1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. dandindon

    dandindon Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il titolo corretto avrebbe dovuto essere "CIL questo sconosciuto", infatti dopo diversi mesi dal DL poi convertito nella L. 73/2010, gli uffici pubblici lo interpretano senza organicità.
    Alcuni accettano CIL in sanatoria, alcuni ancora usano la DIA in sanatoria (380/2001), alcuni chiedono il DURC, alcuni no ...... Insomma un gran caos!

    Io vivo a Roma dove sono presenti 20 municipi ed ognuno ragiona a modo suo.
    Per questo motivo sto cercando di fare una mappatura di quali strumenti autorizzativi utilizza ciascuno di loro soprattutto per il caso "Opere interne eseguite senza autorizzazione edilizia" per pubblicarlo poi sul nostro Forum.

    Mi volete aiutare?
    Grazie a tutti in anticipo
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  2. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    ok, vediamo di farlo, ci vorrà un sacco di tempo ma con la collaborazione di tutti i tecnici Romani e non vediamo di andare avanti, cmq ottima idea!

    saluti
     
  3. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    questo è ilmodello che ha predisposto il comune di pomezia
     

    Files Allegati:

    A dandindon piace questo elemento.
  4. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ciao, sempre da Roma, principalmente gli elaborati richiesti sono pari pari quelli della DiA, il modulo è lo stesso rivisitato e corretto solo nel titolo, va segnalato il direttore dei lavori e si richiede alla fine chiusura con variazione catastale dove necessario...la reversale sta intorno ai 250.00 euro...dunque cambiamenti e semplificazioni davvero inesistenti!
     
    A dandindon piace questo elemento.
  5. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    attenzione, più di un municipio mi ha sottolineato che la legge non è retroattiva, quindi se i lavori non dichiarati sono antecedenti maggio 2010 si parla di dia in sanatoria e relativi costi (1500 euro circa di sanzione) se sono posteriori abbiamo la comunicazione in sanatoria (258 euro di multa).
     
    A dandindon e Marco Giovannelli piace questo messaggio.
  6. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    voglio vedere chi dichiara l'abuso ante maggio '10...!!:^^::^^::^^:

    saluti
     
  7. Silvia78p

    Silvia78p Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Qualcuno di voi sa quali sono i riferimenti (art e co) per la CIL in sanatoria?
     
  8. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    ti consoglio di leggerlo tutto l'art. 6 comunque i riferimenti sono:
    DPR 380/01
    ART. 6
    - COMMA 2 lettera a)
    - COMMA 7 (sanzione)
     
  9. manolis

    manolis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Riprendo queso argomento per una pratica che sto presentando al Mun.V di Roma. Ebbene, loro non accettano la CIL a sanatoria con pagamento di € 258 sostenendo che la 73/10 non parla di SANATORIA, per cui si ricade nella sanatoria della legge Regionale che prevede per la SCIA in sanatoria una sanzione di € 1000 + € 500 per diritti di segreteria.
    Orbene, legge 73/10 alla mano, l'art.6 comma 7 cita: "La mancata comunicazione dell’inizio dei lavori ovvero la mancata trasmissione della relazione tecnica, di cui ai commi 2 e 4 del presente articolo, comportano la sanzione pecuniaria pari a 258 euro.". Di coseguenza io sostengo che se ho già eseguito i lavori, mettiamo nel giugno 2010, senza darne comunicazione e lo faccio ora, allegando relazione, grafici e asseverazione del tecnico devo pagare € 258.
    E BASTA.
    Non ha senso un DURC con data odierna di un'impresa che, a buon bisogno non è più nemmeno rintracciabile.
    Sembrerebbe un'interpretazione arbitraria, tanto per fare cassa.
    Qualcuno ha avuto casi simili?
     
  10. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    sono sempre più convinta che ogni tecnico decide a proprio conto e noi professionisti possiamo fare ben poco ! martedì (26.04.2011) ho presentato una cil in sanatoria nel XX municipio con sanzione 258 euro e reversale 251 e rotti euro senza dichiarazione di ditta e d.l. Nel VI non ho mai operato, non posso darti altre informazioni !
     
  11. manolis

    manolis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sono finalmente riuscito, parlando prima con il Dirigente e poi con un altre tecnico del Mun. a chiarire la presentazione della cil in sanatoria, o meglio, per opere già eseguite, pagando i 258 di sanzione di legge + 251,24 di diritti di segreteria.
    Si può pare riferimento al modello M.S. - Comunicazione Inizio Lavori - reperibile sul sito del Mun.IX.
    Martedì presento tutto.
    Ma perchè il Comune di Roma (ora ROMA CAPITATALE) non riesce a dare una direttiva certa e univoca ai vari Municipi e questi si comportano come tante amministrazioni separate che non dialogano tre loro? Ci vuole poi tanto a predisporre una modulistica unica e valida per tutto il comune?
    Perchè gli ordini professionali non fanno nulla in proposito e sono sempre e solo i singoli Tecnici che devono andare in gito come trottole per risolvere le situazioni non chiare?
     
  12. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    io ho usato il modulo del XI municipio. speriamo a breve di avere un unico modulo per tutti! buon lavoro !
     
  13. mordillocecio

    mordillocecio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    SALVE A TUTTI!

    PER UN IMMOBILE IN CUI LAVORI (INTERNI) SONO STATI FATTI NEL 2000 2001, UBICATO NEL iii MUNICIPIO, SI FA LA CIL O LA DIA IN SANATORIA?
    MORDILLOCECIO
    scusate il maiuscolo, non era voluto
     
  14. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    teoricamente dia in sanatoria!
     
  15. Aerdna81

    Aerdna81 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve, leggo che alcuni di voi hanno già consegnato un modello di Cil in sanatoria. Mi trovo nella stessa situazione e vorrei un chiarimento: nella parte Direttore Lavori ed Impresa esecutrice cosa avete inserito? Lo chiedo perchè nel il mio caso è stato il cliente a fare i lavori (in economia dunque). Sul modello del municipio IX però c'è scritto che l'impresa va nominata obbligatoriamente per interventi di manutenzione straordinaria ai sensi dell'art. 5, comma 2, lettera a) del D.L. 40/2010. Come avete fatto? Grazie
     
  16. tantan

    tantan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    io ho lasciato i campi in bianco (XXmunicipio). Buona giornata!
     
  17. manolis

    manolis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Come già scritto precedentemente, ho presentato una CIL per opere interne già completate nel 2010, al Mun.V.
    In relatà non è un caso contemplato nei modelli dei vari Municipi, però è previsto dalla Legge, per cui bisogna insistere un po' con i tecnici, facendo valere le proprie ragioni (e quelle della Legge).
    In conclusione ho presentato:
    1) Denuncia del proprietario di "mancata comunicazione d'inizio lavori", ai sensi del DPR380/01, come modificato dalla L.73/10, at.5;
    2) Mod.M.S. del Mun.IX,
    3) relazione asseverata,
    4) Grafici ante e post operam.
    Ho pagato la sanzione di € 258 + €251,24 di diritti di segreteria.
    Sul mod. M.S. del Mun.IX il tecnico (del Mun.V) mi ha fatto barrare:
    1) Manuenzione straordinaria;
    2) Interventi in corso d'opera;
    3) Altro (scrivendo: opere già realizzate).
    Essendo opere realizzate nel 2010 e non essendo più reperibile l'impresa, il nominativo (e quindi DURC, ecc.) non sono stati indicati (tanto la responsabilità delle opere rimane al Tecnico e al Proprietario).
    Ho redatto il DOCFA e la planimetria catastale variata e ho accatastato il tutto.
    Dopo l'accatastamento ho presentato al Mun. la Comunicazione di Fine Lavori con la ricevuta dell'avvenuto accatastamento e il Certificato di Collaudo.
    Fine.
     
  18. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
  19. manolis

    manolis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Possibile che a Roma (Capitale) ogni Municipio faccia come gli pare?
     
  20. Aerdna81

    Aerdna81 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Grazie per le vostre risposte, io dovrò "affrontare" il XIII municipio. Comunque userò il modello dell'XI e lascero i campi Direzione Lavori ed Impresa esecutrice in bianco, in quanto in sanatoria e lavori ormai finiti. Posterò l'esito e speriamo di non trovare troppi ostacoli! :D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina