1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. RitaS

    RitaS Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno
    Avrei bisogno di un informazione per alcuni lavori da effettuare su una canna fumaria.
    Sono proprietaria di un appartamento sito al pian terreno di un condominio. La canna fumaria è comune a tre appartamenti. Io devo sostituire la vecchia caldaia con una a condensazione. Il tecnico che ha controllato la caldaia ha detto che il tiraggio non è sufficente e che bisognerebbe fare una video ispezione per poter verificare i lavori di adeguamento. Vorrei sapere se è l'amministratore del condominio il responsabile delle verifiche alla canna fumaria comune e se i costi devono essere ripartiti su tutti e tre i proprietari degli appartamenti che usufruiscono della canna fumaria o solo su chi effettua la sostituzione caldaia (in questo caso io).
    A seguito di questi lavori il proprietario dell'appartamento sito all'ultimo piano deve scollegaresi dalla canna fumaria e predisporre un'uscita diretta sul tetto. Il suo tecnico ha detto che devo pagare io le spese dei suoi lavori. E' vero anche questo o ogni proprietario paga i lavori dei collegamenti dal proprio appartamento alla canna fumaria?​
    grazie
     
  2. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Se non ricordo male, una caldaia a condensazione non può condividere la canna fumaria con altre caldaie. Infatti a causa della bassa (relativamente) temperatura dei fumi da smaltire il tiraggio naturale è basso e va quindi integrato da quello forzato assicurato da una pompa all'ingresso della canna.
     
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Rita: il tuo problema non è dei più banali, ed è abbastanza serio
    . Riassumo intanto le regole generali:
    1) La canna fumaria condominiale, insieme alle caldaie allacciate, costituisce un sistema unico: l'amministratore ne è responsabile.
    2- In una canna fumaria collettiva si possono allacciare SOLO caldaie similari (tipo, potenza, temperatura, ventilazione ecc)
    3 A canne collettive ramificate possono essere collegati solo apparecchi similari, di tipo B (a camera aperta) a tiraggio naturale, una per piano, max 5 piani

    Inoltre con caldaie a condensazione, la canna fumaria deve essere resistente all'umidità, ed intervengono ulteruiori vincoli che non conosco.

    Di fronte a queste regole, una iniziativa unilaterale risulta sostanzialmente fuori norma: il problema va affidato ad un tecnico con i requisiti necessari, e deve essere affrontato collettivamente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina