1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. yume3

    yume3 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nel prossimo mese di luglio andrò per una decina di giorni in affitto in un appartamento in montagna, pagando spese irrisorie in quanto la casa è di proprietà di amici di famiglia..vorrei sapere se ci sia l'obbligo di fare un contratto scritto, data la mia ignoranza in materia.
    Grazie
    Roberta
     
  2. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Se non è cambiato qualcosa che mi è sfuggito, ed aspettiamo conferme, sotto i trenta giorni non occorre l'obbligo di stipulare un contratto
     
  3. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Una volta anche un contratto di 30 giorni poteva essere verbale, adesso non più?
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    la durata inferiore hai trenta giorni non vi è obbligo di registrazione all'A.D.E. e neanche la denucia alla P.S.:stretta_di_mano:
     
    A Limpida piace questo elemento.
  5. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Per l'esattezza: durata inferiore o uguale a 30 giorni (ossia non superiore a 30 giorni).
     
  6. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Allora non è cambiato nulla... non sarei certo sulla comunicazione alla P.S.
     
  7. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Uno la fa 'sta benedetta comunicazione e non ci pensa più. D'altronde se uno chiede lumi al riguardo a due diversi uffici dell'AdE, ti daranno con probabilità due opposte risposte.
     
  8. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ma io la farei, non all'ADE mi raccomando, alla P.S.
     
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non necessita nè una e neppure l'altra.
     
    A utenteimmobiliare piace questo elemento.
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
  11. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Le finalità della cessione fabbricato all'autorità di Pubblica Sicurezza ove è ubicato l'immobile, quindi Questura, o commissariato di P.S. ed in loro mancanza al Sindaco, è svincolata sia dalla tipologia del contratto, sia dal pagamento delle imposte, e da qualsiasi altra mera funzione economica legata all'immobile stesso, ma è riconducibile alla necessità di informare l'autorità su CHI abiti un immobile, a prescindere se vi porti la residenza o meno, a prescindere se per 1 10 o 100 1000 giorni.
    Pertanto, vista laratio della legge, non sarei così categorigo dall'escluderla anche per locazioni di breve durata.

    Ricordo che si va nel penale in caso di omessa dichiarazione.

    Ripeto che non ne sono certo, ma consiglio a tutti di farla, non costa nulla, a meno che non legga un art. della legge che la esclude per locazioni inferiori a giorni.....
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    X FRISOLI è risaputo dagli addetti ai lavori che i contratti fino a 30 gg. non necessitano di nessuna comunicazione ne registrazione OK::stretta_di_mano:
     
  13. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    :ok: La registrazione non è un obbligo, ma nulla vieta di farla. Per i contratti di durata inferiore a 30 giorni non sussiste l'obbligo di registrazione e l'opzione per la cedolare si effettua direttamente in sede di dichiarazione dei redditi. Se il proprietario preferisce, niente vieta di registrare il contratto e optare in sede di registrazione. Ovviamente il reddito soggetto a cedolare è solo quello da locazione e devono essere detratti i rimborsi delle spese per le utenze e le altre spese a carico degli inquilini.
     
  14. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Detratti come, ossia in che misura? E come documentare le detrazioni?
     
  15. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Le spese per le utenze domestiche e le spese condominiali sono escluse, contano solo i canoni e su di essi si calcolerà l'acconto per la cedolare. Questo ai soli fini fiscali. Diverso il discorso per le Entrate. L'AdE di Firenze, ad esempio, non ha nulla da eccepire se il canone pattuito è comprensivo delle utenze, anche se l'ultima volta che ho registrato un contratto di durata inferiore ai 30 giorni, mi è stato fatto rilevare che il canone di locazione dovrebbe essere scorporato da tutte le altre spese (utenze, oneri condominiali ecc.). Tali spese dovrebbero, in sostanza, essere quantificate a parte in maniera forfettaria aggiungendo la formula finale salvo conguaglio al consuntivo. Altro non ti so dire, carlor ;)
     
  16. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ah beh, se è risaputo dagli addetti ai lavori, mi sembra un'ottima tesi.
     
  17. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Allora utenze e spese condominiali non sono DETRATTE, ma riportate a parte e distinte rispetto al canone.
     
  18. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Io affitto un appartamento per vacanze e mi sono informata bene sulle leggi: per affitti di durata inferiore ai 30 giorni NON SERVE la comunicazione alla questura, a meno che l'affittuario non sia extracomunitario.
     
    A Umberto Granducato e Alessandro Frisoli piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina