1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti vorrei procedere a fare una proposta per una casa, ma riassumo subito le criticità del caso.

    1) la casa fa parte di questo (famoso) complesso ArchiDiAP » Quartiere INCIS a Decima

    2) Pare che, come risulta da questa perizia, (ho trovato un immobile in asta dello stesso complesso), e da colloqui con i tecnici, non si trovino titoli reperibili: non c'è progetto originario, ne autorizzazione, ne niente presso gli uffici preposti, pur essendo edilizia convenzionata, nonostante la fama del complesso.

    http://www.astegiudiziarie.it/CA/br...f&nfcod=7d592852e094f6d4b5918f91dee667be&s=PE

    le riporto direttamente la parte della perizia

    R EG OL AR ITÀ ED IL IZ IA

    La costruzione è antecedente al 01/09/1967.

    Per stabilire la conformità dell’immobile oggetto di pignoramento alle autorizzazioni od alle concessioni amministrative, lo scrivente si è recato presso l’Archivio Capitolino ed il IX Dipartimento del Comune di Roma (ex XV Ripartizione), Ufficio Archivio ed Abitabilità, al fine di esaminare tutta la documentazione prodotta per realizzare detta opera.
    Tuttavia lo scrivente non avendo a disposizione elementi relativi alla costruzione del fabbricato quali il numero della concessione edilizia, il protocollo di presentazione del progetto od il numero dell’abitabilità, pur avendo espletato delle minuziose ricerche, non ha potuto reperire il progetto relativo al fabbricato, al fine di verificarne la corrispondenza con l’attuale stato dei luoghi. Inoltre non è stata reperita la licenza edilizia e il certificato di abitabilità.
    Lo scrivente ritiene quindi che, non essendo reperibile presso l'Archivio progetti del Comune di Roma il progetto edilizio del fabbricato, unico documento che confrontato con lo stato dei luoghi permette di stabilirne la conformità urbanistica e/o eventuali difformità, non è possibile esprimere pareri tecnici circa la conformità urbanistica dell'immobile. In ogni caso si suggerisce di presentare ai sensi dell'articolo 40 della Legge 47/85 un'istanza per la regolarizzazione dell'immobile così come rilevato in fase di sopralluogo.
    Esiste il certificato energetico dell'immobile.
    Non esiste la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico.
    Non esiste la dichiarazione di conformità dell'impianto termico.
    Non esiste la dichiarazione di conformità dell'impianto idrico.


    3) Nonostante tutto la casa mi piace molto e mi interessa.

    4) Il proprietario ha fatto delle modifiche interne ed esterne che sta sanando con una CILA, rispetto alla piantina catastale.

    5) Ovviamente di abitabilità neanche l'ombra, comunque ante 1967.

    6) Il riscaldamento è autonomo, alimentato da una caldaia a gas

    7) Non so se dopo le modifiche interne la casa ha i requisiti di abitabilità. A me interessa fondamentalmente la possibilità di:
    7.1) Mettere una caldaia regolare, in un balcone dove tuttora è presente
    7.2) Poter installare impianti a norma (anche in caso di distacco delle utenze)
    7.3) che la casa abbia i requisiti di salubrità, igiene e sicurezza necessari per l'abitabilità

    Allora chiederei nella proposta che la stessa sia sospesa a:

    a) la presentazione presso gli uffici urbanistici e catastali della pratica di regolarizzazione.
    b) Una perizia da parte di un tecnico (tipo RRE) che sancisca:
    - la regolarità, leggitimità urbanistica e catastale,
    - I requisiti di salubrità, igiene e sicurezza necessari per l'abitabilità (anche in assenza del certificato).
    - la regolarità della caldaia tuttora installata.
    - che la casa ha la possibilità di installare impianti a norma anche dopo un distacco delle utenze (presenza di canne fumarie, ecc ecc....)

    Vengo allora alla domanda: stante le cose, è possibile per un tecnico fare una RRE? O quale strumento di asseveramento è più indicato?

    Grazie infinite a tutti.
    ps: per i tecnici di roma, in privato accolgo proposte di preventivi per la RRE di cui sopra.
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    @sentiero76 mi fai morire.

    Come direbbe il bisteccone nazionale Sei MIITTICO...

    Se ti avessero accettato tutte le proposte che hai fatto e quelle che dovevi fare, oggi saresti un multiprorietario. :D
     
    A gmp piace questo elemento.
  3. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    l'errore che compie secondo me non è tanto perdere tempo, giacché il tempo è a favore dei compratori in questa fase, quanto essersi fissato con una zona periferica condannata al degrado e alla svalutazione almeno per i prossimi vent'anni...
     
  4. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Credi? Quali elementi ti fanno pensare questo? Già i prezzi sono buoni, la zona mi piace, il progetto di decima è un bel progetto... E con lo Stadio e i probabili aggiustamenti della roma lido scommetto sulla sua ripartenza...
     
  5. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    a roma non ci saranno miglioramenti urbanistici per decenni a venire e il mercato ancora si deve sgonfiare completamente
     
  6. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dici? Da almeno un anno registro una maggiore vivacità, soprattutto nelle zone semicentrali della Roma sud, tipo san paolo garbatella... I tempi si stanno accorciando, e i prezzi si sono ben ridotti... Poi la mia preferenza per Decima è molto personale, in effetti.. Per quanto pensi si possa sgonfiare ancora?
     
  7. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    sicuramente a lungo e con ampiezza; la valanga di aste in arrivo per smaltire le sofferenze bancarie si scaricherà sopratutto sulle periferie, il fenomeno che ha portato i prezzi di madrid o dublino a dimezzarsi ancora doveva verificarsi qui da noi ed ora il tempo è giunto; finora abbiamo assistito solo a limature...
     
  8. sentiero76

    sentiero76 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Guardando le aste e leggendo le perizie, i prezzi degli immobili in asta, nonostante la possibilità di prenderli a 3/4 del prezzo di stima, mi paiono ancora alti rispetto alle valutazioni del mercato, tenuto conto delle relative difficoltà dovute alle aste (abusi, caa occupata ecc eccc...) .. Mi sbaglio?
     
  9. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    Sicuramente quelle che vediamo ora sono ancora vecchie perizie...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina