1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ele70

    ele70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, avrei urgente bisogno di un aiuto.
    ho firmato una settimana fa il compromesso per l'acquisto di un appartamento. Solo dopo la firma del compromesso e aver intascato i soldi, il venditore mi fa capire che ci saranno rogne. Inizialmente mi propone, per la modica cifra di € 5000, di lasciarmi la cucina (vecchia) e qualche altra cosetta. Quando capisce che non sono interessata specifica quali sono le altre cosette....gli split dell'aria condizionata, le tende del balcone, la cassetta di sicurezza e le porte. In particolare si sofferma su una porta a vetri scorrevole, che separa il salone dalla cucina, sottolineando che è un elemento di arredo come un mobile qualsiasi e quindi può essere asportata.
    In questo caso vale la regola per cui io compro casa per come "vista e gradita" oppure no? il valore che io ho attribuito a quella casa era legato anche a quella porta. Può portarsela via? e soprattutto, non riuscendo a trovare un accordo, quali armi ho per impedirglielo?
    e ancora, e se oltre la porta decide di portarsi via termosifoni, caldaia a gas, o interruttori della luce? esiste un modo per tutelarmi? oppure lo devo scoprire solo dopo il rogito e dopo avergli dato tutti i soldi?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Purtroppo queste cose ogni tanto succedono e sono rognose oltre che antipatiche. Comunque in linea di massima la casa che hai acquistato e con la formula " vista e piaciuta " e se il proprietario non ha specificato in sede di visita dell'immobile ed int rattativa che avrebbe tolto questo o quello allora , armandoti di molta pazienza e di molto buon senso, dovresti sederti con il proprietario e fargli capire che tu hai acquistato la casa così come era e tralaltro lui non ti ha mai fatto menzione di voler togliere le cose. Molta calma e molto buon senso perchè altrimenti non ti resta, se hai dei testimoni , che sciogliere il compromesso unilateralmente e richiedere la restituzione della caparra versata ( non penso che richiedendo il doppio avrai qualcosa se non la cucina )
     
    A Seya piace questo elemento.
  3. prisco79

    prisco79 Ospite

    Mah, lasciando da parte la diplomazia (visto che con alcune persone è impossibile), io mi accerterei con un legale se sei effettivamente tutelato legalmente.
    Io penso che questo venditore stia agendo molto scorrettamente e gli direi che da accordi l'appartamento s'intendeva vuoto cioè privo del mobilio (cucina, letto, armadi, tavolo, sedie, etc), i termosifoni e gli interruttori fanno parte della casa e non sono "mobili", come del resto i sanitari (a meno che non provveda a sostituirli con altri, idem x termosifoni e interruttori-anche se sarebbe corretto avvertire prima). I condizionatori, soprattutto se citati nella pubblicità della vendita della casa vanno lasciati, perchè hanno contribuito al gradimento e alla scelta di acquistarlo, senò avrebbe dovuto avvertirti.
    La porta scorrevole se bella e di design, dà sicuramente valore in più alla casa ed è stata usata x ingolosire probabili acquirenti e poi scorrettamente levata. Non funziona così. Prova a nominare la parola "avvocato", vedi cosa ti dice.
     
    A Seya piace questo elemento.
  4. SMoreno

    SMoreno Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    questi sono accordi che purtroppo si prendono fra le parti, potenzialmente lui potrebbe portare via gli splitter e il motrore dell'area condizionata, come le porte (quest'ultime peró deve preovvederne alla sostituzione).
    Erano cose che andavano discusse prima, se non vuoi rogne ti conviene scendere a compromessi.
     
  5. prisco79

    prisco79 Ospite

    Però ragazzi non ditemi che volendo si possono portare via le porte (che sono moderne bianche e alluminio) :shock:perchè mi viene già male (ho il rogito a luglio), i venditori miei sono già stati poco seri x altri motivi!:confuso:
     
  6. SMoreno

    SMoreno Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi é capitato in una trattativa che una signora entrata in conflitto con la parte acquirente si sia portata via la porta perché particolarmente decorativa, in quel caso ovviamente ha dovuto provvedere con la sostituzione di un'altra.
    Ora senza pensare al peggio, la cosa migliore é incontrarsi e discuterne a tavolino e giungere ad un compromesso se possibile.
     
  7. prisco79

    prisco79 Ospite

    Si però molto spesso i compromessi non si trovano. Io ho già fatto il preliminare, ora capisco che queste discussioni fanno paura, ma sono comunque una bassa percentuale rispetto alla media.

    Comunque non sono proprio sicura che un venditore possa levare a sua discrezione delle porte piuttosto che dei termoarredo, dei condizionatori o dei sanitari, nemmeno sostituendoli con altri senza avvisare prima. Questo perchè il costo dell'appartamento che si visita comprende ciò che si vede appunto, e quindi se il venditore non SPECIFICA nel preliminare o verbalmente di eventuali variazioni dubito possa agire in questo senso. Per curiosità mi informo da un avvocato conoscente su cosa effettivamente si dice in merito, perchè la trovo (nel caso accadesse a chiunque) una vera ingiustizia e truffa.
     
  8. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    la formula visto e piaciuto non serve a niente.
    bisognava formulare un elenco di tutte le cose dell'immobile che il venditore aveva promesso di lasciare.
    il condizionatore dovrebbe lasciarlo ma potrebbe anche portarselo via e se non esiste questo benedetto elenco, l'acquirente puo' far poco.
    naturalmente se il venditore disonesto porta via anche delle porte di pregio deve sostituirle.
    ma vale la pena farsi venire il mal di fegato per due cosette del genere??
    Ma ricompratele e lascialo perdere.
     
  9. prisco79

    prisco79 Ospite

    Acquirente, io capisco il tuo discorso, però mi sembra davvero umiliante accettare tutto ciò. Il mal di fegato viene subendo un'ingiustizia del genere. Ma vorrai mica che se questo si porta via delle porte bianche laccate di pregio, che hanno agito a buon fine assieme al resto x la decisione dell'acquisto, e poi le sostituisce con delle porte di "cartone" marroni e vechie da 50 euro l'una??? X carità, non mi stupisco se non c'è tutela, però io davvero non credo riuscirei ad accettare una truffa del genere.
     
  10. fabiodl

    fabiodl Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Prisco nel mio caso ti posso dire che nella proposta c'era riportato che lasciavano mobile del bagno, senza specificare altro. Beh in sostanza ci siamo accorti successivamente al rogito che avevano lasciato solamente il mobile sospeso e avevano portato via la specchiera... sostenendo che non era in coordinato e quindi non faceva parte del mobile. Noi sinceramente non ci ricordavamo come era fatta, e non avevamo foto, e quindi ce la siamo ricomprata. Ovvio, rimane il fatto che si parla di pochi euro e non come potrebbe costare le porte e altri "accessori" che invece ora minaccia di portare via il tuo venditore, ma anche a noi erano girate non poco le scatole!!

    Altro esempio: sempre nel bagno, hanno lasciato piatto doccia ma hanno portato via box doccia. Quando gli abbiamo detto che dovevano lasciarcelo, ci ha detto che se lo volevamo dovevamo dargli 200 euro visto che l'aveva pagato oltre 400. A quel punto con un amico che lavora nel settore, me lo sono comprato come piaceva a me a 300!! Capisci che ognuno cerca di fare i suoi interessi... purtroppo quelli di acquirente e venditore purtroppo non combaciano mai e se non hai dettaglio o foto di quello che c'era nella casa prima non hai molte forme di tutela!!!!! Ripeto, purtroppo!!!!
     
  11. ele70

    ele70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Concordo con Prisco79. Ma davvero se il il venditore può fare e decidere qualsiasi cosa significa che l'acquirente non è tutelato in niente.....
    Si può ricomprare tutto, come suggerito da qualcuno, ma allora non si può acquistare una casa pagandola come ristrutturata......non ti possono chiedere cifre più alte facendoti notare i dettagli e poi toglierteli, non credete?
    Compravo una casa da buttare giù e rifare completamente e a quel punto non mi aspettavo di trovare niente altro che i muri.
     
  12. prisco79

    prisco79 Ospite

    Ma non è il mio caso, non ho iniziato io il topic ;), le mie sono "solo" (spero) paranoie, dato che inizialmente col venditore c'è stato un qui pro quo relativo al prezzo in cui hanno fatto una pessima figura, di conseguenza non mi fido assolutamente. Ma nel mio caso verbalmente è stato specificato che si sarebbero portato via i loro mobili. Però il resto fino a prova contraria deve rimanere dov'è, compresa aria condizionata visto che è citata nell'annuncio. Ho foto dell'annuncio dell'agenzia di porte, sanitari e termoarredo, blindata etc etc . Quindi mi auguro non gli vengano in mente idee strane perchè li avverto che vado immediatamente da un avvocato, a costo di andare avanti anni.

    Aggiunto dopo 3 minuti :

    Assolutamente sensato! Io ribadisco che come non c'è nulla di scritto di ciò che deve rimanere, non c'è nulla di scritto di ciò che dovrebbero portarsi via. Calcolando poi che solo un pazzo si porterebbe via delle porte :shock: o dei sifoni. Provate a raccontarlo in giro e vedete come vi guardano...Quindi capiteranno raramente queste cose, tant'è che qui si viene a scrivere prevalentemente se qualcosa va storto non se va liscio;)
     
  13. ele70

    ele70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    il problema è....se le cose vanno storte, come in questo caso, che si può fare per tutelarsi?
    nel mio caso il venditore, dopo aver preso i soldi del compromesso (e questo mi fa pensare alla cattiva fede) mi dice di avere intenzione di portarsi via una porta d'arredo insieme a svariate altre cose, a meno che io non compri la sua cucina vecchia.
    ora è evidente che l'accordo difficilmente si raggiunge, io non ho intenzione di dargli neanche 10€ in più, quindi?
    non riesco a mandar giù il fatto che vincano sempre i più furbi, per non dire i più imbroglioni....
     
  14. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    d'accordo con te e con quelli che dicono che e' vergognoso per un venditore comportarsi come un morto di fame.
    purtroppo i condizionatori essendo accessori puo' portarseli via se non e' stato specificato nella proposta-preliminare.
    anche gli armadi a muri potrebbe farlo, se non e' specificato perche' sono suoi e ti vende le mura.................non gli accessori. Per le porte sono abbastanza allibito.
    deve essere tutto specificato, purtroppo di disonesti e' pieno.
    poi se l'acquirente ha le prove che nell'annuncio era contemplato anche il condizionatore etc etc il discorso e' diverso ma sempre rognoso.
    scrivere tutto nella proposta di acquisto per gli accessori che vengono promessi in vendita.
    non c'e' altro modo per tutelarsi come compratore.
     
  15. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il signore in questione ha un comportamento a dir poco da " pezzente " e purtroppo non è l'unico ogni tanto ne capita qualcuno, a me oltre al comportamento, da molto fastidio il fatto che mi coinvolge in una storia del genere a mia insaputa e che mi faccia fare, di riflesso, la figura dell'imbroglione. Purtroppo bisogna essere smaliziati e prevedere casi del genere, per cui in fase di accettazione di offerta sarebbe il caso di allegare una lista del "corredo" da far sottoscrivere al proprietario ma... e che diamine... Ribadisco purtroppo che, a questo punto, anche per evitare una causa estenuante, di armarsi di buon senso e tanta pazienza e cercare di far ragionare il proprietario, oramai ... bisogna cercare di limitare i danni.
     
  16. Hellsell

    Hellsell Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vista e piaciuta...ma che significa? C'ho un Plasma da 50 pollici montato su Ghost Meliconi, ti è piaciuto, è tuo? Le cose si mettono in chiaro con l'agenzia, un climatizzatore non è il citofono. E' un oggetto che io ho comprato e me lo sono montato e installato pertanto, se non diversamente disposto da me che vendo, il pezzo è mio. A me è capitato che l'agenzia l'ha messo nella scheda senza la mia autorizzazione e mi tocca ancora stare a discutere con un compratore insopportabile. Quindi poco vittimismo tra i compratori, visto che ormai con tutte le clausolette di vincolo, uno può andare in giro a fare offerte per case e poi facendosi rifiutare il mutuo dalla banca, prende saluta e se ne va.
     
  17. stex_76

    stex_76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno io sono nella situazione opposta in quanto vendo casa e l'acquirente mi chiede cose un po' fuori luogo ad esempio un mobile porta lavabo del bagno, non ne abbiamo mai parlato e tra l'altro io ho accettato una richiesta più bassa ma senza nessun mobile visto che io avrei voluto lasciare la cucina ma l'acquirente mi ha abbassato l'offerta dicendomi che la cifra era da considerarsi priva di mobili (valutava 1000€ una cucina pagata 6500), richiesta di acquisto da me accettata.
    Abbiamo già fatto il compromesso e registrato presso un notaio.
    Ora la scorsa settimana ho dato appuntamento al acquirente per venire a prender le varie misure di attacchi cucina e misure precise di casa.
    Mi scrive una mail due giorni successivi dicendomi che lui pensava che io avrei lasciato il mobile del bagno più una anta copri lavatrice che ho fatto installare nel antibagno. Sinceramente sono caduto dalle nuvole in quanto non ne abbiamo mai parlato e mai ho fatto intendere che io avrei lasciato questi due accessori di casa, tra l'altro ho detto che avrei lasciato condizionatore, antifurto e altri accessori molto costosi fatti installare da me.
    Nel compromesso non abbiamo fatto un elenco delle cose che io avrei lasciato e vien citata la voce casa priva di oggetti e persone, ma non visto e piaciuto.
    Ho già detto che sarà mia cura far istallare un lavandino e miscelatore in bagno ma la richiesta del mobile mi pare proprio fuori da ogni logica.

    Credo di essere corretto e di non voler assolutamente approfittarmi di nulla.

    Cosa ne pensate?
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    che è fuori dal mondo
     
    A Seya piace questo elemento.
  19. Sandro83

    Sandro83 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    riesumo questo post perchè mi trovo anche io in una situazione simile, anche se con qualche differenza importante. Sostanzialmente ho comprato casa ed ho lasciato che il venditore effettuasse il trasloco il giorno successivo all'atto, per problemi logistici suoi e volendogli andare incontro. Fattosta che nel momento in cui sono entrato in casa, dopo il trasloco, ho trovato i mobili lavabo dei 2 bagni rimossi (correttamente, essendo mobili e non essendosi parlati per cosa lasciare e cosa no) ed al loro posto erano stati "appoggiati" due lavandini. Ripeto, "appoggiati" perchè non sono nè stati fissati al muro nè tantomeno sono stati collegati i rubinetti e lo scarico alle tubazioni. Ora, questo non mi sembra lasciare dei bagni "funzionanti"...
    Altro aspetto: è stato smontato l'impianto antifurto, sia la centralina che i vari sensori posizionati sulle porte/finestre del perimetro della casa, più il radar interno. Il risultato è però che ogni porta/finestra esterna ha un buco nello stipite con i fili che escono, e non è proprio ciò che mi aspettavo di avere. Faccio notare che nel mio caso il compromesso recita testualmente "abitazione consegnata nello stato di fatto e di diritto, in cui attualmente si trova, così come visto e gradito, con ogni pertinenza, accessori e beni ad esse stabilmente connessi e non espressamente esclusi,...". Non è stato escluso niente alla sottoscrizione del compromesso ed anche al preliminare di vendita, che riporta la stessa frase, così come all'atto vero e proprio. Io per tutelarmi avevo previsto un accantonamento di un assegno che verrà consegnato al venditore solo all'effettiva consegna di tutte le chiavi (cosa che farà nei prossimi giorni, deve ancora portare via un paio di cose minuscole). La mia domanda è: posso pretendere di avere un risarcimento per l'antifurto, ossia farne installare uno sostitutivo e/o far re-installare il suo qualora me lo ridasse, accollandogli le spese e detraendole dall'assegno accantonato? Idem per i bagni, anche se quello è il meno? Grazie.
     
  20. alupini

    alupini Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Secondo me potresti pretendere dal proprietario che ti muri i lavabi e li colleghi all'impianto, o che paghi le spese che tu dovrai affrontare per fissarli (se ti piacciono). Se invece non ti piaciono e vuoi sostituirli, non dovrai perdere tempo a smontarli e magari se sono nuovi puoi rivenderli e guadagnarci qualcosa.
    Per l'impianto antifurto, la situazione sembra simile a chi magari smonta le unità interne ed esterne dei condizionatori ma lascia i tubi sotto traccia: se vorrai montare un nuovo antifurto (magari un modello che ti piace di più di quello che c'era), ti basterà comprare le unità compatibili (sensori, sirena, ecc) e parte del lavoro di passare i fili elettrici ce l'hai già fatto. Se non volessi mettere l'antifurto potresti chiedere la sistemazione degli infissi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina