1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mirha79

    mirha79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, mio marito vorrebbe acquistare da suo padre una casa al grezzo da ultimare. L'acquisto si rende necessario perchè a voce i suoi genitori hanno sempre detto che quella casa era di sua proprietà e le sue sorelle (almeno fino a questo momento) sono sempre state d'accordo, in tal modo un domani quella casa non andrebbe in successione cosa che invece accadrà con le altre proprietà terriere e altre due case di proprietà dei miei suoceri.
    Vorrei sapere se è possibile acquistare la casa da mio suocero evitando appunto il problema della successione, avendo la sicurezza cioè che un domani nessuna delle due sorelle possa vantarne dei diritti.
    Qualcuno ci ha consigliato anche la donazione ma da quello che so anche le donazioni entreranno un domani nella successione. Insomma vorrei trovare la soluzione che mi faccia dormire sonni tranquilli.
    Inoltre, mio suocero sarebbe intenzionato a terminare lui la casa con i soldi che ricaverebbe dalla vendita...questa cosa potrebbe rendere l'atto di vendita impugnabile?
    Scusate se mi sono dilungata, ringrazio anticipatamente....cordiali saluti
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao Mirha 79
    tutte le ipotesi che hai postato racchiudono il rischio di un eventuale azione degli (un domani) eredi che si dovessero sentire danneggiati.

    La donazione in primis è la più vulnerabile proprio per l'asenza del corrispettivo in dindini.

    Vero anche che la vendita fra padre e figlio il Notaio è tenuto a menzionarla
    (se il passaggio di denaro risulta tracciato ed effettivamente corrisposto ci si può difendere in caso di tentativo di rivalsa).

    Altra ipotesi da consigliare che nell'atto di acquisto intervenga il coniuge "Tu" in regime di separazione dei beni (o con eventuale dichiarazione di tuo marito che dichiara di escludere dalla comunione tale acquisto) provvedendo al saldo con le tue risorse economiche sempre tracciate.

    Questa cosa se un domani dimostrata rimetterebbe in discussione tutti gli accorgimenti in precedenza adottati, se pur un atto di liberalità di carattere patrimoniale andrebbe sempre giudicata al fine di appurare che non ci sia stata lesione della quota leggittima.
     
  3. mirha79

    mirha79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ...la ringrazio per la celerità della risposta. Mi permetto di porle un'altra domanda. Nel caso in cui decidessimo di procedere alla donazione, le mie cognate potrebbero firmare di fronte al notaio un atto in cui rinunciano un domani a rivalersi su quell'immobile? Oppure potrebbe bastare una carta firmata fra di noi, senza la presenza del notaio?
     
  4. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La materia è complessa ed io sono un semplice AI ti consiglio di consultare il Notaio
    comunque a mio dire una scrittura privata non ti mette del tutto al sicuro.
    Per legge si ritengono nulli tutti quegli atti o scritture che hanno come oggetto il disporre su di un bene che potrebbe cadere in eredità, quando ancora non si è aperta una successione.
    "vedi patti successori"
     
    A Patatina e Rosa1968 piace questo messaggio.
  5. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
  6. mirha79

    mirha79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Proverò a chiedere a un notaio, grazie
     
  7. Sciarpa Bianca

    Sciarpa Bianca Membro Attivo

    Privato Cittadino

    DONAZIONE=Dannazione !!!
    Mi sono trovato nelle stesse situazioni.
    Niente, firmato "prima" è considerato valido legalmente per il divieto dei "patti successori ".
     
    A Patatina e Rosa1968 piace questo messaggio.
  8. Patatina

    Patatina Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    In diritto ereditario italiano non é previsto accordarsi tra futuri coeredi prima della apertura di una successione,donazione no, contratto di compravendita tra tuoi suoceri e tuo marito, dimostrare che il immobile lo si ha pagato!!! E ristrutturate la casa non con i soldi dei suoceri, puo crearvi rogne future!!!attenzione!!!
     
  9. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Potrebbe effettuare una compravendita con obbligo di assistenza anziché con versamento di denaro. È una vendita non impugnabile dagli eredi.

    Tuo marito per acquistare la casa non versa soldi ma si impegna a fornire assistenza al padre vitanaturaldurante.

    Il denaro "risparmiato" verrà usato per ristrutturare l'immobile stesso.

    https://www.immobilio.it/threads/vendita-fra-parenti-prezzo-e-fisco.29518/
    di seguito i post di "un povero notaio":

     
    Ultima modifica: 13 Dicembre 2014
    A Patatina e topcasa piace questo messaggio.
  10. mirha79

    mirha79 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille....proporrò una compravendita con obbligo di assistenza...ancora grazie per il suggerimento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina