• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

kostan

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, ho fatto una ricerca ma ho trovato solo thread con situazione simile ma differenze sostanziali. Sono interessato ad acquistare un appartamento disposto su due livelli, 5° altezza normale e 6° sottotetto,
collegati da scala interna ed accessibili entrambi anche da scala esterna con ascensore.
da visura catastale risulta una unica particella classificata a/2,
da piantina il piano superiore è definito come deposito occasionale + wc.
In realtà è presente una camera e un bagno (con doccia) con la disposizione delle stanze conforme alla piantina.
Il certificato di agibilità è presente per entrambi i piani.
Probabilmente il 6 piano non è abitabile (non ho certificato) perchè hmedia 2.20m e non c'è superficie finestrata sufficiente
Il piano inferiore è 63mq con sala cucina camera bagno (c'è una camera al piano inferiore).
Vista la situazione descritta, pensate sia in regola? Che problemi possono presentarsi? Grazie.
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Probabilmente è in regola se stai comprando, e pagando, come bilocale.
Devi verificare se il “secondo bagno” è a posto, o no.
 

kostan

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Verosimilmente stai per comprare un bilocale + soffitta + lavatoio, che vale molto meno (ed è molto più scomodo) di un trilocale su un unico livello.
Infatti! Mi interessa perché è ultimo piano.
Però vorrei avere piena consapevolezza della situazione dal punto di vista legale fiscale catastale ed urbanistico
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
La piena consapevolezza te la dà l'accatastamento: la mansarda è ad uso deposito con lavanderia.
Tu scrivi WC che è quello che c'è segnato sulla planimetria ?
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Quindi ufficialmente si tratta di un WC e un ripostiglio. Se vorrai metterli in regola come ambienti principali, sempre che sia possibile recuperarli come tali tramite la legge regionale per il recupero dei sottotetti a fini abitativi, dovrai pagare il contributo di costruzione (costo di costruzione + oneri di urbanizzazione) ed eventuali monetizzazioni di servizi non reperibili (es. ulteriore posto auto pertinenziale).
 

kostan

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Quindi ufficialmente si tratta di un WC e un ripostiglio. Se vorrai metterli in regola come ambienti principali, sempre che sia possibile recuperarli come tali tramite la legge regionale per il recupero dei sottotetti a fini abitativi, dovrai pagare il contributo di costruzione (costo di costruzione + oneri di urbanizzazione) ed eventuali monetizzazioni di servizi non reperibili (es. ulteriore posto auto pertinenziale).

Ok grazie. Secondo te avrebbe senso ambire a questo recupero abitativo, ammettendo che io non voglia separare i due ambienti in unità immobiliari distinte? Tenendo presente che al catasto è tutto a/2, quindi fiscalmente per le tasse e ad esempio nel conteggio dei millesimi il reddito dovrebbe essere corretto
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Se dovessi recuperare il sottotetto è probabile che ti aumentino il numero di vani (il ripostiglio vale 1/3 di vano) e quindi anche la tassazione.
Prima è bene cercare di capire quanto possa venire a costare e se sia fattibile nel tuo caso; puoi chiedere a un tecnico del posto dato che di norma il contributo di costruzione è abbastanza elevato.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Se stai pagando il sottotetto come tale, e non volendolo separare, a che pro tentare di regolarizzare ?
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Buongiorno, ho fatto una ricerca ma ho trovato solo thread con situazione simile ma differenze sostanziali. Sono interessato ad acquistare un appartamento disposto su due livelli, 5° altezza normale e 6° sottotetto,
collegati da scala interna ed accessibili entrambi anche da scala esterna con ascensore.
da visura catastale risulta una unica particella classificata a/2,
da piantina il piano superiore è definito come deposito occasionale + wc.
In realtà è presente una camera e un bagno (con doccia) con la disposizione delle stanze conforme alla piantina.
Il certificato di agibilità è presente per entrambi i piani.
Probabilmente il 6 piano non è abitabile (non ho certificato) perchè hmedia 2.20m e non c'è superficie finestrata sufficiente
Il piano inferiore è 63mq con sala cucina camera bagno (c'è una camera al piano inferiore).
Vista la situazione descritta, pensate sia in regola? Che problemi possono presentarsi? Grazie.
Di che anno é l'immobile?
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Se dovessi recuperare il sottotetto è probabile che ti aumentino il numero di vani (il ripostiglio vale 1/3 di vano) e quindi anche la tassazione.
Prima è bene cercare di capire quanto possa venire a costare e se sia fattibile nel tuo caso; puoi chiedere a un tecnico del posto dato che di norma il contributo di costruzione è abbastanza elevato.
Con altezza 2.20 la vedo molto costosa l'operazione ... Immaginiamo di regolarizzare le altezze? Parliamone.
 

kostan

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, grazie per le risposte. L'immobile è del 2002.
- Il recupero non mi interessa al momento perché non ho intenzione di separare i due piani. È probabile però che in futuro potrei pensare di posizionare una camera al piano superiore, questo mi causerebbe problemi in caso di esposto e successivi controlli? Che tipo di problemi? Oppure sarebbe opinabile, dal momento che dal regolamento edilizio del mio comune gli impianti tecnologici riscaldamento ecc sono consentiti nel sottotetto ed il bagno è regolare.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
l'appartamento quindi è nato così. La cosa che mi sembra strana è che il regolamento edilizio in quell'epoca consentisse i due accessi. Sulla planimetria catastale ci sono i due accessi?
Hai l'atto di provenienza? Leggi la descrizione e se vuoi scrivi qui come è descritto l'appartamento. Inoltre leggi nella sezione del rogito patti/condizioni e garanzie cosa dice degli appartamenti all'ultimo piano
 

kostan

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
l'appartamento quindi è nato così. La cosa che mi sembra strana è che il regolamento edilizio in quell'epoca consentisse i due accessi. Sulla planimetria catastale ci sono i due accessi?
Hai l'atto di provenienza? Leggi la descrizione e se vuoi scrivi qui come è descritto l'appartamento. Inoltre leggi nella sezione del rogito patti/condizioni e garanzie cosa dice degli appartamenti all'ultimo piano
Sulla planimetria sono presenti i due accessi.
Sull'atto di provenienza è descritto
"Appartamento .. distinto col numero interno 18, svolgentesi ai piani 5 e sottotetto composto di vani quattro più accessori."
Inoltre non sono presenti diciture particolari in relazione all'ultimo piano.
Ci sono precisi riferimenti alla concessione edilizia e a un certificato di destinazione urbanistica, che sicuramente vedrò di verificare ma che penso siano concordi con lo stato di fatto.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Ok grazie. Secondo te avrebbe senso ambire a questo recupero abitativo, ammettendo che io non voglia separare i due ambienti in unità immobiliari distinte? Tenendo presente che al catasto è tutto a/2, quindi fiscalmente per le tasse e ad esempio nel conteggio dei millesimi il reddito dovrebbe essere corretto
Potresti anche non poterlo fare, potrebbe non essere più disponibile cubatura abitativa, devi chiedere in Comune, In ogni caso compri quello che è scritto in Comune non in Catasto che non conta assolutamente nulla, verifica con un architetto all'uff tecnico.
 

kostan

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Potresti anche non poterlo fare, potrebbe non essere più disponibile cubatura abitativa, devi chiedere in Comune, In ogni caso compri quello che è scritto in Comune non in Catasto che non conta assolutamente nulla, verifica con un architetto all'uff tecnico.
Mi sai dire quale documento devo visionare per capire cosa è stato registrato/approvato in comune?
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Nella pratica ti è consentito utilizzare i locali del sottotetto come ripostiglio e WC... se vorrai regolarizzare il ripostiglio come camera da letto dovrai verificare (o far verificare) se la tua Regione consenta come altezza minima un 2,20 ml (ci sono regioni che arrivano a 1,90 ml e altre che si fermano a 2,40!!!). Sai come ti è consentito usare i locali e quindi anche cosa stai acquistando.
Come ti è stato già scritto, quello che conta è lo stato legittimo, dato dalla somma dei titoli edilizi presenti in Comune. Dovrai quindi fare un Accesso agli Atti presso l'archivio dello Sportello Unio dell'Edilizia del Comune per poter visionare ed eventualmente estrarre copia della Concessione Edilizia originaria e delle eventuali varianti succedutesi.
Da quello che è scritto sulle planimetrie saprai con certezza quali siano le destinazioni d'uso dei vani del sottotetto e la legittimità o meno dei due ingressi (che comunque ho ritrovato in diversi progetti).

Di norma quanto presente nei titoli edilizi combacia con l'accatastamento se fatto subito a seguito della fine dei lavori.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

DocDrive - Search and download document files for free Download | DocDrive.co/ trang tìm kiếm thông tin, tài liệu, văn bản dưới nhiều ngôn ngữ khác nhau.. Đáp ưng nhu cầu của bạn doc drive.
Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Alto