1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. monna lisa

    monna lisa Membro Junior

    Privato Cittadino
    Mio padre nell'1983 ha regalato una casa a me mediante donazione e un po' di tempo dopo una a mia sorella comprandola e intestandogliela direttamente.Vorrei sapere se volessi vendere la mia casa ,le problematiche cui potrei andare incontro ,dato che ho sentito che per una casa proveniente da atto di donazione,la banca non concederebbe un eventuale mutuo perche' altri eredi potrebbero pretendere la loro parte. Se cosi' fosse non basterebbe una scrittura di mio padre e di mia sorella che attestino che entrambe abbiamo ricevuto la nostra parte?
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    nessuna problematica perchè le donazione è ultraventennale
     
    A vavy piace questo elemento.
  3. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    :ok::ok::ok::ok:
     
  4. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Concordo, nessun problema.:ok::ok:
     
  5. abvzig

    abvzig Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quante cose si vengono a sapere quassù!!! :) :applauso: :applauso: :applauso:
     
  6. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    La dichiarazione di tuo padre e di tua sorella non avrebbero alcun valore. Per la vendibilità sarà necessario fare una visura per accertare che (in particolar modo dopo il 14 maggio 2005) non sia stato annotato a margine della (o delle) unità immobiliare ricevuta in donazione, atto (o atti) stragiudiziali di opposizione alla donazione. La loro assenza potrà costituire motivo di rassicurazione per le banche e gli acquirenti. Per te che dovrai vendere, potrebbero in futuro determinarsi problemi o con tua sorella o con eventuali legittimari ad oggi sconosciuti che dovessero emergere, consentendo loro di agire in riduzione nei tuoi confronti, dopo la morte di tuo padre.
     
  7. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    :ok::ok::ok::ok:
     
  8. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Con la presente, correggo la mia delle ore 18.33. Avevo fatto un erroneo calcolo dalla data di donazione e cioè avevo calcolato ad oggi 18 anni trascorsi, anzichè 28. Pertanto non è necessario (per rassicurare banche ed acquirenti) fare le ricerche in quanto trascorsi più di 20 anni ad oggi (ma grazie alla legge 80/2005, in quanto senza di essa i rischi di restituzione permarrebbero e grazie alla sua applicazione in retroattività).
    Restano valide comunque le mie annotazioni in ordine a quanto potrebbe accadere in futuro alle due sorelle.
     
  9. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    :ok: già purtroppo per le banche 20 anni bastano.. ma per i parenti... non ne basterebbero 200 :shock:
     
  10. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Esatto, vavy, ma voglio aggiungere un'ulteriore precisazione; se i 20 anni dalla donazione ricevuta da antonella bianchi, fossero scaduti dopo il 15 maggio 2005, sarebbe stato necessario effettuare le visure per accertarsi che non vi fossero annotazioni di atti stragiudiziali di opposizione a decorrere dalla data del 15 maggio 2005 alla data del decorso dei 20 anni(ad esempio se i vent'anni fossero scaduti il 18 agosto 2005). In pratica un'opposizione trascritta tra il 15 maggio 2005 ed il 18 agosto 2005, avrebbe costituito un problema per banche e compratori.
     
    A Sarah333 piace questo elemento.
  11. monna lisa

    monna lisa Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusate ma non ho capito ancora se avro' o potrei in futuro avere problemi nonostante siano trascorsi venti anni.C'e' un sistema per stare tranquilli e posso tenere la mia casa oppure sarebbe meglio per sicurezza venderla ora per evitare che in un futuro (spero lontano) qualora dovesse venire a mancare mio padre,qualcuno decida improvvisamente che vuole la sua (ingiustificata)parte? Grazie
     
  12. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Per questo vavy ti ha già risposto in modo sintetico ma esaustivo (oltre quanto da me espresso).
    Sono situazioni "poco" probabili ma che purtroppo accadono. Figli attualmente non conosciuti ma legittimabili, tuo padre potrebbe risposarsi e se lei sopravvive a tuo padre potrebbe agire in riduzione dopo la sua morte, oppure tua sorella se potrà ritenere di aver ricevuto meno di te, ecc. ecc.
    Venderla oggi ?, si per tua fortuna, in quanto compratori e banche sarebbero liberi da problemi. Ma dovrai nascondere bene il ricavato in quanto ove nascessero gli improbabili problemi citati, le eventuali azioni di riduzione sarebbero soddisfatte da ogni tuo bene patrimoniale aggredibile. Ma affinchè tu possa decidere, ritengo che debba valutare tuo padre per il suo passato e per quanto potrebbe fare in futuro.
     
  13. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    I possibili problemi successori connessi non credo siano eliminabili...

    l'idea in sè è buona, però si tratta di un immobile quindi far sparire il ricavato.... dura! quindi la speranza è che i rapporti rimangano buoni e che qs discorso sia solo un caso di scuola..
     
    A Sarah333 piace questo elemento.
  14. monna lisa

    monna lisa Membro Junior

    Privato Cittadino
    La riduzione vuol dire che se la mia casa vale 10 mia sorella potrebbe pretendere 5? E quindi per ritenere la casa libera totalmente devono passare 10 anni dalla scomparsa di mio padre? Non potrei restituire l'appartamento a mio padre (non so neanche io come ) e successivamente ricomprarlo? E' dispendioso ma sicuramente meglio che ritrovarsi con sorprese.E' triste doversi preoccupare per un parente ma purtroppo succede e da chi non te lo aspetti. Lo sto imparando a mie spese.
     
  15. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    La riduzione vuol dire che tua sorella ha avuto in donazione 10 e tu 20, pertanto in relazione a tale disparità, potrebbe pretendere da te 5.
    Per il resto, non fartene un dramma. Con tua sorella siete già fortunate ad aver ricevuto entrambe due donazioni. I tuoi timori potrebbero essere giustificati forse dalla giovane età di tuo padre ?.
    Le tue soluzioni ultime, le ritengo inutili e dispendiose e comunque andrebbero poste in essere anche per tua sorella. Ritengo che tu debba tranquillizarti.
    O c'è dell'altro che non vogliamo conoscere e che ti angoscia ?
    Spero di no.
    Inoltre, hai detto originariamente "se volessi vendere", se in effetti vuoi vendere per realizzare un altro acquisto, puoi farlo tranquillamente in quanto come già detto la tua situazione ti facilita la vendita e l'ottenimento del mutuo da chi dovrà acquistare da te.
    Per quanto riguarda i dieci anni dopo la morte di tua padre, in alcune circostanze, il loro decorso non è sufficiente per evitare riduzioni da parte di futuri legittimari.
     
  16. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Non cè moltissimo da aggiungere a quanto detto da roberto e vavy. Aggiungo solo questa spiegazione:

    Trascorsi 10 anni dalla morte del donante puoi stare tranquilla perchè non può più essere esperita dopo tale termine alcuna azione di riduzione, e di conseguenza nessuna azione di restituzione può essere esperita in quanto consequenziale alla prima.

    Trascorsi 20 anni dalla trascrizione perchè a prescindere dal fatto che il donante sia ancora in vita o sia deceduto,
    se non vi è stata entro i 20 anni dalla data di trascrizione della donazione opposizione da parte del coniuge o di parenti in linea retta, l'azione di restituzione non può più essere esperita e quindi in questo caso non vi è più alcun rischio,neppure minimo, per l'acquirente.
    Tuttavia l'azione di riduzione può ancora essere esercitata nei confronti del donatario, quello che non può più essere effettuata è l'azione di restituzione nei confronti dei terzi acquirenti.

    In ogni caso il patrimonio del terzo,anzi..l'azione di restituzione verrà esperita solo se il patrimonio del donatario non sia sufficiente a compensare il credito vantato con l'azione di riduzione;)
     
  17. monna lisa

    monna lisa Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio per la risposta.In effetti c'e' dell'altro e per questo sono preoccupata ma non mi va di parlarne qui in vetrina.So di essere fortunata per carita' ma ho le mie motivazioni per non stare tranquilla.Grazie comunque per l'aiuto:)
     
  18. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ti abbiamo delineato tutti i possibili problemi...se non rientri in questa casistica pui stare tranquilla...:ok:
     
  19. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Rispondo a "Sarah333" precisando ulteriormente che il decorso dei 10 anni dalla morte non è sufficiente a "farci stare tranquilli". Non a caso nella mia precedente lo avevo asserito. Infatti la prescrizione ordinaria decennale alla quale Sarah333 doveva riferirsi (che decorre dalla data della morte o apert. della successione), in alcuni casi viene superata, in quanto la decorrenza (dei 10 anni) parte ad esempio dalla data di pubblicazione del testamento, che potrebbe ovviamente avvenire in tempi (mesi o anni) successivi al decesso (Sent.5920/1999 Sez.Unite della Corte di Cassaz.). Oppure in altra circostanza e cioè dalla data di accettazione dell'eredità, che anche quì ovviamente puo avvenire molto tempo dopo la morte (sempre Sez.Un. d. C. di Cass.). C'è dell'altro ma è bene fermarsi quì per non confondere più di tanto chi richiede informazioni.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina