1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giugia75

    giugia75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti,
    abbiamo da poco concluso un preliminare di vendita per l'acquisto di un'abitazione a seguito di una seconda proposta di acquisto dopo un rifiuto da parte del venditore della prima proposta fatta.
    Parlando con il venditore ho scoperto che la prima proposta presentatagli dall'agente immobiliare era più bassa di quella che in realtà avevamo fatto noi e che, per di più, la nostra prima proposta coincideva con la cifra richiesta dal venditore nel contratto stipulato con l'agenzia immobiliare e che quindi il venditore avrebbe accettato!
    Ho chiesto spiegazioni all'agente e si è giustificato dicendo che lui deve proporre il prezzo da noi proposto decurtato delle loro commissioni di vendita! Ora a me sembra assurda questa spiegazione perché se l'agenzia stipula un contratto con il venditore in cui pattuisce un prezzo minimo di vendita dell'immobile e sullo stesso contratto c'è scritto che l'eventuale sovrapprezzo a cui l'agente dovesse riuscire a vendere l'immobile costituirà commissione per l'agente stesso, non vedo perché l'agente non debba presentare la nostra proposta così com'è!
    Ora vorrei capire se posso fare qualcosa per recuperare i 7000 euro che di fatto l'agente mi ha fatto sborsare in più.
    In cifre la situazione è questa:
    1^ nostra proposta: 310.000€
    il venditore afferma gli sia stato proposto 290.000€ (ben 20.000€ in meno rispetto alla nostra proposta!)
    2^ nostra proposta: 317.000€
    accettata dal venditore.

    Grazie a tutti per le cortesi risposte
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    L'agente aveva il dovere di presentare la proposta da voi firmata, quella da 310.000, altre proposte non sottoscritte non hanno valore . .cosa hanno sottoposto al venditore a 290.000 ??
    . .e da quando ??
    Operazione poco chiara ... senti l'agenzia se è il caso di far intervenire un legale o se ci pensano, a sistemare le cose, .... di loro iniziativa. :shock:
     
    A ccc1956, La Capanna, Gioia e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. giugia75

    giugia75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In che senso sento l'agenzia? L'agente che ha curato la vendita è il responsabile dell'agenzia.
    La mia idea era di rivolgermi alla casa madre (Toscano immobiliare) ma non so come contattarli.
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    Nel senso che dovrai appoggiarti ad un legale se non riconoscono il pasticcio fatto.
     
    A giugia75 piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma tu la proposta non l'avevi firmata ?
     
  6. giugia75

    giugia75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sì, ne ho anche una copia. Secondo voi ci sono gli estremi per agire per le vie legali?
     
  7. Yannix77

    Yannix77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusa i, ma se avevi firmato per 310000 euro il venditore non ha letto la proposta prima di rifiutare? Oppure l agente non glie l'ha sottoposta proprio? Magari e' il venditore che ha detto una bugia.....per evitare di pagare la commissione all'agenziangli ha promesso la differenza tra il prezzo reale di vendita ed il suo valore di realizzo.
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Sono d'accordo.
    Se la tua prima proposta era scritta ed è stata presentata al venditore, è impossibile che l'agenzia abbia potuto dirgli una cifra diversa.

    Qui qualcuno bara:
    o il venditore, per i motivi di cui sopra.
    O l'agenzia che non ha presentato la proposta al venditore ma l'ha fatta a voce (ma non lo sparai mai...)
    O tutti e due, in accordo per prendere di più...

    In ogni caso, dubito che tu possa agire.
     
  9. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'agenzia aveva avuto l'incarico con il cosiddetto supero, pratica utilizzata da agenti immobiliari poco professionali.
    Il rischio per il venditore è un tempo di vendita molto lungo, dato che il mediatore ha
    interesse a prendere la cifra più alta possibile.
    Comunque qualunque agente immobiliare ha il dovere e l'obbligo di presentare al venditore l'offerta come l'ha raccolta e in questo caso ci sono gli estremi per procedere legalmente.
    Naturalmente tutto dipende dalla testimonianza del venditore che potrebbe rimangiarsi quanto ha detto.
     
  10. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Io credo, molto più semplicemente, che l'agente abbia riferito al proprietario di una proposta + bassa facendo questo ragionamento: ho incarico a 10 e proposta a 6, adesso dico al proprietario di avere una proposta a 4. Magari il proprietario mi dice che accetterebbe a 5 e mai ai 4 proposti e l'agente, in ultima analisi, si presenta con la reale offerta a 6 facendo pensare al proprietario stesso di di avergli fatto ottenere più di quanto lo stesso aveva preventivato di ottenere.
    Magari mi sbaglio, ma spesso si consiglia troppo velocemente di rivolgersi a legali.
     
  11. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    E questa sarebbe una procedura corretta?
     
    A Sunrise piace questo elemento.
  12. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    non capisco..........sull'incarico c'e' la cifra minima di vendita...........certo il compratore non la sapra' mai.......se un'offerta viene rifiutata ed e' di poco inferiore al prezzo pubblicizzato........tanti saluti.
    altrimenti succedono queste cose.:shock:
     
  13. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Primo, se c'è un incarico scritto.

    Secondo, anche se c'è una cifra minima, nulla impedisce al proprietario di accettare una proposta al di sotto...
    Sono finiti i tempi in cui la rigidità pagava....
     
  14. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Ti pare che ho detto che è una procedura corretta?
     
  15. giugia75

    giugia75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    No, il venditore non ha detto una bugia, perché l'agente stesso ha confermato che doveva prenderci "le commissioni di vendita".
    Praticamente nel contratto con l'agenzia il venditore ha fatto inserire come cifra minima 310.000 (che poi casualmnete è proprio la cifra che abbiamo proposto noi nella prima proposta). L'agente ha detto al venditore che, tolte le commissioni di vendita a loro sarebbero entrati circa 290.000 € e ovviamente loro hanno rifiutato avendo appunto messo come cifra minima 310.000. Il problema è che sul contratto con il venditore, e se qualcuno ha visto un contratto di mandato di vendita della Toscano lo sa, c'è scritto prezzo di vendita 310.000 e tutto ciò che l'agente prende in più è commissione da parte del venditore. QUindi di fatto, se l'agente non è riuscito a spuntare un prezzo superiore, prende la commissione solo dall'acquirente.

    No, non è così loro volevano spuntare le commissioni di vendita e a quella cifra non le avrebbero prese. Altrimenti avrebbero fatto questo "giochetto" direttamente con il venditore, invece a noi hanno detto che aveva rifiutato l'offerta e ci hanno detto (tra l'altro suggerendoci la cifra da proporre - si vede che puntavano a 7000 € di commissioni dal venditore) di fare una controproposta.
    Il venditore si è reso disponibile a testimoniare. Ma secondo lei posso denunciare questo comportamento scorretto anche alla "casa madre"? Essendo un franchising penso debbano sottostare a regole rigide, no?
    Non ho capito bene cosa volevi dire.

    L'incarico scritto c'è, anche per la Toscano lavora in esclusiva.
     
  16. Abakab

    Abakab Ospite

    Puoi farlo ma non otterrai nulla . . l'aspetto economico viene prima di quelle che tu definisci " regole rigide!"
     
  17. giugia75

    giugia75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    lo immaginavo :triste:
     
  18. Abakab

    Abakab Ospite

    Se il venditore è disposto a testimoniare la via legale è percorribile ..se vale la pena .. oppure puoi provare con un bel confronto faccia a faccia venditore e agente .. e vedere se quest'ultimo colto da rimorso atroce :shock: è disposto a trattare la mediazione.
    Ottenendole da te!(€ 317.000) Hai pagato la tua e la sua mediazione! Non si lavora cosi'!!
     
  19. Abakab

    Abakab Ospite

    ..stò pensando a quei tanti colleghi onesti e professionali ..che saranno costretti a chiudere!!
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Regole rigide ???

    A prescindere dal fatto che non procederei legalmente perchè non c'è la sostanza per farlo...
    mi meraviglio che la Toscano abbai preso solo 7.000 euro di provvigione, dal momento che, da quanto ti hanno detto, da 310.000 di proposta il venditore prendeva solo 290.000 euro: a casa mia fanno 20.000 di provvigione...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina