1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    L'asta descriveva un immobile gravato da diritto di abitazione, procurandomi l'atto di costituzione del diritto ho notato che nello stesso era accettata un'ipoteca precedente.
    Il diritto di abitazione non è opponibile all'ipoteca precedente e quindi la casa è da considerarsi libera.
    Due cose mi preoccupano

    - Che il decreto di trasferimento descriva la piena proprietà e che intima sia al proprietario che ai titolare del diritto di abitazione di liberare l'immobili

    - Che il decreto debba essere corretto e che il GE vedendo il prezzo basso
    annulli l'aggiudicazione


    Accetto consigli, fatevi avanti !!:ok:
     
  2. dbillo

    dbillo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se ti sei aggiudicato l'asta devi aspettare 10 gg successivi all'aggiudicazione affinchè l'assegnazione diventi effettiva. Dopo quella data diventi aggiudicatario definitivo alle condizioni dichiarate nella perizia ed al prezzo stabilito in sede d'asta.
    Sul fatto che esista un diritto di abitazione nel contesto dell'asta non so dire.
    Al giudice non può importare di meno di annullare l'asta, il valore era stato considerato adeguato dalla banca del pignorato quindi...
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    se il diritto di abitazione esisteva prima del pignoramento stanno dentro, viceversa dovranno liberare l'immobile

    Mi sembra strano: se i creditori danno l'ok non vedo perchè il giudice debba annullare l'aggiudicazione
     
    A gcaval e Limpida piace questo messaggio.
  4. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il pignoramento si verifica a seguito escussione di ipoteca di 1 grado, quindi se l'atto di costituzione del diritto di abitazione e posteriore all' istituzione dell'ipoteca , allora tale diritto non è opponibile, il pignoramento può essere anche successivo, non importa
    Se no chiunque fa un muotuo e non paga una rata e poi vende e si lascia il diritto di abitazione, i terzi acquirenti non possono opprsi all'ipoteca precedente ma possono dividere quello che rimane:sorrisone::risata:
    Ti torna ?


    Punto 2

    Il GE in teoria potrebbe annullare, prendiamo un esempio

    Acquisti un immobilile per lla nuda proprietà e poi viene fuori che l'usufruttuario è già belle defunto, avresti acquistato la piena proprità al prezzo della nuda, quello è motivo per annullare.
     
  5. dbillo

    dbillo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Azz, imparato qualcosa, non lo sapevo in verità. Grazie Marco:ok:
     
  6. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    ho risposto nei post precedenti:spunta:
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    si vero

    questa credo sia un'eccezione che conferma la regola ossia che il GE molto raramente annulla:confuso:
     
  8. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    questo è vero:sorrisone:
     
  9. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Stasera mi ha telefonato quella del diritto di abitazione, era molto provata e mi è dispiaciuto molto, dice che la vorrebbe ricomprare.
    che ne pensate ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina