1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Speedfoot

    Speedfoot Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, premetto di essere ignorante in materia, ma ho un amico che sta vendendo casa, e sia per necessità di soldi e sia perché siamo amici da moltissimo tempo, mi sta vendendo la sua casa per 50.000 euro. Il mutuo è di 50.000 e il valore del perito è di 82.000 euro. il Valore catastale è di 900 euro a mq. Ora il mio dilemma è: potrei avere qualche problema con il fisco? Ancora non ho eseguito nessun atto , Grazie :)
     
  2. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    ti consiglierà il notaio come fare, il valore da dichiarare nel rogito per non insospettire il fisco comunque non è quello del perito, ma quello determinato dal valore catastale moltiplicato per una serie di parametri.
    Peraltro, i pagamenti vanno fatti in modo tracciato, e gli estremi dichiarati in atto, per cui evitate giri di denaro in nero, per far fronte ad eventuali indagini sui conti.
     
    Ultima modifica: 2 Giugno 2016
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Le tasse, se casa di abitazione, si pagano sul valore catastale.
    Molto difficilmente il prezzo di compravendita è inferiore al valore catastale.

    Quindi per l'erario non cambia nulla, si dichiara in atto il prezzo effettivamente pagato anche perchè i mezzi di pagamento oggi devono essere tracciabili.

    Assicurati semplicemente che il valore catastale sia anche nel tuo caso effettivamente inferiore al prezzo.
     
  4. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino

    ????

    In rogito dichiari il prezzo pagato (dimostrato da mezzi tracciabili) e il valore catastale (per calcolare le tasse). Stop.

    Mi sa che ti confondi con il NON abitativo e i relativi servizi di striscia la notizia ...

    Forse è da tanto che non acquisti case ... :risata::risata::risata:
     
    A leolaz e PyerSilvio piace questo messaggio.
  5. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    si scusa :D mi sono espresso malissimo, intendevo che una cosa è il valore tassato, sul quale scattano eventuali accertamenti, un'altra il prezzo pagato che va tracciato comunque
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    il pagamento delle imposte al momento dell'acquisto si paga sul valore catastale se scegli di farlo, potresti pagare le imposte anche sul valore effettivo (naturalmente non lo fa nessuno perchè non conviene).
    In alcuni casi che sono straordinari, ossia quando il valore catastale rivalutato è superiore al prezzo di scambio, l'acquirente puo scegliere se pagare le imposte sul prezzo oppure sul valore catastale (c.d. prezzo valore): in qst caso, a parere del notaio, ci potrebbe essere un controllo dell'Ade con conseguente sanzione
     
    A Bagudi e FraAg.Milano piace questo messaggio.
  7. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    In questi casi meglio pagare la maggiore tassazione e non avere pensieri. Imho.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  8. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Se ne avessi la possibilità ti consiglierei di rivedere, sul sito di Canale5, il servizio di StrisciaLaNotizia di ieri (02.06.16), in cui veniva intervistato un notaio in merito agli accertamenti "postumi e a tavolino" del fisco. Per un'abitazione, comunque, non dovresti aver problemi, ma, data la notissima rapacità del nostro fisco, non ci giurerei. In ogni caso scegli un buon notaio, che sappia consigliarti in merito.
     
  9. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' consigliabile pagare le tasse sul valore catastale anche quando il prezzo pagato risultasse inferiore.

    Ricordiamo comunque che il pagamento sul valore catastale è opzionale e non obbligatorio. In tutti i casi se paghi sul valore catastale che dovesse anche risultare più elevato di quello di acquisto non avresti particolari problemi.
     
    A Bagudi e brina82 piace questo messaggio.
  10. Speedfoot

    Speedfoot Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma infatti il dubbio mi era venuto guardando striscia.. Comunque non c'è la possibilità di calcolarlo io questo valore? Se prendo come riferimento il Visura per immobile, posso calcolarlo io?
     
  11. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    si devi prendere la rendita catastale, moltiplicarla x105 ed aggiungere il 10% (se è prima casa): ricorda che c'è un minimo previsto di 1000euro
     
  12. Speedfoot

    Speedfoot Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Un minimo di cosa?
     
  13. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    L'importo dell'imposta di registro non puo' essere inferiore a mille euro.

    Es.:
    Se il calcolo ti dà 1500 paghi 1500
    Se il calcolo ti dà 600 paghi 1000
     
  14. Speedfoot

    Speedfoot Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Io ho come riferimento la Visura dell'immobile, dove la rendita è di 139 euro, è questa la cifra che devo moltiplicare?
     
  15. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sì!
     
  16. sanmon

    sanmon Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ti consiglio di dare un occhiata al sito dell'agenzia delle entrate e verificare le valutazioni omi per non avere problemi.
     
  17. Speedfoot

    Speedfoot Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Facendo il calcolo io mi viene intorno ai 16 mila.. Quindi posso stare tranquillo credo xD
     
  18. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Quello per i locali commerciali... Per quelli abitativi non è necessario.

    Pagherài il 2% su questi 16k circa (se prima casa), a prescindere da quanto poi paghi effettivamente l'immobile...
     
    A miciogatto piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina