1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ben due casi confermati di persone che affidatesi ai vari sconti on line sulla certificazione energetica si sono visti rispondere:

    - Prima possibilità appuntamento : giugno.

    - Se troppo tardi giugno possibile segnalazione di collega disponibile che costerà 3-400 euro meno l'importo pagato. (nei 2 casi circa 70).

    ;)

    That's italy's way.

    Per il rimborso ci sono 10 giorni lavorativi o 48 ore, quindi per coloro che dovessero incappare in questo "servizio" in modo che sappiano come agire, riporto un esempio di regolamento per il recesso:

     
    A Roby piace questo elemento.
  2. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Se il custode aggiungesse un ? al titolo visto che me lo sono scordato, sarebbe meglio :D
     
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Come dicevano i vecchi: chi più spende meno spende.
    Sul mercato ci sono certificatori seri che prendono all'incirca 100 € oltre IVA e spese (quindi diciamo 150) per certificare un appartamento di medie dimensioni.
    L'ACE viene aftto per vendere a qualche decina di migliaia di € e quindi l'incidenza è minima, risparmiare 50 € per rischiare di non avere nulla che senso ha?
     
  4. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Su internet dietro al risparmio spesso c'é il danno. Occorre affidarsi a siti conosciuti dietro ai quali ci sono persone serie.
    E' per questo che preferisco affidarmi all'area premium, se ho dei problemi c'é sempre il Custode che mi garantisce, come ha già fatto.:ok:
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non sono un certificatore e quindi non devo spendere parole di difesa per la categoria. Se mi serve un pezzo di carta, perché me lo impone la legge, su una evidente baracca energivora, ovvio che vorrei spendere il meno possibile. Io, per esempio, ho dovuto pagare 200 euro + IVA per un'ACE su un immobile completamente da ristrutturare, senza nemmeno gli infissi. Ridicolo!


    Però, suvvia, siamo seri: se devo/voglio capire davvero quanto consuma il mio appartamento e successivamente predisporre un'azione che mi consenta di apportare delle utili migliorie, dovrò spendere qualcosina in più. Con cento euro un professionista non si paga nemmeno le spese per la visita (benzina e quant'altro), perché dovrà come minimo fare un'uscita. Se si tratta di un professionista serio, deve fare diverse rilevazioni, misure, foto (eventualmente anche con termocamera), ecc. Poi inserire dati nel software e poi fare l'analisi di quello che sarebbe l'intervento più appropriato. Può andar via complessivamente anche qualcosa in più di una giornata lavorativa.

    Questo sarebbe l'intento dell'ACE (non del legislatore, che non ha ancora capito come sistemarlo). Poi siamo in Italia, dove tutto è inutile e tutto serve solo a complicare le cose. E dove ci sono un sacco di millantatori e venditori di fumo (in riferimento alla beffa postata da Pensoperme).
     
  6. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Infatti il legislatoruncolo italico come al solito fa le i coperchi senza le pentole...
     
  7. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Infatti, come al solito, abbiamo recepito una direttiva europea senza leggere cosa scrivevamo; una legge seria sulla certificazione energetica avrebbe posto un limite temporale (secondo me poteva essere il 2000) prima del quale tutto il patrimonio immobiliare sarebbe andato automaticamente in classe G, mentre per gli immobili costruiti o ristrutturati dopo tale limite temporale sarebbe stato obbligatorio produrre l'ACE. Questo perché con la attuale normativa siamo costretti a far certificare immobili vestusti, sicuramente in classe G, il cui certificato (che avrebbe valenza decennale) vale solo fino alla stipula dell'atto notarile perché appena si presenta la pratica di ristrutturazione l'ACE diventa carta straccia.
     
    A Umberto Granducato, Maurizio Zucchetti e foglinore piace questo elemento.
  8. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Beh, io ho almeno due case in vendita del 1990 che sono classe F, non classe G.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina