1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. frank79

    frank79 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Salve.
    Sono il proprietario di un appartamento dato in affitto con contratto di locazione 4+4, e tra 9 mesi scadra’ la prima parte (ovvero i primi 4 anni)

    Il contratto riporta quanto segue: ha la durata di 4 anni e si intendera’ rinnovato per altri 4 anni nell’ipotesi in cui il locatore non comunichi disdetta motivata ai sensi della legge vigente, da recapitarsi mediante raccomandata entro 6 mesi prima della scadenza.

    Il mio dubbio e’ il seguente:

    Poiche’ il canone di locazione da me stabilito e’ fin troppo basso rispetto a quello reale di mercato, tra 9 mesi vorrei approffittare del termine dei primi 4 anni di contratto, per modificarlo ed apportare un sostanzioso ritocco al canone, per il motivo citato prima (prezzo troppo basso rispetto a quello reale di mercato).

    Con un dovuto preavviso di 6 mesi, posso fare questo? O ormai, sono costretto ad aspettare l’intera durata del contratto, ovvero i restanti 4 anni?

    Grazie in anticipo per ogni eventuale delucidazione che verra’ fornita a riguardo.
     
  2. beppebre

    beppebre Ospite

    Non puoi apportare un aumento del canone. Puoi, se non hai optato per la cedolare secca, chiedere l'adeguamento Istat.
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    anvche se il contratto fasse con C.S. non puoi applicare nessun aumento fino alla scadenza e alla modifica del contratto stesso ciao
     
  4. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Alla scadenza dei primi quattro anni puoi avere la facoltà di non rinnovare automaticamente per gli ulteriori quattro anni per dei motivi ben specificati previsti dalla legge, come ad esempio la necessità di vivere in quell'abitazione (non avendo alternative proprie), la necessità di un familiare stretto di vivere nell'abitazione, venderla ecc. La modifica al canone non è contemplata, quindi puoi rifare un nuovo contratto con un nuovo canone solo alla scadenza dell'ottavo anno.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
  6. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Questa risposta può essere fuorviante.
    La risposta corretta è quella di beppebre: l'aumento legato al tasso istat è possibile attuarlo annualmente, purchè sia stato previsto nel contratto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina