1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Franco64

    Franco64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    il prossimo anno io e altri 4 ragazzi ci trasferiremo a Roma per iniziare i nostri studi universitari, essendo tutti dello stesso paese abbiamo deciso di prendere in locazione un appartamento insieme con un contratto a cedolare secca 3+2. Esso è composto da: ripostiglio, corridoio, cucina, un bagno solo e 4 camere da letto.
    Le misure delle camere da letto sono:
    17,4 MQ; 15,3 MQ; 13,6 MQ; 7,9 MQ

    Le tre stanze più grandi si affacciano sulla stessa strada, mentre la stanza più piccola si affaccia sul giardino interno del condominio.
    La stanza più grande ( 17,4 MQ) sarà una doppia mentre le altre tre saranno delle singole.
    Il costo di locazione riportato nel contratto è pari a €1200 ma solo per il primo anno sarà pari a €1100.

    In queste circostanze come dovremmo dividere i costi delle stanze? Purtroppo le stanze essendo tutte di dimensioni diverse non ci facilita i calcoli.

    Chiedo anticipatamente scusa se la mia domande dovesse essere troppo stupida ma per me e gli altri è la prima esperienza al di fuori delle mura dei genitori.
    Grazie per il vostro aiuto.
     
  2. n3m3six78

    n3m3six78 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Sei uno studente , dovresti saper fare un'equazione semplicissima...
     
    A CheCasa! e Franco64 piace questo messaggio.
  3. Franco64

    Franco64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta,
    cortesemente la potrebbe fare per noi.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  4. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Non mi pare un calcolo difficile.
    Basta moltiplicare il valore 20.295 euro (prezzo unitario dell 'affitto di 1100 euro per MQ) rispettivamente per:
    17,4 MQ: 353,1 euro circa.
    15,3 MQ; 310,5 euro circa.
    13,6 MQ; 270,9 euro circa.
    7,9 MQ; 160.33 euro circa.
    Naturalmente i due studenti che abiteranno nella camera doppia pagheranno 176.5 euro ciascuno.
    Questi calcoli si fanno (o si facevano) già alle scuole elementari.
     
    Ultima modifica: 16 Dicembre 2017
    A CheCasa! e Franco64 piace questo messaggio.
  5. Franco64

    Franco64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta,
    Il calciolo in base ai MQ l'avevamo già calcolato ma non ci sembrava corretto in quanto i due ragazzi che stavano in doppia avrebbero pagato di più rispetto al ragazzo che stava nella stanza piu piccola, da quanto abbiamo sentito, chi sta in doppia di solito il prezzo della loro stanza diviso ciascuno (in questo caso 176,5) deve essere inferiore rispetto ad un altro che sta in singola (in questo caso 160,33), ad esempio mio cugino a Napoli paga 375 per la singola (da 10 mq) mentre i coinquilini in doppia (da 20 MQ) pagano 325 e quindi il prezzo totale della doppia è 650, quindi basterebbe mantenere il rapporto 650/375 ma purtroppo nel nostro appartamento non si può fare in quanto le stanze hanno dimensioni diverse, inoltre un'altro fattore che si va a dimenticare con il calciolo a MQ sono le spese di utenze e quindi si deve tenero conto anche del fatto che coloro che abiteranno nella doppia tenderanno a spendere più gas, luce ed acqua, invece mio cugino nella sua tariffa di locazione queste spese erano già incluse e quindi anche per questo motivo non si poteva utilizzare come metro di paragone. Inoltre (su questo non sono molto sicuro) si dovrebbe tenere con del fatto che la stanza piccola si affaccia sul giardino interno del condominio e quindi al massimo entra qualche ora di sole in stanza mentre le altre stanze più grandi (compresa la doppia) si affacciano sulla strada e quindi più esposte alla luce solare, scrivo anche questo perché quando i miei genitori comprarono un appartamento in un palazzo appena edificato avevano acquistato quello più predisposizione alla luce solare e di conseguenza costava di più.

    Mi scuso in anticipo se sono stato troppo prolisso o di aver dato un impressione di arroganza, purtroppo non riusciamo a raggiungere a un prezzo listino che soddisfi tutti e 5.
     
  6. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Raggiungere un accordo sul prezzo listino alle ore 4:04 di mattina mi pare
    un pò azzardato; aspettiamo almeno che si alzi il sole....
     
    A Bagudi, Rosa1968, CheCasa! e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. Franco64

    Franco64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Purtroppo nel weekend lavoro part-time come cameriere in un pub.
    Buona giornata.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  8. n3m3six78

    n3m3six78 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    trovate un accordo tra di voi ed usate il buon senso. figuriamoci cosa succederà quando dovrete decidere chi farà le pulizie oppure chi dovrà gettare l'immondizia ... non oso immaginare
     
    A Bagudi, CheCasa! e francesca63 piace questo elemento.
  9. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Beh, le utenze non le calcoli a mq, ma a teste. Dividete per 5. Sui calcoli in base a quanto ti è stato scritto trovate un compromesso arrotondando le cifre fino ad essere d'accordo. Nella singola spendi meno, ma è un buco di quasi 8 mq. Non so quanto sia appetibile...forse solo per il prezzo più tirato...
     
  10. Franco64

    Franco64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho risolto il problema in un altro portale. Allego la risposta qualora dovessero esserci altre persone in una situazione simile alla mia:

    Il riparto delle spese (affitto ed oneri accessori) che investe i 5 coinquilini è unico e deve tener conto sia degli spazi in uso esclusivo che di quelli in uso comune.
    A+B = 17,4 +5,16+5,16= 27,72 mq. che rapportati a 80 mq. valgono 346,50 millesimi
    C= 15,3+5,16= 20,46 mq. che rapportati a 80 mq. valgono 255,75 millesimi
    D= 13,6+5,16= 18,76 mq. che rapportati a 80 mq. valgono 234,50 millesimi
    E= 7,9+5,16= 13,06 mq. che rapportati a 80 mq. valgono 163,25 millesimi

    Riassumendo l'incidenza oggettiva è la seguente:
    A 173,25 millesimi
    B 173,25 millesimi
    C 255,75 millesimi
    D 234,50 millesimi
    E 163,25 millesimi
    Il fatto che A e B paghino più di E è logico: E ha una camera che è meno della metà di quella di A+B; se invece si raffrontano camere simili si vede che A e B in effetti verranno a spendere molto meno di C o D ed appena appena poco più di E.
     
  11. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Io mi prenoto per la stanza C!
    Secondo me ha più senso il calcolo che ti facevano sopra. Si basa sulle dimensioni degli spazi ad uso esclusivo, che sono quelli che alla fine ti interessano maggiormente. Quelli comuni sono spazi di servizio, tu vivrai principalmente nella stanza. Più è grande, meglio stai. Giusto che paghi qualcosa in più. Così invece gli spazi comuni pesano tanto per la stanza piccola e poco per quella grande
     
    A Bagudi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti, personalizzare la tua esperienza e per mantenerti connesso se ti registri.
    Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi