1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un soggetto iscritto regolarmente nel ruolo mediatori della camera di commercio, non esercita da qualche anno la professione. Adesso gli è capitato di concludere una mediazione tra 2 soggetti privati. Come può fare per farsi pagare la mediazione. Emettere una fattura occasionale oppure cosa. Il notaio pretende la partita IVA per poter inserire in atto che l'affare si è concluso per mezzo del mediatore. Senza partita IVA ma con la regolare iscrizione nel ruolo mediatori il notaio può fare l'atto? Grazie si qualcuno di Voi esperto in materia può rispondermi.

    A tutti buona giornata.
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se non ha partita IVA e non esercita da qualche anno, a mio parere non può pretendere alcuna provvigione.
     
    A magerfin piace questo elemento.
  3. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    eventualmente, prende la P.IVA che tipo di fattura potrebbe fare?
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mancherebbe anche l'iscrizione alla Camera di Commercio.
    Se si iscrive oggi, mica può emettere fattura con data precedente all'iscrizione.
    Ne convieni?
    Quindi anche se si iscrive oggi, ieri (giornata della mediazione ) era scoperto di iscrizione.
    Secondo me non può pretendere alcunchè.
     
    A euromaila piace questo elemento.
  5. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti e ringrazio in particolar modo Antonello per i suoi puntuali e precisi interventi.
    Vengo al dunque e continuando la discussione voglio precisare che per chi è mediatore regolarmente iscritto nel ruolo ma senza partita IVA può comunque emettere una ricevuta o fattura per prestazione occasionale purchè detta prestazione viene fatta una sola volta e non superare l'importo di Euro 5000. Questo è quanto mi è stato riferito da una commercialista. Il punto da chiarire è: La proposta d'acquisto firmata ed accettata dalle rispettive parti è valida? Grazie ancora anticipatamente.
     
  6. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao, la proposta d'acquisto accettata è un contratto valido fra le parti.
    Il notaio deve comunicare l'eventuale non iscrizione alla camera di commercio del mediatore (il ruolo è stato soppresso, non esiste più).
    Se emetti una ricevuta per prestazione occasionale (non come mediatore e quindi non inserita in atto) potresti essere a posto.
     
  7. patrizia581958

    patrizia581958 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quindi una prestazione occasionale con quale motivazione e a che titolo?
    E comunque senza menzionare la parola provvigioni, immagino.

    In ogni caso la proposta di acquisto firmata ed accettata è valida.
     
  9. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Per l'agenzia delle entrate sarebbe possibile effettuare una ricevuta di prestazione occasionale, ma non per la Camera di Commercio che pretende l'iscrizione alle imprese per esercitare la mediazione. Più che un problema del Notaio, che a mio parere potrebbe benissimo registrare i tuoi dati, credo che potrebbero essere il venditore e l'acquirente a non pagarti la mediazione e avrebbero ragione.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Operazioni effettuate ai sensi dell'art. 1, comma 100, legge n. 244/2007 in regime dei minimi:stretta_di_mano:
    oppure prestazioni esclusa da IVA ai sensi dell'art. 5 e/o 10 punto 9 d.p.r. 633/72 e successive modificazioni:ok:
     
  11. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Le prestazioni effettuate in regime dei minimi richiedono l'iscrizione alla Camera di Commercio e quindi con partita IVA.
    Nel D.P.R. 633/72 art. 10 che allego, la nostra attività non rientra nell'esenzione IVA.Articolo 10
    Operazioni esenti dall'imposta

    1. Sono esenti dall'imposta:
    1) le prestazioni di servizi concernenti la concessione e la negoziazione di crediti, la gestione degli stessi da parte dei concedenti e le operazioni di finanziamento; l'assunzione di impegni di natura finanziaria, l'assunzione di fideiussioni e di altre garanzie e la gestione di garanzie di crediti da parte dei concedenti; le dilazioni di pagamento, le operazioni, compresa la negoziazione, relative a depositi di fondi, conti correnti, pagamenti, giroconti, crediti e ad assegni o altri effetti commerciali, ad eccezione del recupero di crediti; la gestione di fondi comuni di investimento e di fondi pensione di cui al decreto legislativo 21 aprile 1993, n. 124, le dilazioni di pagamento e le gestioni similari e il servizio bancoposta;
    2) le operazioni di assicurazione, di riassicurazione e di vitalizio;
    3) le operazioni relative a valute estere aventi corso legale e a crediti in valute estere, eccettuati i biglietti e le monete da collezione e comprese le operazioni di copertura dei rischi di cambio;
    4) le operazioni, relative ad azioni, obbligazioni o altri titoli non rappresentativi di merci e a quote sociali, eccettuate la custodia e l'amministrazione dei titoli; le operazioni, incluse le negoziazioni e le opzioni, eccettuate la custodia e amministrazione, relative a valori mobiliari e a strumenti finanziari diversi dai titoli. Si considerano in particolare operazioni relative a valori mobiliari e a strumenti finanziari i contratti a termine fermo su titoli e altri strumenti finanziari e le relative opzioni, comunque regolati; i contratti a termine su tassi di interesse e le relative opzioni; i contratti di scambio di somme di denaro o di valute determinate in funzione di tassi di interesse, di tassi di cambio o di indici finanziari, e relative opzioni; le opzioni su valute, su tassi di interesse o su indici finanziari, comunque regolate;
    5) le operazioni relative alla riscossione dei tributi, comprese quelle relative ai versamenti di imposte effettuati per conto dei contribuenti, a norma di specifiche disposizioni di legge, da aziende e istituti di credito;
    6) le operazioni relative all'esercizio del lotto, delle lotterie nazionali, dei giochi di abilità e dei concorsi pronostici riservati allo Stato e agli enti indicati nel decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, ratificato con legge 22 aprile 1953, n. 342, e successive modificazioni, nonché quelle relative all'esercizio dei totalizzatori e delle scommesse di cui al regolamento approvato con decreto del Ministro per l'agricoltura e per le foreste 16 novembre 1955, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 273 del 26 novembre 1955, e alla legge 24 marzo 1942, n. 315, e successive modificazioni, ivi comprese le operazioni relative alla raccolta delle giocate;
    7) le operazioni relative all'esercizio delle scommesse in occasione di gare, corse, giuochi, concorsi e competizioni di ogni genere, diverse da quelle indicate al numero precedente, nonché quelle relative all'esercizio del giuoco nelle case da giuoco autorizzate e alle operazioni di sorte locali autorizzate;
    8) le locazioni non finanziarie e gli affitti, relative cessioni, risoluzioni e proroghe, di terreni e aziende agricole, di aree diverse da quelle destinate a parcheggio di veicoli, per le quali gli strumenti urbanistici non prevedono la destinazione edificatoria, ed i fabbricati, comprese le pertinenze, le scorte e in genere i beni mobili destinati durevolmente al servizio degli immobili locati e affittati, esclusi quelli strumentali che per le loro caratteristiche non sono suscettibili di diversa utilizzazione senza radicali trasformazioni e quelli destinati ad uso di civile abitazione locati dalle imprese che li hanno costruiti per la vendita;
    8-bis) le cessioni di fabbricati, o di porzioni di fabbricato, a destinazione abitativa, effettuate da soggetti diversi dalle imprese costruttrici degli stessi o dalle imprese che vi hanno eseguito, anche tramite imprese appaltatrici, gli interventi di cui all'articolo 31, primo comma, lettere c), d) ed e), della legge 5 agosto 1978, n. 457, ovvero dalle imprese che hanno per oggetto esclusivo o principale dell'attività esercitata la rivendita dei predetti fabbricati o delle predette porzioni;
    9) le prestazioni di mandato, mediazione e intermediazione relative alle operazioni di cui ai numeri da 1 a 7, nonché quelle relative all'oro e alle valute estere, compresi i depositi anche in conto corrente, effettuate in relazione ad operazioni poste in essere dalla Banca d'Italia e dall'Ufficio italiano dei cambi, ai sensi dell'articolo 4, quinto comma, del presente decreto;
     
    A patrizia581958 piace questo elemento.
  12. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  13. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
  14. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Hanno assolutamente ragione Antonello e Limpida, che tra l'altro ha motivato splendidamente la risposta. La mediazione occasionale o no che sia, prevede l'iscrizione alla CCIAA nel rea che sia attiva, per il diritto non è invece necessaria l'IVA perché un agente potrebbe benissimo lavorare per altri agenti o esse parte di una società di mediazione.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  15. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Per la precisione questa persona dovrà avere una Partita IVA e poi scriverà in fattura che l'imponibile è esente ai sensi della legge che lo tutela.
    In ogni caso una partita IVA la deve possedere.
    Inoltre, occasionale o meno, deve essere iscritto al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio.
    A niente serve l'iscrizione all'ex ruolo che certifica solo l'abilitazione.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  16. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La Camera di Commercio prevede comunque l'iscrizione entro un mese dall'apertura della attività, forse sei in tempo ad iscriverti per dichiarare quel compenso.
    Sono d'accordo con pensaperme :)eek:) che afferma che potrebbe svolgere lavoro occasionale senza partita IVA per un'agenzia immobiliare.
     
  17. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ci deve essere una quota societaria, una assunzione o un contratto in essere ;)
     
    A Limpida piace questo elemento.
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se rientra nei minimi emette ricevute fiscali con cod. fiscale a privati, e se emette ricevute a soggetti di partita IVA applica la ritenuta d'acconto e senza applicazione dell'IVA
     
  19. collega

    collega Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il notaio in sede di rogito ha preteso fotocopia della fattura ( fattura errata in quanto emessa con dicitura "fattura provvisoria" anzichè "prestazione occasionale". Il notaio ha minacciato l'agente immobiliare che l'avrebbe denunciato per truffa in quanto non poteva ha richiesto la mediazione e fatto una fattura provvisoria senza partita IVA. L'ha minacciato di chiamare i Carabinieri e farlo arrestare. Il mediatore spaventato ha rinunciato cosi alla mediazione, nonostante tutto il lavoro svolto per mettere d'accordo le parti e fatto firmare una proposta d'acquisto. Il notaio poi ha consigliato le parti di fare intervenire un altra Agenzia alle quali le parti precedentemente si erano rivolte. Ditemi qualcosa in merito di come la pensate in merito.
     
  20. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ecco un notaio che ha fatto il suo dovere, magari in maniera drastica (e sollecitato dal suo cliente, l'acquirente? :fico:), ma l'ha fatto.
    Questi sono i "rischi del mestiere" a cui si espone un mediatore abusivo, che comunque può consolarsi: i numeri sono laaaaaarghissimamente dalla sua parte! :disappunto::disappunto:
    Mi lascia perplesso invece il consiglio di rivolgersi ad un'altra Agenzia: a che titolo? Si presume per una consulenza, visto che il lavoro l'ha fatto l'abusivo!

    ;)
     
    A patrizia581958 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina