1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Beavis

    Beavis Membro Junior

    Altro Professionista
    Salve
    Sto per stipulare un contratte non dove parto dall'inizio con la cedolare secca.
    Intendo usare SIRIA (al posto di LOCAZIONI WEB che non funziona con la cedolare) per la registrazione.

    Su SIRIA si inseriscono i dati principali del contratto... ma la AdE non ha bisogno di vedere anche il testo del contratto di locazione? Bisogna per caso portarlo alla AdE? mi sembra strano (Con "locazioni web" il contratto si registra solo dopo averlo stilato completamente).
    Poi con la cedolare penso che la APE da allegare non sia soggetta a bollo...

    Vi ringrazio per le dritte che vorrete darmi
    Saluti
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Tutto dipende dall'AdE di pertinenza con Siria non occorre allegare niente
     
  3. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    tranquillo registra su sia o iris ma il cartaceo fallo firmare alle parti e tienine una copia.
     
  4. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Non so se ho capito bene la domanda, comunque se l’intendimento è quello di non esercitare subito l’opzione per la cedolare secca nella prima annualità di contratto (scrivi: “un contratto non dove parto dall’inizio con la cedolare secca”), tassando, quindi, in sede di registrazione, il reddito da locazione con l’aliquota ordinaria IRPEF, si dovranno utilizzare solo i software di compilazione predisposti per il regime ordinario, vale a dire Contratti di locazione ovvero Locazioni web ovvero IRIS, sempre se sussistano i requisiti per la sua presentazione(non più di tre locatori, nessuno dei quali esercita l’opzione per la cedolare, non più di tre conduttori ecc.) e con i limiti oggettivi posti da tale modello (no diritto della riduzione della base imponibile per l’applicazione dell’imposta di registro), optando per il regime sostitutivo, in decorrenza di una delle annualità successive alla prima (entro il termine previsto per il versamento dell’imposta di registro), transitando unicamente per il tramite del modello cartaceo 69 (non potrà essere utilizzato il modello telematico SIRIA, né tanto meno altri software di compilazione), da presentare o inviare tramite lettera raccomandata o PEC, all’ufficio presso cui è stato registrato il contratto, unitamente a comunicazione della scelta dell’opzione all’inquilino (che dovrà precedere il formale esercizio della stessa) a mezzo lettera raccomandata postale.

    Se, invece, l’intendimento è quello di esercitare subito l’opzione (l’avverbio di negazione “non” è un errore di digitazione), si deve utilizzare l’unico modello predisposto dall’Agenzia delle Entrate per il regime sostitutivo all’IRPEF, ossia il modello semplificato SIRIAper la registrazione e la contestuale scelta del nuovo regime agevolativo sulle locazioni", a patto che sussistano i requisiti per la sua presentazione (non più di tre locatori che esercitano tutti l’opzione per la cedolare, non più di tre conduttori, ecc.). Non si entra in cedolare utilizzando altri modelli di compilazione (previsti per il regime ordinario).

    Riguardo all’imposta di bollo sull’APE, non si conosce, allo stato, una presa di posizione ufficiale da parte dell’Agenzia delle Entrate che abbia interpretato non solo la portata di tale obbligo, ma, più specificatamente, che abbia affrontato il caso del trattamento fiscale dell’imposta di bollo sui documenti allegati (non solo APE, ma anche planimetrie, verbali d’inventario ecc.) ai contratti di locazione in cedolare secca, se da intendersi limitato al solo “contratto di locazione” (atto principale escluso dall’imposta di bollo e tutto ciò che è accluso all’atto principale tassato a parte nei modi ordinari) o esteso anche alla documentazione a corredo del “contratto di locazione” (documenti allegati). Pertanto, trattandosi ancora di un tema di dubbia interpretazione, posto che gli attestati di certificazione energetica sono soggetti ad avviso di liquidazione da parte dell’ufficio accertatore, si consiglia di rivolgersi all’ufficio presso il quale si intende registrare il contratto in telematico.
     
    Ultima modifica: 15 Ottobre 2013
    A Beavis e Damiameda piace questo messaggio.
  5. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Esiste una circolare esplicativa in cui è indicato che l'imposta di bollo non si applica a contratti di locazione in cedolare secca.
    Inoltre se in siria non paghi la marca da bollo per APE perchè dovresti pagarla se la registri all'agenzia delle entrate ?
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    penso sia considerato allegato e non parte integrante e per questo soggetto a bolli
     
  7. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    se è in cedolare secca non si pagano comunque i bolli.
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sugli allegati si anche in cedolare
     
  9. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

  10. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Penny su queste cose ci capisce più di chiunque altro sul forum... ;)

    Consiglio di seguirne le indicazioni.
     
  11. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
  12. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Cita non c'è imposta di bollo per la registrazione.
    L'unica eccezione è indicata sotto.
     
  13. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ma se ti dico che sugli allegati si paga ed è confermato anche dalla Direzione di Modena cosa pensi uno debba fare?
     
  14. LINANUZO

    LINANUZO Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno gradirei conoscere gli estremi della circolare che specifa il non pagamento del bollo sugli allegati.
    Grazie
     
  15. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A ME NON RISULTA
     
  16. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ripeto, io ascolterei Penny. ;)

    Da le paghe a tanti sicumeri.
     
  17. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Concordo con te.........veramente esaustiva e completamente aggiornata
     
  18. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Be’, cosa devo dire…grazie davvero, gente, per la fiducia, ma sia chiaro che io non posseggo il carisma dell’infallibilità, eh…che poi, a pensarci bene, a lungo andare, annoia pure... Tornando un attimo al tema in dibattito, insomma, ‘sta benedetta cedolare secca sostituisce l’imposta di bollo, ma l’imposta di bollo su che cosa? Si tratta di una domanda, questa, che, ad una lettura superficiale della scheda informativa dell’Agenzia delle Entrate sulla Cedolare secca e contratto di locazione, riportata da PROGETTO CASA, troverebbe facile risposta.

    La cedolare secca […] sostituisce […] l'imposta di bollo alla registrazione.

    Tutto chiaro, parrebbe. Tuttavia, ad una riflessione meditata e mediata, sulla base della documentazione di riferimento, la risposta non è così scontata. La domanda esplicita alcuni nodi che, in questa disarmante situazione di caos normativo, andrebbero sciolti in tempi ragionevoli.

    Si iniziò il 14 marzo 2011 con il comma 2 dell’art. 3 del D.Lgs. n°23/2011, con il quale il nostro Legislatore dispose che “a decorrere dall’anno 2011, il canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione […] può essere assoggettato ad un’imposta […] sostitutiva […] delle imposte di registro e di bollo sul contratto di locazione”.

    Poco tempo dopo, il direttore dell’Agenzia delle Entrate intervenne precisando, nel Provvedimento del 7 aprile 2011, al paragrafo 3.2, che “l’imposta dovuta nella forma della cedolare secca sostituisce […] l’imposta di bollo sul contratto di locazione”, concetto ribadito, successivamente, il 1° giugno 2011 nella circolare n°26/E, dove, a pag. 1 della Premessa, si leggeL’opzione da parte del locatore dell’immobile per il regime della cedolare secca esclude l’applicazione per il periodo di durata dell’opzione […] dell’imposta di bollo sul contratto di locazione [si presti ora attenzione a questo passaggio] dovuta nella misura di euro 14,62 per ogni foglio [pertanto, del solo contratto di locazione!], espressione quest'ultima che impedirebbe, in chiave logica – ad avviso di alcuni uffici locali (vedi Modena) – di ritenere estensibile, per trascinamento, l’esclusione dell’imposta di bollo anche ai documenti allegati al “contratto di locazione” in cedolare (vedi APE).

    Questa è la normativa di riferimento sulla cedolare secca e questo è uno dei problemi ancora aperti a due anni e mezzo dal suo varo: questo nodo, qualora non sciolto correttamente (anche alla luce del recente obbligo di allegazione del certificato energetico ai nuovi contratti di locazione), produrrà, nel medio termine, tutta una serie di interpretazioni incerte e confuse e soluzioni eterogenee e non interoperabili difficilmente risolvibili in carenza di coordinamento normativo. Oremus.
     
    Ultima modifica: 15 Ottobre 2013
    A Ponz e topcasa piace questo messaggio.
  19. Beavis

    Beavis Membro Junior

    Altro Professionista
    Ringrazio tutti per le risposte ricevute. Ringrazio soprattutto Pennylove che ha saputo individuare l'errore di digitazione nel mio primo post (ero di fretta).
    Per onore di cronaca devo dire che la scorsa settimana sono andato alla AdE a chiudere un contratto in cedolare col mod 69. Visto che c'ero ho fatto la seguente domanda: "E' obbligatorio il bollo sulla APE allegata al contratto di locazione"..... la risposta è stata "A noi della AdE non interessa niente dell'APE, è il comune che la richiede".... non ho parole.
    Saluti
     
    A Ponz piace questo elemento.
  20. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    CVD.

    Il mondo reale stupisce sempre i puri di cuore :D

    Traduco: nel pagar non c'è certezza. :D

    Insomma, fan quel che cavolo gli apre, a noi non resta che chiamare prima e sentire come li vogliono, ufficio per ufficio, lottare con i mulini a vento rischiando di far confusione e danni ai clienti (che fai se insistono, non registri?) per 2 euro.

    Se invece si tratta di questioni IMPORTANTI, come ad esempio una differenza tra considerare caparra confirmatoria o acconto una somma, allora ci perdo tempo. ;)

    Noi non siamo fiscalisti né altro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina