomento.


    Testo richiesta informazioni:
    Egregi Signori,..al fine di dissipare qualsiasi dubbi che mi e` sorto, mi pregio richiedervi un autorevole chiarimento per il seguente caso:....- ho in corso un contratto di locazione con scadenza dell'annualita` 1Â marzo,..- in data 4 marzo 2013 ho optato per il regime della cedolare secca ,..- per l'anno scorso il reddito e` stato assoggettato al regime normale del reddito fondiario.....A giugno 2013 dovro` versare l'acconto per l'anno 2013?....Ringrazio anticipatamente per un vostro cenno di risposta e porgo distinti saluti.....RAG.GRUE Rinaldo..Via Giusti,19..18040 SANREMO..tel. 0184 50 50 39..cell. 335 5 421 421


    Testo risposta:
    Gentile contribuente, la disciplina della cedolare secca prevede che lei debba versare i due acconti per l'anno 2013, così come per l'IRPEF, pari al 95% dell'importo. Nel caso in cui le prime tre mensilità di questo anno siano comunque computate nel regime di reddito fondiario, lei potrà, per questa annualità, andare a calcolare il regime della cedolare secca unicamente per i nove mesi assoggettati a tale regime. Per una esemplificazione di tale calcolo, o per ulteriori dubbi, la rimando alla Circolare 26 del 1/6/2011 dell'Agenzia delle Entrate, disponibile sul nostro sito. Cordiali saluti

    La presente risposta non è resa a titolo di interpello ordinario ai sensi dell'art.11 della legge n.212 del 2000, bensì a titolo di assistenza al contribuente ai sensi della Circolare Ministeriale n.99/E del 18/05/2000.

    Agenzia delle Entrate
    Centro di Assistenza Multicanale di Cagliari
    Contact Center
    IL DIRETTORE
    Giovanni Angelo Frogheri


    Avvertenza: Si prega di non rispondere a questa e-mail in quanto inoltrata da una casella di posta di servizio non abilitata a ricevere messaggi.





    L'Agenzia delle entrate partecipa all'iniziativa "Mettiamoci la faccia".
    Per esprimere il tuo giudizio sul servizio ricevuto è sufficiente un click sull'immagine seguente


    [​IMG]
     
  6. faustina

    faustina Membro Junior

    Privato Cittadino
    dunque nell'unico 2013 redditi 2012,non dovrò barrare la casella cedolare in quanto mi sto comunque riferendo al 2012 quando in cedolare non ero ancora.
    nel modello f24 invece devo calcolarmi gli acconti 2013 in cedolare per la parte dell'anno rientrante nel regime.
    sembrerebbe logico..ma ho ancora dubbi,perchè l'f24 che esce in automatico dalla compilazione unico mi calcola tutto sul regime dell'anno scorso erroneamente ,in qunto si basa sul metodo storico,quindi dovrei correggerlo autonomamente.
    dal solo modello unico 2013 un adetto dell'ade potrebbe ,non sapendo che ho optato per la cedolare secca,dedurre che ho versato meno del dovuto e farmi scattare la multa.Per non incorrere in questo errore dovrebbe tenere presente che ho consegnato il modello 69.
    la risposta telematica postata appare chiara,ma so per esperienza che le risposte inviate dall'ade per email o quelle fornite telefonicamente non sono sempre corrette.
    per esempio proprio l'altro giorno mi è stata recapitata via email una risposta palesemente errata circa lo spesometro.
     
    A doradora piace questo elemento.
  7. doradora

    doradora Membro Junior

    Privato Cittadino
    in effetti se quest'anno non si versassero gli acconti cedolare,allora si dovrebbero versare gli acconti IRPEF che sarebbero ben più alti per cui se fosse consentito sarebbe preferibile versare l'acconto cedolare secondo un metodo non storico bensì previsionale..insomma meglio versare meno oggi che andare a credito domani.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina