1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. dalele

    dalele Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un cliente ha sollevato la necessità della residenza nell'abitazione locata da parte dei conduttori per l'esercizio del regime agevolato.

    In questo caso si tratterebbe di studenti "fuori sede".

    A me non risulta tale condizione.

    Che ne pensate?
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    a me non risulta
     
  3. Giulianarob

    Giulianarob Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    assolutamente no ai fini della scelta della cedolare
     
  4. dalele

    dalele Membro Attivo

    Agente Immobiliare
  5. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Nel caso in cui il Comune preveda la possibilità di poter usufruire del regime a canone concordato (3+2), la residenza è obbligatoria. Nel caso di contratto diverso, come quelli previsti per studenti fuori sede oppure per contratti di tipo transitorio non è possibile adottare il regime di cedolare secca (in tal caso non è richiesta la residenza, e per questi tipi di contratto è il Comune stesso a non rilasciarla, in caso di richiesta da parte del Conduttore).
     
  6. dalele

    dalele Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi risulta che l'unica condizione per l'applicazione della cedolare sia la destinazione abitativa del bene ed il conduttore "persona fisica". Puoi citare la fonte della tua affermazione? Grazie
     
  7. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Proprio oggi leggevo un esempio di canone concordato valido per un Comune in particolare, quindi credo che valga per tutti i Comuni (la normativa è nazionale). Ti invio come messaggio personale l'esempio. Saluti.
     
  8. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Per me Brina stai facendo un po' di confusione.
    Anche i contratti di locazione transitori rientrano nel regime della cedolare secca, se non sono quelli per studenti semmai pagheranno l'aliquota maggiore del 21%.
    Non mi risulta nemmeno che i Comuni non diano la residenza a chi abbia dei contratti di locazione transitori. E' l'aliquota agevolata dell'IMU che non ti danno.
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Cedolare secca: uso abitativo e contratto tra persone fisiche
    Contratto 4+4: aliquota 21%
    Contratto concordato 3+2 , transitorio, vacanze e per studenti,: 19%
    Contratto 3+2 in sedi ad alta tensione abitativa: 15% e forse oggi già al 10%

    Non è richiesta la residenza.

    Il resto è OT.
     
    A dormiente piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina