1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno, studiando e ristudiando il libro per diventare agente immobiliare, mi accorgo sempre di più che moltissime categorie sono avvantaggiate di fronte alla legge da anni.
    Appena il governo cerca di modificare qualcosa, nel giro di qualche giorno, tutto si ripristina.
    Parlo degli agricoltori, dei notai, delle autoscuole, ect.

    PERCHÉ LE ASSOCIAZIONI DEGLIA AGENTI NON FANNO LO STESSO?

    C'è la legge assurda che obbliga a non avere altra attività (salvo il 50% per i dipendenti...), è assurdo!!!
    Perché io non potrei essere anche contitolare di un'altra cosa, magari una piccola gelateria. Quale è il problema?
    Bisogna fare i soliti italiani che utilizzano la moglie come prestanome?!

    A mio avviso le associazioni dovrebbero fare qualcosa nel concreto e più esattamente:

    1) possibilità di avere più attività
    2) controllo degli agenti abusivi; quindi basta ragazzini in giacca e cravatta che vanno in giro ad attaccare cartelli sui pali oppure citofonano a casa
    3) obbligo di redigere il preliminare da un mediatore, anche per gli accordi presi privatamente senza l'aiuto dell'agente


    In tal modo l'agente non verrebbe più visto come un mostro mangiasoldi ma come un professionista meritevole di parcella o mediazione.
     
  2. immpittaro

    immpittaro Ospite

  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1) possibilità di avere più attività
    L'incompatibilità con altre attività è una tutela per noi, infatti impedisce (almeno in linea teorica) che altri soggetti possano svolgere la nostra; non può essere però a senso unico se tu non puoi fare il mediatore io non devo poter fare il gelataio. Toglierla potrebbe essere molto pericoloso.

    2) controllo degli agenti abusivi; quindi basta ragazzini in giacca e cravatta che vanno in giro ad attaccare cartelli sui pali oppure citofonano a casa
    I ragazzini in giacca e cravatta sono un sistema costruito dai franchising e sono sttai subito copiati dagli indipendenti più grandi, fanno parte di quelle categorie che vengono create sfruttando le lacune normative.
    Per toglierli basterebbe far diventare operativo il praticantato professionalizzante, con uno/due praticanti per ogni AI.

    3) obbligo di redigere il preliminare da un mediatore, anche per gli accordi presi privatamente senza l'aiuto dell'agente
    La figura di garanzia per la stipula dei contratti in Italia c'è già ed è il notaio, che necessità c'è di crearne una seconda?
    Noi non abbiamo le competenze tecnico/legali dei notai quindi non arroghiamo pretese che non ci possiamo permettere di mantenere.
    Noi abbiamo un compito molto più imposrtante che è quello di trovare la casa giusta, al prezzo giusto, al cliente senza fargli perdere troppo tempo girando per tutti gli appartamenti che sono sul mercato e fornendo assistenza per la risoluzione dei problemi che si potrebbero presentare.

    Quello che piuttosto c'è da fare, secondo me:
    Una forte campagna informativa tipo quella che ai bei tempi fece il notariato (noatio amico, mi sembra)
    Chiedere l'eliminazione del compenso percepito in atto (va bene l'agenzia, va bene il numero dell'assegno e il numero di fattura)
    Detrazione delle provvigioni ai clienti
    IVA sulle provvigioni max al 10%

    Queste per cominciare, poi ...................
     
  4. immpittaro

    immpittaro Ospite

    Scritto da Roberto Spalti.......
    PERICOLOSO ???? Ma al giorno d'oggi, con tutto quello che ci gira intorno nel ns settore, con le aperture di ogni tipo, davvero pensiamo di essere protetti dall' incompatibilità ???? E AGGIUNGO : se NON siamo in grado di certificare un preliminare perchè c'è il notaio che ha studiato di più bla bla bla..... mi spiegate perchè alla fine per mettere in contatto 2 persone il ns lavoro dovrebbe essere incompatibile con altri mestieri ??? Se non abbiamo compiti INTELLETTUALI secondo voi un architetto perchè dovrebbe essere incompatibile a chiudere una trattativa di compravendita???? L'eliminazione del ruolo secondo voi va nella direzione del mantenimento di questo ancronistico vincolo??? Perchè un architetto che è VERO professionista ( serve laurea ) o altre figure ( commercialista etc etce ) possono avere altre attività e noi NO ???
    Siamo fuori del Tempo........unica cosa da fare è togliere il decreto Bersani e diminuire il peso dell'antiriciclaggio compresa l'incompatibilità nel rispetto del motto . " senza onori niente oneri " :fiore::fiore:
     
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciò non toglie che chi fa mediazione, non essendo abilitato, oggi commette un illecito e il sistema più efficace per combattere questo stato di cose non è una norma ma una campagna di informazione che esorti le persone che acquistano casa a non pagare queste persone (almeno non un compenso pari alle provvigioni di agenzia) perché non hanno nessun diritto in tal senso (se poi vuoi fare un regalo affari tuoi).
    Il professionista non fa mediazione, fa consulenza (anche se poi a volte la fa per ambo le parti)
    Secondo te chi ha fatto il liceo (ottima scuola per formazione) e 100 ore di corso può certificare un preliminare?
    Se per onori intendi un Albo oOrdine professionale, scordatelo la comunità europea sta cercando di abolirli tutti.
     
  6. Oris

    Oris Ospite

    1) io non comprerei mai casa da una agenzia dove il titolare fa anche il gelataio, sarebe troppo intelligente. Se vedo che fare l'Ai non mi basta faccio altro e quanto altro mi pare.

    2) L'Abusivismo è un falso problema, è la cultura del lavoro "intellettuale" che manca in italia, sia da parte di chi i lavori li svolge sia da parte di chi li usa, per toglierlo devi combattere la cultura, non le persone che lo fanno che come si è visto, sono di più degli agenti immobiliari come numero... per quento riguarda invece i ragazzetti che citofonano, vi faccio sommessamente notare che toscano e tecno casa stanno assumendo MIGLIAAI di "consulenti"... e NON sono abusivi.
    Quindi l'abusivismo "non esiste", come il cucchiaio.

    3) UN bel sogno. io vorrei esser bello e magro, con occhi possibilmente verdi. Spero che ci sia qualche associazione alla quale rivolgermi per questo.
     
  7. immpittaro

    immpittaro Ospite

    Allora Roberto spiegami come fa a stare in piedi l'incompatibilia...????...
    Il GELATAIO ????? se ho una gelataeria che faccio andare avnti con l'aiuto di un dipendente che problema c'è ??? Magari al pomeriggio quel dipendente ( laureato magari visti i tempi ) vuol fare l'agente immobiliare che problema c'è ???? Se vogliamo cambiare la cultura italiota cominciamo ad essere un pò flessibili :fiore:
    Altro pensiero: secondo la maggior parte di voi quando è ora di assumersi impegni intellettuali NON siamo mai all'altezza di nessuno, quando invece si parla di incompatibilità allora nessuno può essere agente e gli agenti non possono essere gelatai ( che vergogna!!! ) quando al giorno d'oggi ci sono laurati che spazzano le strade......
    AHO ragazzi ma dico.....il tempo delle mele è finito eh...:risata:
     
  8. immpittaro

    immpittaro Ospite

    e secondo te un architetto commercialista o altro non possono fare mediazione?????? INUTILE rispondere tanto la fanno già alla faccia dell'incompatibilità ...almeno se la togliamo pagheranno le tasse anche loro...W ITALIA!!
     
  9. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Impittaro il problema degli AI non sono i professionisti, loro fatturano regolarmente e chi va da un tecnico sa di andare da un tecnico e se il tecnico fa una cappellata non scredita la categoria
    Il nostro problema sono coloro che si presentano come mediatori e mediatori non sono e quindi se fanno una cappellata il cliente screidta noi pensando di avere a che fare con un AI, e ci taccia di essere evasori perché il soggetto in questione non può e non vuole emettere fattura.

    Quindi non facciamo la guerra ai tecnici di ogni ordine ma agli abusivi.
     
  10. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Mi spiace dirlo ma mi trovo in disaccordo con voi (immpittaro a parte).
    Ciò che scrivete è teoria ma la pratica è sempre un'altra.
    Provo ad esprimere meglio il mio pensiero.

    1) E' assurdo che non si possa aprire una gelateria oppure essere socio di un edicola? E allora perché non liberalizziamo le licenze delle autoscuole (chissà perché chi le ha è milionario). Perché le altre attività lo possono fare? Allora obblighiamo anche il gelataio a non poter aprire un'edicola e così via dicendo.
    A me andrebbe bene fare solo l'agente l'importante è che la categoria fosse protetta e si lavori bene, guadagnando ed essendo rispettati dalla gente. Basta essere visti come quelli che guadagnano senza far nulla.

    2) L'abusivismo va stanato perché toglie credibilità agli agenti. Non hai la partita i.v.a., stai a casa tua e leggi il giornale. Basta sfruttare persone, è un boomerang che torna indietro.

    3) Se obbligassimo a redigere il preliminare dagli agenti, le persone inizierebbero a prendere dimestichezza con gli agenti, non vedendoli più come figure lontane ma come organi riconosciuti dallo stato.
    Vi faccio un esempio relativo alle autoscuole che mi stanno molto a cuore perché guadagnano un sacco e fanno ciò che vogliono; negli anni scorsi volevo aprirne una ma purtroppo la legge italiana (quasi monopolio) non permette ciò. Fare la patente costa 1000 euro (ipotesi), le persone vanno e non dicono nulla perché è obbligatorio, fosse lo stesso per il preliminare o magari anche un altro atto, magari l'obbligo di redigere un contratto di locazione in un'agenzia, diventerebbe tutto più facile.
    Chissenefrega dei notai, guadagnano già molto, fanno ciò che vogliono, sono pieni di lavoro e sono un'altra casta italiana chiusa che andrebbe liberalizzata.
    Io sono per il libero mercato, tutelato e regolarizzato da leggi forti e applicate veramente in caso di inadempienze.

    Le associazioni dovrebbero svegliarsi e fare qualcosa, uno per gli agenti e due per gli acquirenti.
    Mettendo sul mercato persone serie e diligenti gli utenti finali restano più protetti.
     
  11. immpittaro

    immpittaro Ospite

    Roberto forse mi sono spiegato male: io NON faccio guerra ai tecnici ma vorrei sapere dove stà l'incompatibilità s efanno mediazione e dove sta ( visto il vento europeo ) l'incompatibilià se faciio io altre cose. Dico solo che l'incompatibilità è anacronistica e NON ci ha protetti dalla mediazione abusiva che si fa a man bassa e che sconfiggere NON si può salvo dare un valore di obbligatorietà ( NON succederà mai ) al ns lavoro. Mi spiace dirlo ma tanta gente si fida di più del mediatore abusivo-architetto-commercialista che di atenti agentini immobiliarini virtuali...:confuso: e il modo per togliere questo modus vivendi NON c'è
    Dopo se vuoi possiamo dire tutto ed il contrario di tutto ma le cose così stanno ed ha ragione a domandarsi Albero perchè tutti si son messi un minimo di manina sul cu... e noi invece siamo quelli da saltare...facendosi le domande si trovano le risposte .....dando risposte scontate si trovano solo domande:affermazione::affermazione:
     
  12. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'incompatibilità non ci ha protetto perché siamo in Italia, dove si fanno le Leggi e dove si trovano gli inganni.
    Inoltre la Legge che regola il nostro lavoro, di fatto, non ha organi di controllo che la facciano rispettare.
    Questo è il problema.
     
  13. Oris

    Oris Ospite

    1) Il mio socio, Massimo, ha il padre con l'autoscuola da 30 anni: non è milionario.

    2) L'abusivismo va stanato è un vecchio concetto, che tutti conosciamo, ma non ci riguarda perchè c'è la legge che lo deve fare, noi al massimo possiamo insistere che venga applicata. Inoltre, il concetto di abusivo ha maglie larghe e come analizzato in altre discussioni:
    - cosa è mediazione?
    e una volta che questo concetto si è ben precisato giuridicamente:
    - quando è possibile colpire chi la compie senza titolo?
    E ancora:
    - quali sono gli organi preposti a tali controlli? (la polizia municipale ha l'onere diretto, le altre forze vanno interpellate con denuncia formale NDRP)
    INoltre, se una cultura è dominante, non puoi compbatterla col manganello, la combatti rendendola obsoleta.

    3) Coi se e coi ma... la soluzione non è fare voli pindarici, in nessun paese del mondo esiste questo obbligo, nessun governo ha la minima intenzione di metterlo... fa parte della mentalità italica che abbiamo: tutto garantito. Anch ese in linea di principio sono d'accordo, lo sarei solo se:
    - obbligo di laurea per AI, specifica.
    - cancellazione dal ruolo-rea-ri di qualsiasi individuo che non accetti di attivarsi per adeguarsi ai nuovi parametri (quindi tutti coloro che non faranno l'esame o conseguiranno la mini - laurea), nessun salvataggio di vecchi operatori.

    Sul punto che le associazioni devono scvegliarsi sono d'accordo, ma serve innanzitutto che si svegliano coloro che vi sono iscritti: una quota miserrima non permette a nessuno di sentirsi a posto con la coscienza.
     
  14. MauroSambucini

    MauroSambucini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    A mio parere il problema nasce dalla mancanza di regole e principalmente di controlli, oltre al fatto che oggi non c'è più alcun rispetto per il prossimo e tutti pensiamo più ad ingrandire il più possibile il nostro giardino, magari rubando pate di quello del vicino.
    A mio parere il farmacista deve vendere cerotti e medicini, non le scarpe, i profumi e il dentifricio; il Geometra deve fare gli accatastamenti, i rilievi e costruire piccole cae, non deve fare le perizie sui valori immobiliari per le Banche; gli autisti degli autobus pubblicinon devono lavorare anche per quelli turistici, o fare i tappezzieri, quando non fanno anche gli Agenti Immobiliari (ho incontrato anche quelli).SERVONO CONTROLLI E REGOLE
    Io già in altre discussioni ho dato la mia idea e la ridò volentieri, anche con la speranza che qualcuno (associazioni di categoria, colleghi, o quant'altro, anche migliorandola) possa intervenire per dare una maggiore consistenza alla nostra professione oggi tanto bistrattata.
    1) Ogni patentino può avere massimo 2 collaboratori che imparano a fare questo lavoro per 1 o 2 anni, per poi,in caso di persona valida faccia il corso, l'esame e poi poter iniziare l'attività.
    2) Comunicazione ai municipi degli incarichi in gestione che di volta in volta tratta l'agenzia immobiliare.
    3) Comunicazione ai municipi di ogni proposta accettata che a sua volta avverte l'ufficio del registro che blocca la compravendita dell'immobile fino alla chiusura (Atto notarile) della compravendita
    4) Obbligo per gli Agenti Immobiliari di avere per tutte le case i fogli di visita.
    5) che vede un immobile per 12 mesi può comprarlo solo tramite l'agenzia che l'ha fatto vedere per prima. dopo è libero, (non mi sembra giusto che un cliente diventi una proprietà privata e che a quel punto l'agenzia che non ha preso l'incarico all'inizio perchè caro sia poi costretta a dividere con il furbo che l'ha sopravvalutato inizialmente e poi sfrutta il lavoro degli altri).
    6) Eliminazione di cartelli nei posti più impensati con pubblicità senza regole di vendita e acquisizione di agenzie(fate un piccolo giretto a Roma e vi renderete conto dello scempio che fanno alcune agenzie attaccando i cartelli nei posti più assurdi), ma solo possibilità di mettere cartelli gratuiti sul portone dove è l'immobile in vendita o su posti assegnati ( tipo sul retro delle fermate degli autobus, dei capolinea, nelle bacheche di ospedali, mercati rionali, scuole, municipi, uffici pubblici e privati, a costi accessibili gestiti da ente municipale e solo per Agenzie immobiliari.
    7) Solo gli Agenti Immobiliari possono fare le perizie relative agli immobili per Giudici e Banche (per le banche non deve essere la stessa agenzia che vende l'appartamento).
    8)Quando si mette in vendita un immobile obbligo per l'agenzia o per il proprietario di dare al cliente in prima visita di un certificato che l'immobile è vendibile e con tutti i documenti in regola, ovviamente le agenzie si dovranno organizzare con tecnici e notai e potrebbe essere un modo per dare garanzie ai clienti venditori tramite costi certi.
    Se avete altro da aggiungere o variare fate Voi
    :sorrisone::rabbia::innamorato:
     
  15. Oris

    Oris Ospite

    Sono d'accordo con tutto: sono proposte concrete (quasi tutte ) e ottenibili.

    Sul "libro della casa", sogno che da anni cerco di realizzare, c'è forte resistenza...
     
  16. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciò che ha scritto Mauro è perfetto, aggiungerei l'obbligo di redigere un preliminare con un agente immobiliare anche per i contratti stipulati senza l'intervento dello stesso (contratti fra privati).
    In tal modo i cittadini inizierebbero a prendere dimestichezza con i mediatori.
     
  17. MauroSambucini

    MauroSambucini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Siamo in un paese libero finoa prova contraria, se non vogliono.............
    Non ci meritano
    :^^::^^::^^::^^::stretta_di_mano:
    per chi non l'avesse capito sto giocando
     
  18. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dovresti fare come i notai, però, stipulare gratis i preliminari; al massimo con un rimborso spese
     
  19. MauroSambucini

    MauroSambucini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Perchè no!! non sarebbe una idea malvaggia. Noi i compromessi, cioè la mediazione tra le parti, e inotai l'atto definitivo.
    Perchè no.
    A proposito, nell'elenco di prima dimenticavo 2 cose basilari
    1- Le agenzie possono e devono lavorare solo conincarichi esclusivi per almeno 3 mesi con scadenza automatica e facoltà del rinnovo solo per i proprietari
    2- Le agenzie non possono e non devono rompere le scatole (eufemismo) ai proprietari che hanno firmato incarichiad altre agenzie. E' permesso solo lasciargli in biglietto da visita nel caso incui alla scadenza volessero cambiare
     
  20. Oris

    Oris Ospite

    Adesso non sono d'accordo, l'esclusiva ae la mediazione non vanno d'accordo, stai scendendo di nuovo con il garantismo italico pauroso della concorrenza.

    Esclusiva SOLO a chi appartiene a un circuito di agenzie molto meglio, non limita i clienti e non ci fa apparire inmezzalleballe, lasciando la scelta anche agli acquirenti di aver a vhe fare con chi vogliono loro..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina