1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. chiollo

    chiollo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Gentili utenti,
    vi scrivo in quanto ho due questioni da porvi:
    1) il mio contratto di affitto, io sono l'affittuario, scade a fine febbraio 2012 (contratto 3+2; siamo prossimi alla scadenza del 2 tanto per capirci). Volevo sapere se il proprietario puó aumentare l'affitto e se si di quanto (oltre all'aumento Istat che chiaramente é stato sempre attuato). Mi pare di aver letto che anche a scadenza del contratto, l'affitto puó essere aumentato previo invio di una raccomandata sei mesi prima della scadenza del contratto. Tutto questo é vero?
    2) Se il proprietario non volesse rinnovare il contratto di acquisto, entro quando lo deve rinnovare? se il contratto si rinnova automaticamente, il rinnovo é per un altro 3+2?

    Cordiali saluti.
     
  2. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1) No
    2) il contratto si rinnova automaticamente per altri due anni. Qualora il proprietario intendesse aumentarti l'affitto (escluso il caso degli aumenti istat) dovrebbe darti disdetta dal contratto 6 mesi prima del 28-02-2012, quindi avrebbe dovuto mandartela entro il 28-08-2011. Alla scadenza stipulerete un nuovo contratto a nuove condizioni.
     
  3. chiollo

    chiollo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Perfetto, quindi, visto che non ho ricevuto nessuna raccomandata, l'affitto non dovrebbe aumentare ed il contratto si intende rinnovato per altri due anni alle condizioni di 5 anni fa. Mi dovró solo tappare le orecchie quando comincerá ad urlarmi contro...
     
    A enrikon piace questo elemento.
  4. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :risata::risata::risata:
    digli di consolarsi con le agevolazioni fiscali da 3+2......;)
     
  5. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se non hai ricevuto la disdetta nei termini di legge il contratto si è rinnovato alle stesse condizioni salva la rivalutazione del canone.
    Avv. Luigi De Valeri:stretta_di_mano:
     
  6. chiollo

    chiollo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    e cosa significa 'salvo la rivalutazione del canone'? chi stabilisce quanto rivalutare il canone? e a quanto ammonta la rivalutazione?
     
  7. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    l'aggiornamento istat (nei 3+2 previsto al massimo sul 75% dell'indice) può essere comunicato 1 mese prima della scadenza dell'anno contrattuale a discrezione del locatore
     
  8. chiollo

    chiollo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Fatemi ricapitolare:
    1. alla scadenza dei 3+2, il proprietario non puó aumentare a sua discrezione l'affitto se non ha mandato una raccomandata 6 mesi prima di questa scadenza.
    2. alla scadenza dei 3+2, il contratto si intende autmaticamente rinnovato (sempre se non é arrivata la raccomandata) per altri 2 anni (forse 3 o forse 3+2 anni, nessuno lo sa bene).
    3. L'aggiornamento Istat non puó essere applicato a Giugno se la scadenza dell'anno contrattuale é Marzo.
    Spero di aver capito bene.
    Grazie ancora.
     
  9. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1) esatto
    2) il canone, nel tuo caso, si rinnova esclusivamente di 2 anni in 2 anni in mancanza di disdetta da recapitarsi 6 mesi prima.
    3) esatto, o meglio: da Giugno a Marzo potrebbe sempre applicarti quello dell'anno prima se non te l'avesse ancora applicato.
     
  10. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    1. esatto;
    2. dopo il biennio del 3+2, se non disdettato, si rinnova alle stesse condizioni (di nuovo 3+2);
    3. se la scadenza è marzo, basta che la comunicazione di aggiornamento arrivi a febbraio (1 mese prima della scadenza dell'anno contrattuale) perchè comunque la legge lo prevede....addirittura ci sono stati casi in cui il mancato aggiornamento del canone ha portato alla rescissione del contratto per inadempimento
    ps. l'indice istat dev'essere riferito al mese in cui parte l'aggiornamento .....se non sbaglio a settembre era il 3.1%.....ma varia di mese in mese.....su questo si calcola il 75% che costituisce l'aumento del canone
     
  11. chiollo

    chiollo Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Scusate ma quindi il contratto si rinnova automaticamente per 2 o per 3+2 anni? c'é una legge a cui fare riferimento? Non mi é chiaro questo punto.
     
  12. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Diego, al punto 2 sbagli: il contratto si rinnova solo di 2 anni (4 nel caso di un contratto 4+4) quindi assolutamente NON di 3 anni+2.
     
    A massimoca piace questo elemento.
  13. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    la legge però dice:
    sinceramente anch'io ho sentito sempre pareri discordanti a riguardo....però sembra opinione comune il nuovo 3+2 piuttosto che il biennio a oltranza
     
  14. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    "il contratto è rinnovato tacitamente alle stesse condizioni"
    Qui per "stesse condizioni" si intendono le clausole del contratto (prima di tutto il canone d'affitto) ma non la durata. Si sta parlando di "rinnovo" quindi può essere solo la durata dello stesso (nel caso del 3+2, 2 anni)
     
  15. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    il casino nasce dal fatto che i 2 anni del 3+2 sono PROROGA del triennio, mentre la legge parla di RINNOVO e stabilisce la durata MINIMA del contratto in 3 anni..
    per carità, sicuramente il rinnovo biennale, almeno dal punto di vista del locatore, è preferibile, dato che questo significherebbe che ogni 2 anni il contratto può non essere rinnovato senza dover dare spiegazioni, mentre se si rinnovasse a 3+2, il proprietario alla fine del triennio potrebbe disdettare solo nei casi ammessi dalla legge, altrimenti dovrebbe aspettare altri 2 anni.....
    purtroppo però la legge non è chiara considerando il fatto che il rinnovo biennale ha carattere straordinario (definendolo proroga mentre alla sua scadenza si parla di rinnovo), quindi è plausibile anche il rinnovo solo triennale o il 3+2
    :disappunto::disappunto::disappunto:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina