1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alluna48

    alluna48 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti.
    Devo stipulare un contratto 3+2 a canone agevolato e cedolare secca. Sulla necessità di presentare Ace (ora APE) e certificazioni di conformità ho dai canali in teoria competenti le notizie più discordanti. In pratica: ho un 'ACE del 2010 e certificazioni di conformità del 2003. Mi si dice che a seguito di un eventuale controllo per quanto riguarda la validità del contratto ai fini fiscali ossia per la validità del contratto concordato valevole per la cedolare secca al 10% è necessario allegare conformità recenti.
    Qualcuno mi può dare una risposta? CHe cosa devo presentare?
    Grazie
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A mio avviso non serve conformita' ma solo l'ACE o APE che vale 10 anni a condizione che si effettui la regolare manutenzione della caldaia. N.B. Basta consegnare una copia all'inquilino e dichiarare nel contesto del contratto che si e'provveduto alla visione della certificazione con dichiarazione di consegna avvenuta
     
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Credo di poter sostenere che la richiesta di "conformità" recenti sia un abuso.

    Quanto all'Ace (o APe) ha già risposto topcasa: per una singola unità immobiliare non è indispensabile allegare la APE al contratto , ma c'è l'obbligo di fornirlo all'inquilino e occorre specificare sul contratto che le informazioni e la documentazione sono stati forniti al conduttore, che contestualmente dichiara di averli ricevuti.

    Quanto alle certificazioni impianti, in genere l'obbligo di allegazione e consegna è stato soppresso per i contratti normali: non sarei così categorico per i contratti concordati (i 3+2 rientrano in questa categoria): normalmente il testo contrattuale previsto dal ministero e/o dagli accordi territoriali, riporta anche l'indicazione della conformità impianti. L'obbligo potrebbe quindi rientrare dalla finestra: ma non è scritto da nessuna parte che le certificazioni impianti scadono: ovviamente certificano che l'impianto era conforme alle norme impiantistiche previste alla data di rilascio: e non mi risulta che ciò che è stato certificato dopo il 1990, data di invenzione della certificazione, sia considerato inadeguato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina