1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    salve io o comprato una casa circa 6 mesi fa mi e venuto a cercare il padrone dell'immobile e mi a detto che voleva vendere la casa per 65 mila euro io gli o detto che ero disposto ma con delle seguenti condizioni. che gli avrei dato un acconto di circa 8 mila euro ed la restante somma con 5700 euro annuali x 10 anni mi a detto di si e siamo andati a fare l'atto, dopo sei mesi mi manda una lettera con un avvocato e mi manda a dire che se non gli do tutti i soldi subito mi impugna l'atto perchè la cifra della compra e vendita e inferiore della rendita catastale ed si e pentito della vendita della casa . io o speso nella casa piu di 50 mila euro e per di piu nella stipula dell'atto ce tutta la descrizione di come debbo pagargli la casa cioe in 10 anni, lui e il suo avvocato mi dicono che se non le do i soldi subito possono impugnarmi l'atto possono farlo? a cosa vado incontro?tra cui io il pianterreno lo trasformato a mie spese da garage ad uso commerciale ed lo pure affittato con regolare contratto. io sono ignorante un materia mi potete dire a cosa vado incontro e se e vero come dice il suo avvocato che possono impugnarmi l'atto. spero in una vostra migliore risposta.
     
  2. Gentedimare

    Gentedimare Membro Attivo

    Privato Cittadino
    A luigiesmeralda piace questo elemento.
  3. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    grazie della risposta gentedimare ,noi abbiamo fatto un regolare e con nessuna riserva scritta nell'atto. grazie ancora
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    E il notaio dov'era, quando avete stabilito una cifra inferiore alla rendita catastale ?
    Questo può portare ad accertamento e sanzioni, ma non all'annullamento dell'atto.
     
    A Olamba, luigiesmeralda e od1n0 piace questo elemento.
  5. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Secondo me ci sta provando....aspetta che ti chiami in causa intanto vai anceh tu da un avvocato.
     
    A luigiesmeralda piace questo elemento.
  6. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    mi aveva detto che le tasse le pago per la cifra della rendita catastale e che il prezzo pattuito gli dobbiamo mettere quello pattuito tra venditore ed aquirente. l'importante e che l'atto e intoccabile perche gli o speso un manicomio di soldi in quella casa uff. grazie bagudi[DOUBLEPOST=1380378453,1380378351][/DOUBLEPOST]che ne dite debbo andare da un avvocato ? o lasciarlo correre
     
  7. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Dal punto di vista fiscale quindi sei apposto.
     
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Per sicurezza chiedi una consulenza ad un avvocato portando il contratto non si sa mai. Ma se le cose stanno come le hai descritte voglio vedere come fa a chiedere la nullità dell'atto.
     
    A Bagudi e luigiesmeralda piace questo messaggio.
  9. Gentedimare

    Gentedimare Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma il notaio che dice? Fossi in te consulterei intanto il notaio che ha redatto l'atto di vendita.
     
    A luigiesmeralda piace questo elemento.
  10. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    il notaio non ci o ancora parlato ma quando abbiamo fatto l'atto mi a detto che si poteva fare regolarmente anche perche ne aveva fatto già degli altri.
     
  11. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Curiosità ma di quanto e' inferiore in percentuale alla rendita catastale?
     
  12. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
  13. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    In percentuale perche' la sola impugnazione che mi viene in mente puo' essere rescissione ai sensi dell'articolo 1448 del codice civile ma ci devono essere tutta una serie di condizioni.
    1448 codice civile

    "
    Se vi è sproporzione tra la prestazione di una parte e quella dell'altra, e la sproporzione è dipesa dallo stato di bisogno di una parte, del quale l'altra ha approfittato per trarne vantaggio, la parte danneggiata può domandare la rescissione del contratto.

    L'azione non è ammissibile se la lesione non eccede la metà del valore che la prestazione eseguita o promessa dalla parte danneggiata aveva al tempo del contratto.

    La lesione deve perdurare fino al tempo in cui la domanda è proposta.

    Non possono essere rescissi per causa di lesione i contratti aleatori .

    Sono salve le disposizioni relative alla rescissione della divisione ."
     
    A luigiesmeralda piace questo elemento.
  14. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    cioe allora non possono far nulla ? non possono annullare l'atto? anche perche e venuto lui a cercarmi e a dirmi i prezzo
     
  15. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Secondo me no.
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  16. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    allora come fa a dire il suo avvocato che mi vuole denunciare 1) perche il prezzo pattuito e meno del valore catastale
    2) perche io me ne sono approfittato, ma sono ingnorante in materia che ne so se valeva di piu o di meno mi sono fatto consigliar da qualche cittadino per il prezzo e mi anno detto che e buono ed lo comprata ora questo avvocato come fa a dir che io mi sono approfittato buuu ma ce da diventare pazzi
     
  17. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il suo avvocato non ti vuole denunciare... sopratutto perche' la denuncia e' un'altra cosa :)
    Al massimo vuole impugnare l'atto ma questo non significa che automaticamente lui abbia ragione anche se lo impugna.
    Questo lo stabilirà il giudice di merito dell'eventuale causa.
    Se poi emerge pure che l'impugnazione e' stata fatta senza che ci siano gli estremi e ci sia malafede o colpa grave il proprietario rischia pure l'addebito di lite temeraria.
     
  18. Gentedimare

    Gentedimare Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Io sentirei nell'ordine il notaio che ha stipulato l'atto, il tuo commercialista e se il venditore insiste, un bravo avvocato.
     
  19. Olamba

    Olamba Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Personalmente non farei assolutamente niente aspettando la ricezione di qualche foglio più concreto da far vedere al notaio che ha fatto l'atto.

    Controlla anche che ti funzioni la h sulla tastiera.
     
  20. luigiesmeralda

    luigiesmeralda Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    questi mi stanno rompendo quasi quasi li querelo che ne dite
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina