• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GDZ100

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buongiorno. Ho affidato ad una agenzia immobiliare la vendita in esclusiva della mia seconda casa. Durante la durata di sei mesi, che alla scadenza non ho rinnovato, dell'incarico di vendita non sono stati trovati compratori per cui l'appartamento è tornato nella mia piena disponibilità. Nell'atto da me firmato al momento dell'affidamento dell'incarico di vendita è riportato, fra i casi per l'applicazione di una penale pari alla provvigione pattuita, l'eventuale vendita dell'immobile effettuata,anche dopo la scadenza dell'incarico,a persone segnalate dall'agente Immobiliare. Ora desideravo sapere da qualcuno più esperto nel ramo quanto tempo deve durare questa sudditanza con l'agenzia ? Grazie
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
L'appartamento è sempre stato nella tua disponibilità, l'incarico non conferisce diritti reali!
Non c'è un termine di durata. Se la persona ha visto la casa con l'agenzia, all'agenzia spetta il compenso. Non è sudditanza, è evitare di fregare chi ha lavorato.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Ora desideravo sapere da qualcuno più esperto nel ramo quanto tempo deve durare questa sudditanza con l'agenzia ?
Quella che chiami sudditanza è la tutela che la legge riserva all’agente immobiliare, per rimediare a tentativi di scorrettezze da parte dei clienti.
Se vendi a persone portate dall’agente a vedere casa tua, il diritto dell’agente alla provvigione si prescrive un anno dopo il rogito.
Quindi rimandare il rogito non serve.
 

GDZ100

Membro Attivo
Privato Cittadino
Ringrazio per le risposte ricevute che però non rispondono pienamente alla mia domanda. Se fra un anno e più uno di quelli che ha visto l'appartamento con l'agenzia ,nel venire a sapere che l'appartamento è ancora disponibile, dovesse contattare il proprietario per iniziare una compravendita privata che cosa potrebbe succedere qualora si arrivasse a concludere la trattativa? Grazie
 

n3m3six78

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Se tra un anno o 10 una persona che ha già visto il tuo immobile durante il mandato dell'agenzia lo acquista , tu e l'acquirente dovrete pagare la provvigione
 

GDZ100

Membro Attivo
Privato Cittadino
Quella che chiami sudditanza è la tutela che la legge riserva all’agente immobiliare, per rimediare a tentativi di scorrettezze da parte dei clienti.
Se vendi a persone portate dall’agente a vedere casa tua, il diritto dell’agente alla provvigione si prescrive un anno dopo il rogito.
Quindi rimandare il rogito non serve.
Scusami ma volevo chiedere,per mia conoscenza, da quale fonte normativa hai tratto la tua risposta e cioè che il diritto dell'agente alla provvigione si prescrive un anno dopo il rogito. Grazie per la tua eventuale risposta.
 

n3m3six78

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Magari ti va anche bene che non se ne accorge , ma ricorda che in ogni caso dovete la provvigione se lo scopre.
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
L'appartamento è sempre stato nella tua disponibilità, l'incarico non conferisce diritti reali!
Non c'è un termine di durata. Se la persona ha visto la casa con l'agenzia, all'agenzia spetta il compenso. Non è sudditanza, è evitare di fregare chi ha lavorato.

No seiin errore , due sono gli orientamenti di Cassazione uno che stabilisce in 6 mesi , l altro in due anni, pertanto il termine massimo sarà a discrezione del Giudice partendo da un minimo di 6 mesi ad un massimo di due anni
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
No seiin errore , due sono gli orientamenti di Cassazione uno che stabilisce in 6 mesi , l altro in due anni, pertanto il termine massimo sarà a discrezione del Giudice partendo da un minimo di 6 mesi ad un massimo di due anni
Questa è nuova...

Art. 2950 c.c. :
“Si prescrive in un anno il diritto del mediatore al pagamento della provvigione.”

Tale termine prescrizionale annuale decorre generalmente dalla conclusione dell'affare o, in caso di eventuale frode, dalla scoperta della stessa.
L’agente normalmente può scoprire la frode solo con il rogito , atto pubblico , perciò conoscibile da tutti.
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
Questa è nuova...

Art. 2950 c.c. :
“Si prescrive in un anno il diritto del mediatore al pagamento della provvigione.”

Tale termine prescrizionale annuale decorre generalmente dalla conclusione dell'affare o, in caso di eventuale frode, dalla scoperta della stessa.
L’agente normalmente può scoprire la frode solo con il rogito , atto pubblico , perciò conoscibile da tutti.

Un conto è termine prescrizionale elgato al diritto a vedersi riconosciuta la conclusione dell affare altro è il termine di prescrizione del credito della provvigione
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Un conto è termine prescrizionale elgato al diritto a vedersi riconosciuta la conclusione dell affare altro è il termine di prescrizione del credito della provvigione
Credo che tu stia facendo una certa confusione tra agente immobiliare ( mediatore) e agente di commercio .
Sono due figure diverse.
Le sentenze che hai segnalato riguardano gli agenti di commercio e il contratto relativo.
Per gli agenti immobiliari (mediatori) la prescrizione , come dice la legge, è certamente annuale .
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
Credo che tu stia facendo una certa confusione tra agente immobiliare ( mediatore) e agente di commercio .
Sono due figure diverse.
Le sentenze che hai segnalato riguardano gli agenti di commercio e il contratto relativo.
Per gli agenti immobiliari (mediatori) la prescrizione , come dice la legge, è certamente annuale .
mmm ...non vi è giurisprudenza circa al riconoscimento della conclusione dell affare , spesso coincidono poichè questione probatorie portano poi alla dimostrabilità della coincidenza degli eventi ma parliamo di due eventi giuridici diversi di Initium praescriptionis
1 IL Giudice deve riconoscere se l ai ha diritto alla mediazione e qui in assenza di giurisprudenza specifica ilGiudice fa ricorso alle due sentenze in questione e non riguarda l art 2950 cc

qui è il quesito oggetto di questo post ovvero fin quando AI ha il diritto di aver messo in relazione acquirente e venditore ?

2 Il giudice se riconosce che sorga il diritto alle mediazione qui parte un altra initium prraescrptionis conoscenza di conclusione del contratto di compravendita e qui si applica l art 2950 cc

A te trae in inganno la circostanza della conoscenza che ti porta ad unificare gli eventi , ma processualmente sono due eventi differenti

 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
ma parliamo di due eventi giuridici diversi di Initium praescriptionis
La prescrizione, nel linguaggio giuridico,è l'estinzione di un diritto nel caso che il titolare non lo eserciti per il termine determinato dalla legge.
Nel caso dell’agente immobiliare , se ha diritto alla provvigione,il termine è di un anno.
Si può discutere se il mediatore abbia sempre diritto alla provvigione, qualora le parti messe in contatto da lui concludano un contratto dopo un certo lasso di tempo e a condizioni diverse da quelle proposte (e non esiste risposta univoca, perché ogni situazione va valutata singolarmente dal giudice in caso di controversia).
Ma se ha diritto alla provvigione la prescrizione è annuale, e in caso di frode (cioè di contratto stipulato di nascosto ), la prescrizione parte dal rogito, anzi, dalla sua trascrizione .
Quindi non ci sono due diverse prescrizioni per “eventi giuridici diversi” perché il diritto (alla provvigione) o ce l’hai o non ce l’hai.
Se ce l’hai la prescrizione è di un anno.
Se non ce l’hai non si è prescritto niente, perché non si prescrive un diritto che non hai.
Al massimo puoi dire che, a causa del tempo passato, non hai maturato nessun diritto.

Ripeto che le sentenze da te citate niente hanno a che vedere con gli agenti immobiliari nei loro rapporti con acquirenti e venditori, e non esiste una prescrizione “variabile”.
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
La prescrizione, nel linguaggio giuridico,è l'estinzione di un diritto nel caso che il titolare non lo eserciti per il termine determinato dalla legge.
Nel caso dell’agente immobiliare , se ha diritto alla provvigione,il termine è di un anno.
Si può discutere se il mediatore abbia sempre diritto alla provvigione, qualora le parti messe in contatto da lui concludano un contratto dopo un certo lasso di tempo e a condizioni diverse da quelle proposte (e non esiste risposta univoca, perché ogni situazione va valutata singolarmente dal giudice in caso di controversia).
Ma se ha diritto alla provvigione la prescrizione è annuale, e in caso di frode (cioè di contratto stipulato di nascosto ), la prescrizione parte dal rogito, anzi, dalla sua trascrizione .
Quindi non ci sono due diverse prescrizioni per “eventi giuridici diversi” perché il diritto (alla provvigione) o ce l’hai o non ce l’hai.
Se ce l’hai la prescrizione è di un anno.
Se non ce l’hai non si è prescritto niente, perché non si prescrive un diritto che non hai.
Al massimo puoi dire che, a causa del tempo passato, non hai maturato nessun diritto.

Ripeto che le sentenze da te citate niente hanno a che vedere con gli agenti immobiliari nei loro rapporti con acquirenti e venditori, e non esiste una prescrizione “variabile”.

Non so piu come spiegarlo....stai confutando la mia tesi ...io ti sto parlando di quale sia il dies a quo .......e fin quando esista un dies a quo da cui decorra il computo della prescrizione di un anno ... quindi parliamo di termine di prescrizione individuato dala Giurisprudenza circa il dies a quo se esistono due correnti il Giudice che fa secondo te ? valuta lui probabilmente aderendo ad una delle due
 

n3m3six78

Membro Assiduo
Privato Cittadino
In pratica sai già tutto . Allora cosa chiedi qui ??? Repetita iuvant LoL
Secondo me ti sei già incasinato con una proposta con un acquirente con la vecchia agenzia e stai cercando di dormire sereno senza che tra un mese ti arrivi la lettera del legale dell'agente inmobiliare
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto