1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La pratica edilizia con cui sto ristrutturando la mia casa è per "manutenzione straordinaria"

    In questo modo dovrei scontare l'IVA al 10% con il limite del valore dei beni significativi.

    Tuttavia, dalla portata dei lavori descritti nella pratica edilizia , fatturati e svolti ( spostamento fondello, rinnovo impianti gas idrico ed elettrico, rinnovo totale pavimenti ed imbiancatura etc etc) che riguardano l'appartamento nel suo complesso, si potrebbe evincere anche una ristrutturazione.

    In questo caso, al fine di scontare l'IVA al 10% senza il limite dei beni significativi, fa fede l'inquadratura che ha dato il tecnico nella pratica oppure ciò che si evince nel suo complesso dalle lavorazioni svolte e documentabili con fatture, fotografie e descrizioni nella pratica edilizia?
     
  2. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Stai facendo confusione.
    In manutenzione straordinaria:
    - per le opere edili e impiantistiche (manodopera+materiali) affidate tramite appalto a ditte 'IVA 10%,
    - per eventuali materiali comprati dal committente Aliquota ordinaria
    - per beni finiti (serramenti, caldaia, etc.) presi singolarmente Beni Significativi
    Nella pratica con un appalto diventa tutto IVA 10% (quindi, ad esempio, rifacimento impianti compreso sanitari caldaia): invece se sostituissi solo i sanitari e la caldaia scatta il discorso dei beni significativi. Oppure, se cambi i serramenti direttamente dal fornitore (senza passare attraverso la ditta edile)
     
    A cafelab piace questo elemento.
  3. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusa, ma non ho capito la risposta...
    Il discorso dei beni significativi scatta solo se provvedo all'acquisto degli infissi io personalmente e poi li faccio installare da un artigiano?

    Ma l'ADE ha ribadito che il valore dei beni significativi vanno scorporati dalla manodopera pur essendo incorporati nella medesima fattura... e l'IVA agevolata si calcola sul bene significativo sino a concorrenza del medesimo importo della mano d'opera.. Poi tutto al 22%

    Poi sui SEMILAVORATI l'IVA è sempre al 22%.

    Sapevo che il discorso dei beni significativi non si applica alle ristrutturazioni edilizie, ma si applica alle manutenzioni straordinarie...
     
  4. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    No, scatta in quanto non fanno parte di un contratto di appalto.

    Infatti, ditta che cambia serramenti

    E' così, a meno che non ci sia un contratto di appalto (solitamente ce n'è uno edile e uno impiantistico)
     
  5. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Può intendersi contratto di appalto quello stipulato con un fornitore che si occupa anche della posa?
     
  6. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Solitamente per appalto si intende un opera compiuta formata da varie prestazioni/installazioni/opere.
    L'appalto, per sua natura, prevede che sia maggiore la prestazione d'opera rispetto alla fornitura.
    Ecco il perchè della differenziazione di aliquota sui beni significativi: si presuppone maggior incidenza della fornitura. Viceversa, se la manodopera fosse superiore al bene fornito, anche sul bene significativo l'aliquota sarebbe ridotta su tutto l'importo: in pratica come nei contratti di appalto veri e propri.
     
  7. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    OK.

    Ho acquistato materiali e mano d'opera presso una grossa multinazionale.

    Diciamo che la posa incide sul totale per circa un 50%.

    Allegato alla fattura delle schede che dettagliano l'intervento di posa, indicando nello specifico ciò che è compreso nella posa.

    Ho pagato in anticipo con IVA al 22%

    Ora, vogliono che gli firmi un modulo dove attesto sotto la mia responsabilità se trattasi di manutenzione straordinaria o ristrutturazione, al fine di ottenere un rimborso IVA, sicuramente solo su prodotti finiti...

    Non ho nessun problema nel farlo, ma stavo pensando invece di firmare un'autodichiarazione dove affermo che ciò che è intercorso è un contratto di appalto, in modo di portare tutta l'aliquota al 10%...
     
  8. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ovviamente la multinazionale ha subappaltato la mono d'opera con una ditta che esegue la posa.
     
  9. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non è chiaro:
    - materiali: quali materiali?
    - "al fine di ottenere un rimborso IVA, sicuramente solo su prodotti finiti...": quali prodotti finiti?

    E comunque i contratti d'Appalto sono contratti con determinate caratteristiche...
     
  10. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Da quello che ho capito, avrei il 10% solo sui beni "significativi" mentre sui semilavorati "mattonelle, materie prime..." avrei il 22 per cento.

    Ma, mi chiedevo, siccome i lavori interessano l'appartamento nel suo complesso, (impiantistica, pavimenti, bagni, imbiancatura etc etc) tale da ottenere un bene diverso da come era prima, non si potrebbe parlare di appalto e portare tutta l'IVA al 10?
     
  11. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Si, se li acquista direttamente l'impresa che poi realizza l'opera
    Per fatturare a te al 10% avrà comunque bisogno della tua autodichiarazione dove attesti di avere diritto alla agevolazione IVA in quanto svolgi una manutenzione straordinaria protocollata col nro XXX in data XXX.

    Sono tutte domande a cui poteva rispondere il tecnico che cura la tua ristrutturazione
     
  12. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Oggi sono stato in un grande centro di distribuzione materiale per edilizia ( praticamente il più grande d'Italia) dove un commesso, manuale alla mano, mi ha riferito che in caso di "RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA" applicano a tutti i semilavorati (parquet compreso) IVA al 10%...

    E' possibile una cosa del genere?
     
  13. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    certo
    ma una cosa è la "Manutenzione Straordinaria" e un'altra è la "Ristrutturazione Edilizia"
    le definizioni sono a norma del 380/2001
     
  14. doctorwho

    doctorwho Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    RISOLUZIONE ADE 25/E DEL 6/03/2015

    l'IVA sui semilavorati e materie prime se vendute da chi esegue anche la posa è sempre agevolata in caso di MANUTENZIONE STRAORDINARIA, a prescindere dalla forma contrattuale ( appalto o cessione con posa in opera)

    fermo restando il limite sui beni significativi
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina