1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. eyes

    eyes Ospite

    Buongiorno a tutti,
    ho acquistato 5 anni fa un'ufficio (cat A10) accendendo un mutuo ipotecario ed ora vorrei abitarci o al limite venderlo ma ad uso abitativo.
    Ho bisogno di qualche suggerimento perchè ho le idee un po' confuse. Ho sbiriciato qua e la in rete e mi pare di capire che per una cosa di questo genere vada presentata una DIA al comune dove è stituato l'immobile (Venezia nel mio caso). Chiamando lo sportello unico per l'edilizia mi dicono in realtà di presentare semplicemente una dichiarazione scritta allegando una planimetria dell'immobile e nel giro di un mese dovrebbe essere aperta un'istruttoria. Qualcuno mi sa spiegare come in realtà si svolgono le cose.
    Mi domandavo poi quale sarebbe la categoria ideale per una "normalissima abitazione" e che tipo di implicazione economica potrebbe avere una cosa di questo tipo.
    Ora pago l'ICI (tra l'altro piuttosto salato) mentre se l'immobile diventasse prima cas non dovrei più pagarla, quindi mi chiedo se il comune rinunci senza chiedere nulla in cambio ad un'entrata certa. Inoltre vorrei capire se il cambio di categoria mi permetterebbe di usufruire delle agevolazioni fiscali (vedi deduzioni interessi passivi prima casa) senza dover cambiare il contratto di mutuo oppure sia necessario ripassare dal notaio.
    Grazie mille per l'aiuto.
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La pratica da presentare è una DIA per cambio di destinazione d'uso.
    Non è detto che il cambio venga concesso, dipende dal regolamento urbanistico (chiedi ad un tecnico).
    Il Comune non rinuncia a nulla, il cambio di destinazione è oneroso :soldi:
    Per quanto riguarda il mutuo devi chiedere al tuo commercialista, dipende dal tipo di contratto; se il mutuo è per uso ufficio ti dico di no se è un mutuo diverso potresti.
     
    A eyes e Marco Giovannelli piace questo messaggio.
  3. eyes

    eyes Ospite

    Grazie mille roberto della tua risposta.
    La sottolineatura del termine oneroso che hai fatto mi fa un po' paura. Secondo te siamo piu o meno nell'ordine di quale cifra?
    Gianluca
     
  4. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    varia dalla zona di prg, da comune a comune, dalla superficie dell'appartamento ecc.

    saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina