• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

aleerika

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
Buonasera a tutti,
sono un nuovo iscritto, visto che ho bisogno del vostro gentile ed esperto parere...
Sto girando per banche per trovare il mutuo migliore, al 100% con fondo Consap, per acquistare da costruttore la casa in cui, tra l'altro, già abito.
Il prezzo concordato è di €140.000, ovviamente più IVA , siccome la fine lavori è stata data nel 2014.
Dopo aver fatto 140.000 conti e visto che la parte principale mancate (€) è proprio la parte dell'IVA, vi porgo la seguente domanda: ammesso che il costruttore accetti, è possibile far risultare l'acquisto (ovviamente richiedere anche il mutuo) per 145.000 IVA inclusa e che di conseguenza pagherà lui l'IVA??

Aspetto con ansia le vostre esperienze e pareri!!
Grazie in anticipo per il supporto
Alessandro
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
#2
Tutto si può fare se lui accetta. L'importo dovrà essere separato con un imponibile piu basso oltre IVA per un totale di 140.000. Da quando sei in casa?
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
#4
No non funziona così. Il prezzo dichiarato deve essere interamente versato e vanno indicati gli assegno. Si può stabilire uno sconto, chiamiamolo così in atto, motivato che porterà ad un prezzo minore.
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#5
Grazie Rosa, quindi posso acquistarla a 145.000 IVA compresa che poi pagherà lui? La banca potrebbe fare storie?
Non è che paga lui l'IVA, se gli dai 145 la stai pagando tu. Semplicemente cambi modo di indicare il prezzo.
Se la banca è d'accordo non credo sia un problema. Per il costruttore non cambia niente perchè nell'atto verrà scritto 140 + IVA e la fattura riporterà 140 + IVA. E' soltanto una questione di comunicazione con la banca.
 

aleerika

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#7
La banca mi ha detto di indicare sul compromesso la cifra di 145.000 e non menzionare l'IVA, ma di sentire il notaio se ci sono problemi. Oggi sento e vi dico...
La mia paura è che, dichiarando tale somma di acquisto, in fase di rogito, quando si dichiara che la somma reale è composta da 140.000 + IVA, non ci sia qualche problema che faccia saltare il tutto.....:triste:
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#8
La banca mi ha detto di indicare sul compromesso la cifra di 145.000 e non menzionare l'IVA, ma di sentire il notaio se ci sono problemi. Oggi sento e vi dico...
La mia paura è che, dichiarando tale somma di acquisto, in fase di rogito, quando si dichiara che la somma reale è composta da 140.000 + IVA, non ci sia qualche problema che faccia saltare il tutto.....:triste:
Se sul preliminare non menzioni l'IVA il costruttore poi potrebbe chiedertela su 145.000.
Dovresti scrivere 145.000 IVA 4% inclusa
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto