1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. emme

    emme Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Gentili amici del Forum,

    ho un quesito che mi è stato posto da un mio cliente e che avrei bisogno di risolvere.

    Questo mio cliente (locatore) ha firmato un contratto 6+6 per un immobile commerciale.

    Sebbene il contratto sia stato firmato il 10 aprile decorrerà dal prossimo 1 giugno.

    Dopo averlo registrato all'ADE il locatore è venuto però a sapere che il conduttore è un cattivo pagatore e ha alle spalle parecchi "protesti".

    Mi chiede s c'è un modo per annullare il contratto.

    Grazie per l'aiuto

    Emme
     
  2. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Non credo si possa annullare, ormai il contratto è stato redatto e il conduttore non è ancora inadempiente.

    Le chiavi le ha già consegnate? Qualora l'immobile non sia ancora nelle disponibilità del conduttore potrebbe non dargliele, mettendosi però dalla parte del torto.

    Il conduttore potrebbe citarlo e chiedergli anche i danni.

    Quindi c'è da valutare quale sia il danno minore.

    Dargli l'immobile ed incrociare le dita, e al primo ritardo mandarli lo sfratto, facendogli causa e riavere l'immobile diciamo dopo 6/8 mesi o non darglielo e farsi fare causa?

    A occhio meglio la prima!
     
  3. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Un contratto va rispettato. Come ben dice Frisoli solo l'inadempienza dà diritto
    ad agire per lo sfratto.
     
  4. emme

    emme Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie per le risposte,
    le chiavi dell'immobile non sono state consegnate e tutte le copie del contratto sono in mano al locatore. Questi quando è andato a depositare l'assegno del deposito cauzionale ha saputo della situazione "particolare del locatore" e oltre a questo l'assegno del deposito cauzionale è stato rifiutato e protestato. Cambia qualcosa nell'onorare rispettosamente un contratto?
    Grazie
     
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    certo che cambia. Un assegno protestato consente di invalidare il contratto.
    Un avvocato saprà certamente come fare.
     
  6. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La mia è solo una risposta conseguente ad una disavventura simile:
    quando ho scoperto di che pasta erano i potenziali inquilini, ho preferito non consentire l'accesso: avevo però già fatto azioni comunicando la cessione del fabbricato; questo era a conoscenza dell'aspirante inquilino ed è stato sufficiente per chiedermi i danni: siamo arrivati ad una transazione, corrispondendo anche il costo per l'ordinazione dei mobili della cucina ...
    Credo di essermela cavata meglio che se mi fossi imbarcato in un rapporto locativo con sfratto ecc. ecc.

    Il tuo caso però ha il particolare dell'assegno scoperto: potrebbe essere considerato giusta causa. Alla luce della mia esperienza cercherei una transazione: offrendogli quanto ti hanno versato a titolo di deposito, come se fosse stata una caparra. Ovviamente facendo sottoscrivere la rinuncia al contratto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina