1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Wonder

    Wonder Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve. volevo chiedere un parere su un immobile. Mio padre e' in possesso di un immobile al secondo piano di una palazzina a Palermo dove sotto e' propietaria la madre. Da poco tempo per via di rapporti non buoni in famiglia abbiamo scoperto che l immobile al secondo piano risulta catastata ma non sanata. Chiedendo ad un professionista mi è' stato detto che bisogna aspettare una sanatoria per sanare gli abusi. Ora ultimamente la madre ha comunicato che è' arrivata una carta dove si comunica il pagamento di una sanatoria ma nn abbiamo il modo per via sempre dei rapporti contrastanti di vederla. Da considerare che la casa è' stata costruita prima del 70' e in questi anni nn e' stata sanata quindi immagino ci sia una multa per la mancata dichiarazione di sanatoria. Poiché sn ignorante in materia pongo due domande: la prima, esiste un modo per sapere se c è una sanatoria 2015 che permetta di sanare ciò che nn e' stato sanato chiedo per la lettera che è' arrivata. Secondo: è' possibile che lo stato mandi una carta per il pagamento di una sanatoria nn pagata senza una reale comunicazione di terzi? Nel senso se io vado al catasto e dichiarò che c e questo immobile che nn e' sanato di conseguenza mi arriva la carta. Infine se volessi trovare questa comunicazione posso rivolgermi a qualche ente che mi dica se realmente questa carta e' arrivata? Grazie in anticipo
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciao Wonder,
    ad occuparsi degli abusi e delle eventuali regolarizzazioni urbanistiche è l'ufficio tecnico del comune.
    Sarebbe consigliabile quindi rivolgersi al comune per capire bene come stiano le cose.
    Meglio facendosi affiancare da un professionista pratico di queste cose.
     
    A Bruno Sulis, Rosa1968 e Bagudi piace questo elemento.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi che il tecnico è assolutamente indispensabile.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    La lettera cosa recita esattamente? non cita qualche riferimento ad una richiesta non ancora evasa?
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Intendi condono?
     
  6. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Salve,
    la descrizione è abbastanza confusa:
    1) l'immobile è abusivo?
    2) l'immobile é stato costruito prima del 67? Se lo fosse, dal punto di vista urbanistico non dovresti fare nulla. (Tutto ciò finchè l'immobile rimane tal quale!)
    3) Perchè pensi possa essere un "pagamento di una sanatoria"?
    Punto 1 e 3 sono legati, quindi se pensi sia un possibile pagamente forse è possibile che sia stata presentata in tempi remoti una pratica di sanatoria per il fabbricato. A prescindere dai rapporti che avete penso sia necessario che tuo padre si faccia dare queste indicazioni. Altrimenti l'unica è fare ricerche all'archivio dell'urbanistica e/o del Genio Civile per capire se è stato presentato qualche progetto.
    Se l'immobile fosse post 67 e fosse come fai intendere abusivo, il proprietario potrebbe ottenere un "permesso in sanatoria" ai sensi dell'ex art. 13 della L. 47/85 (oggi modificato dal D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) se l’intervento risulti conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della realizzazione dello stesso, sia al momento della presentazione della domanda.
     
  7. Wonder

    Wonder Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    1 l immobile non è' abusivo o almeno credo perché' al catasto risulta, rispondo sempre da ignorante in materia, se risulta catastata mi è' stato detto che non è' abusivo. Faccio il punto della situazione: la casa è un secondo piano dove al primo regolarmente catastata e sanata quindi regolare abita la madre di mio padre. Mio nonno carpentiere, ora mi collego al punto 2, costruì nel 76 il secondo piano e terrazza e allora l unica cosa che fece e trascrivere mio padre nel catasto. In questi anni non è' stata mai sanata nei condoni che sono stati fatti. 3 la comunicazione scritta che è arrivata come dicevo per via di rapporti molto contrastanti non mi è' possibile avere, volevo capire e' possibile che sia stata presentata proprio da mia nonna una dichiarazione per regolarizzare o sanare l immobile? L unica cosa che so è che nella carta risulta un pagamento di circa 8 mila euro. Volevo capire se era possibile viste le condizioni precedentemente espresse un pagamento di 8 mila euro per la regolarizzazione. Inoltre volevo un parere su come muovermi per risolvere una volta e per tutte la faccenda regolarizzando ciò che c è da regolarizzare. Grazie in anticipo
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mi sembra assolutamente indispensabile che tu assuma un tecnico che faccia tutte le ricerche del caso in Comune e in Catasto e ti chiarisca la situazione.

    In campo edilizio ed urbanistico tutto è possibile, ma non si può utilizzare la sfera di cristallo.
    Un buon tecnico ti risolverà tutti i problemi.
     
    A joshuatri piace questo elemento.
  9. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Allora intanto non facciamo confusione sanare significa che esiste qualcosa che non è regolare. Per realizzare qualcosa è necessario un permesso. Ora dovete sapere esiste questa concessione edilizia? se sì, cosa riguardava? se riguarda solo il primo piano allora il secondo è abusivo e a quanto mi par di capire il secondo piano lo è! Se non c'è nessun titolo allora tutto l'immobile è abusivo. Ora come ho già detto, se la cubatura era assentibile è possibile attivare la procedura che ho indicato, se non lo è rischiate nel caso di una denuncia di dover demolire il tutto. Certo 8000€ potrebbero essere l'oblazione da pagare per una sanatoria... ma non avete altro che farvi dire di cosa si tratta oppure andare all'ufficio sanatoria del comune di Palermo e chiedere se è stata presentata sanatoria edilizia a nome del proprietario! oppure come giustamente ha scritto chi mi ha proceduto affidatevi ad un tecnico preparato che vi risolva la matassa. E comunque il fatto che sia stata presentata una planimetria al catasto, di per sè non vuol dire molto, nè a livello urbanistico nè soprattutto di nulla osta sismico (Genio Civile), Occhio a quest'ultimo che non è roba da poco ma è una bella spada di Damocle.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina