1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. luca10

    luca10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buona sera, sono un semplice cittadino e ho bisogno di chiarimenti se e' possibile.
    Ho preso in fitto un locale che e' una salumeria e la sto trasformando in un bar facendo ovviamente impianto elettrico e idrico e la creazione di un tramezzo per fare due antibagni e due bagni ,volevo sapere se la cil e'
    valida oppure ho bisogno di effettuare una scia per i lavori grazie .
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    necessita di scia o dia con presentazione di un progetto dei lavori da un tecnico abiliata al Comune e attendere l'esito o il tacito assenso dopo i soliti 30 giorni puoi iniziare i lavori.i

    .
     
  3. 450

    450 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    I lavori richiesti da luca10 necessitano di SCIA che, comunque, dà la possibilità di iniziare i lavori contestualmente alla presentazione della pratica all'ufficio tecnico. Solo la DIA permette di iniziare i lavori dopo i canonici 30 giorni. ciao
     
  4. luca10

    luca10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusate ma allora la cil mod c e b che contengono elaborati tecnici a che serve?
     
  5. 450

    450 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Ciao luca10,
    legittima la tua domanda e, purtroppo, segno di quanto ancora macchinosa sia la situazione procedurale legata alle pratiche edilizie: molto schematicamente, in Lombardia esistono la "manutenzione ordinaria" che non richiede comunicazioni preventive, la "Segnalazione Certificata Inizio Attività" e la "Comunicazione di Inizio lavori per attività edilizia non necessitante di titolo abilitativo" che si differenziano sostanzialmente per la possibilità che offre la prima di eseguire lavori di manutenzione straordinaria (per es. suddivisioni interne modificative dello stato di fatto dei luoghi) anche su parti strutturali dell'edificio, la seconda invece no (non ammette interventi sulle strutture).
    Entrambe poi richiedono, oltre alla dichiarazione del proprietario di dare inizio ai lavori, la presentazione all'ufficio tecnico del Comune da parte del professionista incaricato di tutta una serie di allegati ed una asseverazione che ne completa la procedura.
    Infine c'è la "Denuncia di Inizio Attività" che copre anche alcuni casi non previsti dalle due precedenti (ma che potrebbe essere sostitutiva della S.C.I.A.) che impone i 30 giorni di attesa e che si chiama SuperDIA qualora sostituisca il "Permesso di costruire" (altra possibilità procedurale), necessaria sostanzialmente per nuove costruzioni.
    Molto importante è considerare che ogni Regione ha poi provveduto ad introdurre disposizioni che possono differenziare od ampliare gli interventi per i quali sono richieste le sopra menzionate procedure, quindi è necessario rivolgersi all'ufficio tecnico del Comune dove si interverrà per stabilire esattamente cosa viene richiesto per quella specifica opera in progetto.
    Da qui la necessità, a mio avviso, di rivolgersi ad un tecnico competente che sappia gestire come si deve ogni aspetto della faccenda...
    Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina