1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buongiorno.
    Sono nella classica situazione in cui devo vendere il mio attuale appartamento (stretto per le nostre esigenze) e comprarne uno più largo.
    Ho messo in vendita il mio attuale (da privato) e ho trovato dei potenziali compratori che mi hanno fatto delle proposte da rifinire.
    Ho anche trovato l'appartamento che fa al caso mio (tramite agenzia).
    Ora devo per forza prima incassare con la vendita per mio per arrivare al 65% di contanti e aggiungere un mutuo pari al 35% per comprare casa nuova che dovrà poi essere ristrutturata. Mutuo che dovrei avere tranquillissimamente (per grazia di Nostro Signore)
    Quello che non mi fa dormire è l'incastro dei tempi.
    Il punto caldo è se posso proporre al mio compratore di rogitare casa mia e lasciarmi poi tempo un paio di mesi per ristrutturare la nuova e lasciare il mio appartamento libero.
    E' una formula proponibile?
    Questa è la sequenza che ho in mente:
    1 compromesso di casa mia con acconto di Xmila €
    2 compromesso per la casa nuova dove giro gli Xmila € al mio venditore.
    3 vendita/rogito di casa mia con condizione di lasciare casa entro 2 mesi (ovviamente pagando un fitto concordato)
    4 acquisto/rogito di casa nuova
    5 ristrutturazione di casa nuova e lascio libero casa vecchia al legittimo compratore.

    È una sequenza possibile o sono fuori di testa?
     
  2. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    E' possibile ma dipende da due variabili importanti:
    1)Accettazione tempi indicati da parte del tuo acquirente che possa aspettare
    2)Esatta quantificazione dei tempi di ristrutturazione che se riguardano l'intero appartamento e trasloco non credo siano sufficienti in 60gg.
     
  3. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Salve e grazie per la risposta.
    Il punto 1 è scontato
    Il punto 2 è stato già studiato con ditta edile di fiducia e lo reputo possibile.

    È il punto 1 quello piu ostico.
     
  4. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Per prudenza, io non anteporrei MAI il punto 2 al punto 3, a prescindere da tutto il resto.
     
  5. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Cioè vendere/rogitare PRIMA casa mia e poi andare a fare il compromesso (o ditettamente acquisto/rogito) per la nuova? Ma, a mio modesto parere, sempre li stesso rischio corro. O no?
     
  6. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Non sarei cosi fiducioso sul punto 2, per il punto 1 basta scrivere
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'importante per seguire questa linea di condotta è che i potenziali acquirenti siano edotti da subito della tua necessità di rimanere nell'appartamento qualche mese in più e non essere colti di sorpresa.
    Per facilitare questo punto, puoi già proporre tu di lasciare al momento del rogito una cifra del saldo in deposito presso il notaio fino alla consegna.

    Starei anche più larga rispetto ai due mesi...
     
    A Maria Antonia, PROGETTO_CASA e Rosa1968 piace questo elemento.
  8. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Grazie per la risposta.
    Sicuramente è mia intenzione intavolare la trattativa di vendita di casa mia mettendo da subito in chiaro questa variabile. Non è mio costume, ma questo in generale nel mio modo di fare, calare il jolly a sorpresa a cose già fatte.
    Il problema maledetto è che non posso acquistare se prima non vendo.
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  9. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Infatti dovresti fare il compromesso per l'appartamento nuovo solo dopo che hai incassato tutti i soldi per la vendita di quello vecchio (quindi solo dopo il rogito).
     
  10. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Si questo l'ho capito. Ma perchè non bloccare l'appartamento che mi interessa? Può succedere che dopo il rogito del mio non trovi più disponibile quello che voglio comprare. E dato che nel quartiere di mio interesse ce ne sono pochi poi che faccio? Ho venduto e sono senza casa? Invece io vorrei incastrare i due compromessi nella stessa giornata. Prima compromesso del mio e poi compromesso del nuovo. Quando metti 50.000 € di caparra penso che nessuno poi si tiri indietro e perdere somili cifre. O no?
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non è questioni di somme a volte ma di condizioni. Il fatto che non consegnerai al rogito potrebbe essere un problema non indifferente. Valuta con l'acquirente e soprattutto proponi lui delle garanzie. Una volta fatto il tuo preliminare potrai procedere con l'acquisto. Ma dovrai essere sicuro dei tempi anche della ristrutturazione valutando bene gli imprevisti.
     
  12. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Altrimenti devo immaginare un deposito dei mibili e un trasferimento temporaneo dai suoceri. Cosa non facile.
    Domanda agli esperti del settore: gli altri nella mia condizione come fanno?
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si cerca l'accordo con le garanzie.
     
  14. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Altra opzione.
    Chiedere la disponibilità della casa nuova dopo il compromesso per farci i lavori?
     
  15. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Cerca di fare il rogito del tuo vecchio appartamento max una settimana dopo il compromesso e subito dopo blocchi il nuovo appartamento. A me è capitato di aspettare il rogito di un mio acquirente che doveva vendere per comprare e tre giorni dopo fare il rogito per la vendita del mio saltando sia proposta d'acquisto, sia preliminare.
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Questo è molto più difficile.
    Io personalmente non consegnerei mai il mio immobile, anche dopo un preliminare, avendo incassato solo una parte della cifra.
    Senza contare che rimarrei responsabile di qualunque guaio potesse capitare durante la ristrutturazione, dal momento che ne sarei ancora proprietaria...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  17. SEngine

    SEngine Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ok mi sembra di capire che la strada più ovvia e serena è quella di chiedere i 2 mesi all'acquirente di casa mia. In settimana li devo incontrare per la proposta e mettere in discussione anche tempi e modalità di consegna. Vediamo che ne pensa.
     
  18. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Intanto per prima cosa, indipendentemente da quell'alloggio che hai scelto, la proposta irrevocabile di acquisto che riceverai, dovrà prevedere un acconto a titolo di caparra confirmatoria e la consegna al rogito tra sei/otto mesi.
    Questo indipendentemente dalla consegna contestuale al rogito o meno.

    Ciò poichè se nel frattempo che imposti le pratiche, per qualsiasi motivo l'alloggio da te scelto non fosse più disponibile..? Dove vai...?

    Così facendo se ciò avvenisse avrai il tempo necessario per reperire una nuova soluzione alternativa.

    La consegna dell'immobile differita è una prassi consueta.

    Tutto stà a verificare se il proponente che acquista il tuo alloggio abbia la necessità di venire in possesso del bene alla data del rogito o meno.

    Diversamente vanno bene le cautele ( che garantiscano entrambe le parti ) riferite a "trattenere" l'alloggio dopo la data del rogito, con la defalcazione di importi imputabili a pigione, oppure semplicemente con uno sconto pari all'importo delle mensilità pattuite.

    Bene faresti tra preliminare e rogito del tuo vecchio alloggio, imbastire preliminare e pratiche edilizie del nuovo alloggio, che saranno a cura della tua parte venditrice e con spese da te sostenute.
    Si procederà successivamente alla voltura della pratica.
    In questo modo avrai ancora più certezze con tempi ancora più "compressi".
     
    Ultima modifica: 7 Aprile 2015
  19. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Altra consuetudine che pure è in uso...
    Tuttavia lo fanno i brocchi...

    Quindi ti suggerisco di lasciare questa prassi a quest'ultimi soggetti.

    Ragiona:

    Tu fai dei lavori in casa di un altro.

    Se questo poi, per i più svariati motivi, non vende più...?

    Si ritrova pure l'immobile ristrutturato da terzi....
     
    A PROGETTO_CASA e specialist piace questo messaggio.
  20. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Logico e lineare, non fa una grinza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina