1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag:
  1. AndreaK

    AndreaK Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Possiedo dei locali a Milano accatastati come C/3 "Laboratori per arti e mestieri" che vorrei vendere. Un possibile acquirente mi ha chiesto se l'attività "ambulatorio medico" che vorrebbe trasferirvi è compatibile con la categoria suddetta. Qualcuno sa darmi una risposta?
    Più in generale: come è possibile verificare la compatibilità tra uso di un immobile (cioè attività svolta) e categoria catastale?

    Grazie
     
  2. architettimilano

    architettimilano Membro Junior

    Altro Professionista
    Buongiorno Andrea,
    la destinazione C/3 non è compatibile con quella di uno Studio Medico, quella giusta è la A/10. Ma non si tratta di un problema, la destinazione d'uso può essere cambiata da un tecnico tramite una procedura DOCFA, questo varierà naturalmente la rendita catastale. Per quanto riguarda l'esercizio della professione medica all'interno dei locali ci sono poi dei parametri igienico-sanitari da rispettare su cui si pronuncia l'ASL.

    Puoi trovare una descrizione dettagliata delle categorie catastali e relative destinazioni d'uso qui: http://www.agenziaterritorio.it/sites/territorio/files/agenzia/chi siamo/tabella_categorie_catastali.pdf

    Noi operiamo su Milano, se hai bisogno di aiuto contattaci e saremo felici di aiutarti.
    Buona giornata,
    Architetti Milano

    ********************
     
    A SALVES, topcasa e Antonello piace questo elemento.
  3. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Concordo con architettimilano, e non solo è l'asl a verificare ma elemento principale è che il regolamento edilizio permette il cambio d'uso in riferimento all'ubicazione dell'attuale laboratorio per arti e mestieri.
     
  4. architettimilano

    architettimilano Membro Junior

    Altro Professionista
    Concordo, andrebbe fatta una piccola verifica.
     
  5. tizianilla

    tizianilla Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    Sono proprietaria di un basso fabbricato di 100 mq in Torino zona crocetta categoria C3.
    E' possibile affittarlo a uno studio fotografico? Alla fine non fa parte nelle specifico di "arte e mestieri" ?
    Grazie
    Tiziana
     
  6. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Certo, la categoria calza a pennello. Naturalmente l'immobile deve comunque essere in regola con le norme urbanistiche del tuo Comune. Saluti.
     
  7. amatoe

    amatoe Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buogiorno ho una questione che vorrei confrontare con un esperto riguardo un locale con categoria D8 di circa 300 mq, ad uso già commerciale. E veramente necessario procedere ad una trasformazione a C1 per poter svolgere un attività di somministrazione e ristorazione al pubblico ? Per quello che so il D8 è una categoria ad ampio raggio e oltre al fatto che neanche la rilasciano più, dovrebbe permettere di poter svolgere qualsiasi tipo di attività.
     
  8. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    sentiamo i tecnici @mata e @cafelab
     
  9. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    A Umberto Granducato piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina