1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. batacchi

    batacchi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti,

    il mio quesito è questo:
    vorrei acquistare una casa all'asta, la proprietà è questa:
    il padre nel 1989 donava al figlio la nuda proprietà, lo stesso si riservava per sè e per la moglie l'usufrutto vitalizio con diritto di accrescimento a favore del più longevo dei due.
    gli esecutati sono tutti e tre

    Secondo voi l'altro figlio può impugnare l'atto del tribunale.

    Saluti
    Marco
     
  2. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    ..dopo la morte del padre ha 10 anni di tempo per farlo...........
     
    A scerimm, raminaljet, immobiliarevenezia e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. scerimm

    scerimm Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    non puo' farlo in qunto sono passati 20 anni dalla donazione, quindi sono scaduti i termini x un eventuale azione di riduzione.puoi comprare.

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    se non siamo certi delle risposte da dare, ti prego di astenerti per il miglioramento della qualità del forum.....
     
    A leonard, raminaljet e stefano82 piace questo elemento.
  4. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista

    ........scerimm la mia risposta era sbagliata tanto quanto il tuo atteggiamento da sacente......................:ok::ok::ok:
     
    A raminaljet piace questo elemento.
  5. immobiliarevenezia

    immobiliarevenezia Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E' meglio forse precisare però a tutti un pò i concetti base :

    Punto primo :

    "L'azione personale di riduzione, che rende inefficaci le donazioni stipulate e le disposizioni testamentarie volute dal de cuius in pregiudizio delle ragioni dei legittimari, può essere spiegata, però, solo dopo l'apertura della successione (ossia dopo l'avvenuto decesso del de cuius) , ed è soggetta a prescrizione decennale."

    Punto secondo :

    "L'azione reale di restituzione, invece, è intentata qualora e solo se i legittimari, esperita vittoriosamente l'azione di riduzione, non trovano soddisfazione nel patrimonio del beneficiario delle donazioni o del lascito testamentario. In pratica i legittimari, con tale azione, possono rivolgersi agli attuali proprietari dei beni donati e disposti per testamento, e pretenderne la restituzione."

    Punto terzo :

    "L'azione di restituzione non può essere promossa (dopo eventualmente aver esperito con successo l'azione di riduzione) qualora siano decorsi oltre venti anni dalla donazione."

    Punto quarto :

    "Al fine di evitare che il termine ventennale pregiudichi i legittimari, costoro possono formulare un' opposizione stragiudiziale alla donazione. In pratica essi notificano la volontà e la ferma determinazione di opporsi alla donazione al beneficiario della stessa, e la rendono pubblica mediante trascrizione nei registri della conservatoria immobiliare. In tal caso, il termine di venti anni è sospeso, ed i terzi ben si guarderebbero dall'acquistare beni precedentemente donati."

    Cordialmente

    Emanuele

    Aggiunto dopo 17 minuti :

    Rispondo in merito alla questione da te sollevata :

    La legge n.80/2005 ha novellato il quadro normativo di riferimento, e le novità concernono soprattutto proprio la tutela degli acquirenti di beni provenienti da donazione.
    Le disposizioni contenute nella citata legge, hanno previsto, pertanto, un'ulteriore scadenza ventennale, entro cui i legittimari devono esercitare le loro pretese, altrimenti non potranno più rivendicare le loro ragioni verso i terzi acquirenti, ed in tal modo hanno agevolato e migliorato la circolazione giuridica dei beni provenienti da donazioni; ma al contempo hanno istituito l'opposizione alla donazione (il terzo basta solo che ne verifichi eventualmente la trascrizione o meno) che costituisce, sicuramente, una maggiore tutela per i legittimari lesi dal “de cuius ereditate agitur”. "

    Donazione 1989 : è già quindi prescritta la possibilità della azione di restituzione nei confronti dei terzi. Da verificare solo e facilmente se un Legittimario non abbia trascritto un "atto di opposizione alla donazione".

    Un caro saluto

    Emanuele
     
    A batacchi, leonard e stefano82 piace questo elemento.
  6. batacchi

    batacchi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao Emanuele,

    non credo che il legittimario abbia trascritto un'atto di opposizione, in quanto si sarebbe accollato anche
    i debiti del padre...


    Cordiali Saluti
    Marco
     
    A leonard piace questo elemento.
  7. immobiliarevenezia

    immobiliarevenezia Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao Marco,
    considera sempre che per valutare adeguatamente i rischi legati all'acquisto di un bene immobile ad un'asta giudiziaria è indispensabile prendere visione della Perizia del professionista che obbligatoriamente deve essere predisposta prima della sua messa in vendita.

    Il Giudice infatti, per valutare quale prezzo base stabilire per l'immobile, deve farlo stimare da un Perito che, con la nuova disciplina, può accettare l’incarico senza udienza. La Perizia è un documento prezioso, non solo perché contiene praticamente tutti i dati descrittivi (identificazione catastale, certificato ipotecario ventennale, planimetria, condizioni di manutenzione, eccetera), ma anche perché include le principali "magagne" rilevate dall'esperto.
    Deve per esempio essere chiaramente specificato se l'immobile è libero, occupato dal proprietario o locato. Nella Perizia inoltre si possono rilevare eventuali problemi di abusivismo edilizio, condoni richiesti, liti giudiziarie in corso e pregiudizi di terzi. Il bene è in genere stimato facendo preciso riferimento alle condizioni del mercato immobiliare locale. Le nuove norme specificano anche che la Perizia deve riportare l’esistenza di debiti condominiali pregressi e di vincoli posti dal regolamento condominiale all’uso. La Perizia è consultabile presso la cancelleria del tribunale o presso lo studio dei professionisti delegati. Tuttavia, se l'immobile è adeguatamente pubblicizzato su Internet, può essere consultata anche on-line, insieme all’ordinanza di vendita e all’avviso d’asta (una sua sintesi).

    Una affiancamento ad un buon Studio Legale, esperto in materia, è comunque consigliabile.

    Un caro saluto

    Emanuele
     
    A batacchi piace questo elemento.
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Donazione 1989 : è già quindi prescritta la possibilità della azione di restituzione nei confronti dei terzi. Da verificare solo e facilmente se un Legittimario non abbia trascritto un "atto di opposizione alla donazione".

    Un caro saluto

    Emanuele[/QUOTE]

    Secondo me il termine parte dal 2005, cioè da quando è entrata in vigore la nuova legge, quindi l' opposizone stragiudiziale alla donazione potrà essere effettuata fino al 2025.
    Saluti

    Smoker
     
  9. immobiliarevenezia

    immobiliarevenezia Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Secondo me il termine parte dal 2005, cioè da quando è entrata in vigore la nuova legge, quindi l' opposizone stragiudiziale alla donazione potrà essere effettuata fino al 2025.
    Saluti

    Smoker[/QUOTE]

    Ciao Smoker,

    Ti ringrazio per l'opportunità che mi hai dato di approndire una tematica (effetti della introduzione della nuova Legge 80/2005) analizzata nello Studio che riporto in sintesi da fonte autorevole (Consiglio Nazionale Notariato) :

    5 - Considerazioni di diritto transitorio - Applicabilità della riforma alle donazioni anteriori

    ....omissis....

    ...."In tal senso cfr. Tassinari in studio approvato dal C.N.N. n.5859/C il quale, pur avvertendo l'opportunità che sia al più presto introdotta una norma di carattere transitorio applicabile alle donazioni ante riforma idonea a rimettere in termini i coniugi e parenti in linea retta già in possesso dei requisiti al ventennio dalla donazione, conclude che allo stato "per tutte le donazioni sia anteriori sia successive all'entrata in vigore della l.80/2005, la stabilità dei diritti dei terzi è pienamente tutelata una volta decorsi i venti anni dalla trascrizione della donazione stessa".
    A questo punto quale dovrà essere il nostro comportamento? Qual'è la risposta corretta del notaio al quale viene fatta richiesta di ricevere un atto di opposizione a donazione posta in essere da oltre vent'anni da una soggetto ancora in vita?
    L'argomento è stato affrontato dalla collega Cristina Lomonaco nella soluzione del quesito n.6027/C: donazione di un terreno fatta nel 1998 da Tizio a favore di Caio e vendita del detto terreno ad una società nell'anno 2002. Il donante è ancora in vita e Caio ha due fratelli. La società richiede l'atto di rinuncia all'opposizione dei fratelli di Caio. Può il notaio rifiutarsi di ricevere l'atto di rinuncia stante un orientamento dottrinale che ritiene la riforma non applicabile alle donazioni pregresse? Giustamente la collega risponde in senso negativo. Sia per i percorsi logici precedentemente esposti (la riforma opera sugli effetti ancora pendenti e non sull'atto di donazione in sè) sia perchè l'eventuale atto posto in essere, ove dovesse prevalere il suddetto orientamento oggi minoritario, sarebbe al più un "atto inutiliter datum" ma non illecito o nullo per espresso divieto.
    In ogni caso rimane fermo il rammarico per l'inesistenza di una norma di diritto transitorio diretta a derimere dubbi interpretativi ed anche a condurre ad equità situazioni di disparità e l'auspicio di un ulteriore intervento legislativo rivolto a risolvere detti problemi che a volte determinano incertezze tra noi notai e operatori del diritto."....

    Un caro saluto.

    Emanuele
     
  10. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Interpretazione normale, che però non esclude la censura per incostituzionalità della norma, per evidenti disparità di trattamento.

    Smoker
     
    A leonard piace questo elemento.
  11. immobiliarevenezia

    immobiliarevenezia Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao Smoker,

    la evidente disparità di trattamento di cui tui fai riferimento, sempre secondo l'autorevole Studio del CNN che analizza ogni eventuale possibilità legata alla introduzione della nuova Legge (80/2005) non va banalmente generalizzata !!

    Probabilmente una più accurata lettura da parte tua del punto n.3 dello Studio del CNN può aiutare :

    3 - Carattere della personalità
    Deriva dallo stretto legame con lo status richiesto per gli aventi diritto (coniuge-parenti in linea retta) e pertanto non si ritiene possa essere esercitato da terzi in via surrogatoria o per trasmissione.
    Il legislatore nel riconoscere al coniuge e al parente in linea retta il diritto all'opposizione, in deroga alla limitazione appena introdotta, ha inteso tutelare gli interessi di quei più stretti congiunti che potranno essere chiamati alla successione quali legittimari ed a ciascuno di essi ha riconosciuto il diritto all'opposizione.
    Da tale previsione non sarebbe in astratto esclusa nessuna categoria di legittimari, poichè l'espressione "parenti in linea retta" comprende i discendenti, e gli ascendenti, chiamati questi ultimi solo potenzialmente quali legittimari nell'eventualità della mancanza dei primi.
    In concreto ne resterebbero esclusi quei soggetti che solo dopo il decorso dei venti anni dalla trascrizione della donazione (quando cioè è ormai troppo tardi) assumeranno lo status di "coniuge" (matrimonio contratto dopo i venti anni) o di "parenti in linea retta" (sopravvenienza di figli per nascita o per riconoscimento dopo il decorso del detto termine), determinandosi così una non coincidenza tra i soggetti che hanno esercitato o potuto esercitare il diritto alla opposizione e i soggetti che, quali effettivi legittimari al momento dell'apertura della successione, hanno diritto all'esercizio dell'azione di riduzione e restituzione; ma trattasi di inconveniente, che stante il principio generale della limitazione temporale e dell'esigenza primaria di favorire la circolazione del beni, non consente deroga.
    Il diritto di opposizione potrà essere esercitato con uno o più atti dai suddetti legittimati all'esercizio (coniuge, ascendenti e discendenti, figli e figli dei figli e così via), indipendentemente dalla loro qualifica di "legittimari" (solo al momento dell'apertura della successione potranno essere individuati i legittimari effettivamente interessati all'azione di riduzione e restituzione e quindi i soli beneficiari degli effetti dell'opposizione) e senza preclusione per coloro che solo dopo la donazione, vengano ad acquistare lo status di coniuge o di parente in linea retta. Non sembra infatti, stante anche la lettera e lo spirito della norma, dover creare discriminazione tra coloro che al momento della donazione siano in possesso dei requisiti parentali richiesti e coloro che tali requisiti acquisiscano dopo la donazione. L'unica discriminante e preclusione si può determinare nei casi sopra indicati in cui i requisiti vengano a crearsi dopo l'avvenuto decorso del ventennio dalla trascrizione della donazione.

    Per quanto riguarda poi la "censura per incostituzionalità della norma", perdonami ma siamo nel campo della pura fantasia, in teoria ancora tutta da dimostrarsi e ben lontano dal verificarsi.

    Commento personale : se al posto di lanciare in ogni circostanza sassate nello stagno, Ti sforzassi di far fatica pure tu argomentando meglio e con maggior precisione e riferimenti le tue pur legittime osservazioni, con ogni probabilità ne guadagnerebbe il blog e saresti probabilmente più di aiuto a chi ha posto il quesito ed a chi cerca, con le proprie anche limitate competenze, di aiutare a capire meglio.

    Per quanto mi concerne, non intendo più accettare da Te altre simili ed inutili provocazioni e/o atteggiamenti, se non motivate da quanto in precedenza ho detto.

    Cordialmente

    Emanuele
     
    A leonard piace questo elemento.
  12. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    ....................ciao "cordialmente emanuele", su via non c'è nulla di personale, sei molto preparato su questo argomento (si è capito) ma le interpretazioni anche se sbagliate (forse) vanno sempre rispettate ...............:ok::ok:
    ..........il confronto che ne è nato tra noi ha permesso anche a me "vecchio " di approfondire l'argomento e farmi un idea più precisa, anche se ho sbagliato a scivere ciò che ho scritto........... ergo coooordialmente da leonard.......................:risata::risata::risata::risata:
     
    A immobiliarevenezia piace questo elemento.
  13. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se la donazione e stata fatta e trascritta venti anni prima dell' entrata in vigore della legge 80 /2005 il coniuge o parenti in linea retta (legittimari) non possono nè opporsi alla donazione, nè successivamente, fatti i passi necessari, azionare potenzialmente l' azione di restituzione. Quindi in nome della competitività, il legislatore ha sacrficato i loro diritti senza possibilità alcuna di rimedio creando diseguaglianza con chi invece può opporsi alla donazione e potenzialemente agire in restituzione. La legge è uguale per tutti recita la Carta Costituzionale. A me pare che nel caso dibattutto non sia più così.
    Saluti

    Smoker
     
  14. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .concordo con la tua idea e mi auguro come hai scritto che tale disparità un giorno venga sanata dubitando però che ciò accada ...................:D
     
  15. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Come scritto sopra basterebbe, per tutti, far partire il termine dal 15 maggio 2005.

    Smoker
     
  16. scerimm

    scerimm Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    :risata::confuso::confuso:leonard, che ti prende si puo' sbagliare. Ti rinnovo che se non si è sicuri delle risposte da dare è meglio astenersi, spesso dai risposte inesatte.per quanto riguarda l'atteggiamento da sacente, questa è una tua opinione personale dettata dalla brutta figura che hai fatto. :risata:
     
  17. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
     
  18. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .........brutta figura??? ..............:risata::risata::risata::risata: , guarda che dal confronto si impara e se per imparare devo fare brutte figure come le definisci tu sono disposto a farne molte..............:^^::^^::^^::^^:
    .............astenermi? risposte inesatte???................dal dibattito è nata una discussione interessante dove ognuno si è fatto penso un idea più precisa.............;)
    .P.S. per completezza la tua "spiegazione era più esatta della mia ma non la più completa, avresti dovuto astenerti pure tu??????......................:risata::risata::risata::risata::risata:

    ...
     
  19. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Aggiungo, inoltre, che se il parente in linea retta avesse fatto opposizione alla donazione, il discorso di Leonard avrebbe avuto ancora senso. L' utente che ha postato il quesito non ha specificato il punto, quindi tutte le strade rimangono aperte.
    Secondo me per migliorare il forum ci vuole anche educazione e soprattutto rispetto degli altri, delle loro idee, giuste o sbagliate che siano ed infine del loro modo di scrivere e confrontarsi.
    saluti

    Smoker
     
    A leonard piace questo elemento.
  20. scerimm

    scerimm Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ò

    Aggiunto dopo 13 minuti :

    leonard, hai finito di provocare, prima me, poi smoker, in precedenza altri. Oltre a non conoscere leggi elementari della nostra professione, ti permetti pure il lusso di provocare,:confuso::confuso::confuso: Ma facci il piacere.:^^::^^:: se sei scritto per sfottere sei pregato di uscirtene.:idea::idea: Grazie e saluti a tutti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina