1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mirkog5

    mirkog5 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, sono nuovo del forum e non ho trovato risposta.
    Spiego brevemente, mia moglie, nel 2003 ha acquistato l'immobile dove viviamo, adesso ci siamo sposati, ed è arrivato il momento di vendere per acquistare un appartamento più grande.
    Lo sgomento mi è venuto quando ho guardato le planimetrie, la terrazza anzichè essere a ovest, è a sud, stessa grandezza ma spostata.
    Sono andato all'ufficio tecnico del comune ma loro hanno le stesse planimetrie mie, la casa è stata costruita nel 1964.
    Contattato il notaio, convinto che dovesse essere lui a fare i controlli, mi sono sentito rispondere che loro fanno delle domande, la cucina è quì, la sala è quì, certo la mia signora non è un perito e quindi in buona fede ha detto si; ed hanno scaricato la colpa sull'agenzia.
    Chiamata l'agenzia, hanno detto che deve essere il notaio, il quale al momento del rogito chiede se le stanze sono quelle.
    Andato dall'amministratore del condominio, che è anche l'agenzia della compravendita, che è anche un parente del vecchio proprietario, mi ha detto che lo sapeva che la piantina non era regolare, gli otto appartamenti uguali al nostro hanno tutti la terrazza sbagliata.

    Adesso, io e mia moglie stiamo regolarizzando la planimetria, ma ci costa tra architetto, dia e multa, 1900€.

    Secondo voi esperti, c'è la possibilità tramite il giudice di pace di recuperare la spesa, visto che fanno lo scarica barile uno sull'altro? e a chi dovrei rivalermi dei tre?
    oppure essendo passato troppo tempo, è andato in prescrizione il tutto.

    Fiducioso di una vostra risposta porgo cordiali slauti.
     
  2. Remo Magnatti

    Remo Magnatti Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :)....l'unico responsabile è il tuo tecnico (geometra, architetto....) che ti fece la relazione tecnica da presentare al rogito....:confuso:
     
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Renzo secondo te un tecnico fece la relazione?
     
  4. Remo Magnatti

    Remo Magnatti Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ...effettivamente no..:confuso:....nella fretta ho dato per scontato ciò che è la prassi in un rogito, (anche se non obbligatorio), la presenza di una relazione tecnica.....:)....mi dispiace, Marco, ciò non sarebbe accaduto se all'epoca dell'acquisto avessi utilizzato le normali accortezze e fatto effettuare le dovute verifiche catastali..:)..e sicuramente avresti speso meno..;).considerando che avendo autocertificato lo stato dell'immobile, a mio avviso, non puoi rifarti su nessuno...neppure sull'agente immobiliare che ha peccato di poca professionalità...:basito:..
     
  5. mirkog5

    mirkog5 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok, grazie mille delle risposte veloci ed esaustive.
    Leggo adesso che la mia moglie poteva fare una verifica da un tecnico e poi rivalersi su di lui se non erano regolari.
    Il fatto è che l'agenzia sapeva che non erano regolari.
    A volte scoccia il fatto che se non sai le procedure e altro, si prendono gioco di te.

    Grazie ancora.
     
    A ANTONELLA65 piace questo elemento.
  6. mirkog5

    mirkog5 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Però pensandoci, questi controlli non dovrebbe farli l'agenzia?
    allora per cosa è stata pagata, per prendere appuntamento dal notaio e incontrare la gente?
     
  7. Remo Magnatti

    Remo Magnatti Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :).....Il mediatore deve comunicare alle parti le circostanze a lui note relative alla valutazione ed alla sicurezza dell'affare che possano influire sulla conclusione di esso. Art. 1759 del Codice Civile : "......quindi basterebbe che tu riuscissi a provare, trascorsi ormai 8 anni e che potrebbe essere troppo tardi...:confuso:... che l'agente immobiliare in questione era a conoscenza della difformità e che te lo abbia taciuto....:fico:... al fine di concludere l'affare.....
     
    A ANTONELLA65 piace questo elemento.
  8. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    quote=mirkog5;109452]Andato dall'amministratore del condominio, che è anche l'agenzia della compravendita, [/quote]

    cioè l'amministratore del condominio è un agente immobiliare? si fa pagare come amministratore? è regolare ciò?
     
  9. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Docfa con causale: Esatta rappresentazione grafica. Non serve Dia, niente multa e niente di niente. € 50,00 di spese di catasto + circa € 200 per un geometra che ti fa la pratica. E regolarizzi tutto!
    Saluti!
     
  10. mirkog5

    mirkog5 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'architetto ha detto che serve la DIA con relativa multa di 516€+86€ di segreteria, se fossero solo 250 andrebbe finita li, ma a noi costa 1000+IVA per la DIA, poi le multe e altri 400 per il catasto, siamo a 2000€.

    Leggendo in internet, DOCFA lo si usa dopo l'apertura della DIA.
     
  11. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Tu dici che guardando le planimetrie ti sei accorto che la terrazza anzichè essere a ovest, è a sud, stessa grandezza ma spostata.
    Ciò mi fa presupporre che non vi siano state variazioni, diverse distribuzione degli spazi o lavori di ristrutturazione. Quindi non vedo a cosa serva la Dia, a cambiare l'orientamento della terrazza??? :disappunto:
    Se è come dici, basta il Docfa come ti ho detto prima. Saluti!
     
    A POGGIBONSI CASE piace questo elemento.
  12. mirkog5

    mirkog5 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Martedì è aperto l'ufficio tecnico e telefono.
    L'architetto ha detto che ha chiesto all'ufficio tecnico e serve la DIA, ovvio che così loro prendono i soldi della multa.
     
  13. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il problema è in catasto non in ufficio tecnico, il comune non ci deve neanche entrare in questa questione.
    Cmque se tutto l'edifico fosse stato costruito difformemente dal progetto autorizzato non si risolverebbe certo con una DIA!
    (vorrei vedere cosa ci scrive)

    Se l'edificio realizzato è conforme al progetto è evidente che è stata disegnata male la pianta in catasto, chiedi al tecnico di presentare un docfa x errata rappresentazione grafica.

    Semmai per scrupolo richiedi una copia del progetto protocollato in comune.
     
    A roberto.spalti piace questo elemento.
  14. mirkog5

    mirkog5 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho chiamato l'ufficio tecnico e mi hanno dtto che devo aprire una DIA, l'architetto me lo ha confermato, oramai devo fare quella procedura.
    Confermo che tutti gli appartamenti dal lato del mio appartamento e quelli opposti a questi hanno tutti la terrazza sbagliata.
    Alcuni condomini l'hanno regolarizzata qualche anno fa, saputo dall'architetto.
     
  15. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    all atto di acquisto è stata taciuta una difformità conosciuta da uno che fa sia l' agente che l'amministratore io non credo tocca a te pagare la regolarizzazione
    cordialmente
     
  16. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se il problema è solo in catasto la Dia non c'entra nulla. Cmq fai come ti hanno detto! Saluti!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina