1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Salve. Se ho capito bene seguendo diversi forum dedicati all'argomento contratti di affitto, i contratti transitori possono durare al massimo 18 mesi e sul rinnovo ci sono pareri (pur autorevoli) completamente discordi. La mia domanda è: esiste un alternativa legale e onesta per contratti adatti a conduttori (ripeto conduttori, non locatari) che chiedono più che leggittimamente una durata intermedia tra i 18 mesi e i 4+4 anni? Questa, a Milano oggi, probabilmente è la più frequente situazione REALE, cioè quella che si verifica nel mondo effettivo e non nelle autoreferenziali e astrusissime disposizioni di legge... Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte. Gianni
     
  2. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Partendo dalla terminologia ci tengo a precisare che il conduttore è il locatario. Rappresentano due sinonimi per indicare lo stesso soggetto giuridico. Detto questo, l'alternativa è data dalla soluzione del canone concordato 3+2.
     
  3. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao, sinceramente non esiste il problema, a parte la soluzione intermedia del 3+2, come prostettato da SGTorino, tale soluzione è però subbordinata all'accettazione di un canone di locazione entro certi parametri e non so se la casa che vuoi prendere in affitto a questi requisiti (verificatelo tramite associazioni tipo APE, APPC ecc), in ogni caso non esiste problema, fai un 4+4 e cmq come conduttore hai la facolta di mandare disdetta, con 6 mesi di preavviso, al locatore, se dunque dopo, ad esempio, 2 anni ti stufi e te ne vuoi andare mandi la disdetta.

    ps.
    in alcuni casi i 6 mesi sono contrattati con il locatore anche a meno 4/3 mesi.

    Ciao
     
    A SGTorino piace questo elemento.
  4. Grazie SGT per la precisazione: Locatore, locatario, conduttore... per intenderci, c'è chi da' in affitto (che quindi il locatore) e chi prende in affitto (il locatario o conduttore).
    Qui la confusione l'ho creata io.
    Ma grazie anche a Luca. Ho capito come si risolve il problema. Io sono il locatore, in questo caso. Mi resta solo un dubbio: posso accordarmi e scrivere nel contratto che la disdetta potrà essere data con soli 3 mesi di preavviso? Perchè so già che una disdetta a 6 mesi non è realistica nelle condizioni date (e per me non è poi un gran problema).
     
  5. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Certo, un preavviso inferiore ai sei mesi è liberamente contrattabile perché non va a ledere i diritti dell'inquilino, parte maggiormente tutelata dal legislatore.
     
    A Luca1978 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina