1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Joe Saltando

    Joe Saltando Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti!
    ho questo problema, sono una studentessa con un regolare contratto di locazione. In casa siamo 4 persone compresa me. Intestatari del contratto siamo io ed altre due persone (con i relativi genitori che fanno da garante). La quarta persona non compare nel contratto ma risulta essere denunciata in questura come domiciliata in quella casa. Questa persona è il problema principale, non essendo nel contratto io posso mandarla via di casa? Questa persona è il compagno della mia coinquilina ed i genitori di lei non sanno della sua presenza in casa, nel caso in cui io li avverto di questa cosa posso rischiare la denuncia per violazione della privacy (lo chiedo perchè ho ricevuto questa minaccia)?
     
  2. Brisko

    Brisko Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Urca bel quesito... l'occupazione dell'abitazione può comprendere anche più persone rispetto a quanti sono i conduttori (es. un padre di famiglia può prendere in affitto un alloggio per sé e tutto il suo nucleo famigliare senza che moglie e figlia per forza di cose compaiano sul contratto). Dipende da cosa prevede il contratto (a volte capita che sia specificato all'interno dello stesso il numero di occupanti e in certi casi anche i nominativi). L'alloggio ha le caratteristiche igienico sanitarie sufficienti per ospitare tutte quante le persone che lo occupano ad oggi? Non tutti sanno che i regolamenti di igiene prevedono una determinata superficie utile per ogni occupante della casa. Un'altra domanda che mi salta in mente in questo momento è come fa questa persona a risultare come domiciliata nella casa se non è un conduttore? Ha preso il domicilio tramite denuncia all'anagrafe comunale? Relativamente alla questione della privacy forse un legale potrebbe esserti più d'aiuto. Personalmente verificherei prima se il contratto poneva delle limitazioni in merito agli occupanti dell'alloggio. In caso positivo quello potrebbe essere già un elemento per chiederli di uscire di casa (anche se credo che la miglior cosa sarebbe quella di trovare l'accordo con la tua coinquilina...)
     
  3. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Quello della convivenza "forzata" è una delle situazioni più complesse e fonte di litigi, se non si ha l'avvertenza di darsi un regolamento interno vincolante per tutti. La situazione appare un po' confusa. Ad esempio non è chiaro da quanto tempo e a che titolo il compagno della tua coinquilina, a cui fai riferimento, dimori all'interno dell'appartamento:

    a) L'ha fatto entrare la coinquilina, senza il vostro permesso?
    b) Con il vostro permesso?
    c) Con il consenso del proprietario?

    La prima cosa che andrebbe verificata è se questa quarta persona mantiene degli obblighi contrattuali o meno, come conduttore o convivente di uno dei conduttori. La seconda: esiste una sorta di regolamento interno, messo per iscritto, che disciplini la possibilità di ospitare persone non comprese specificamente e nominativamente considerate all'atto iniziale della locazione e la durata della permanenza ovvero una clausola contrattuale che ne preveda il divieto assoluto? In difetto, formulo due ipotesi, senza escludere che all'esame del contratto, possano emergere altre soluzioni :

    1. Sublocazione parziale di fatto (sempre che il contratto non la vieti espressamente) nel caso di formale trasmissione di denaro;
    2. Comodato verbale, nell'altro caso.

    Prendere in esame la prima fattispecie ci porterebbe in alto mare, per cui ragiono (anche per motivi di tempo) solo sulla seconda. Il comodato - quando non ci sono diverse pattuizioni scritte - cessa quando il comodatario (intestatari del contratto) o il comodante (il ragazzo della tua amica) vuol farlo cessare. Nel caso di specie, quindi, non ci sono termini per il preavviso, se non quello della cortesia (salvo che non vogliate fare entrare questa quarta persona a tutti gli effetti nel contratto, nel quale caso occorre un atto formale e registrato). Se la cortesia non bastasse, è bene informare della cosa il proprietario dell'immobile, affinché non sorgano problemi per il rapporto di locazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina