1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. clementina

    clementina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Devo probabilmente realizzare una controparete per insonorizzare i muri confinanti con i vicini (ho già tentato con un rivestimento di poliuretano ma non funziona). Devo in caso presentare la DIA ed eventuali denunce di variazione al catasto?
    Grazie
     
  2. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    Art 6 DPR 380/2001, attività edilizia libera. Nessuna DIA ma comunicazione al Comune con relazione ed elaborati redatti da tecnico abilitato. Nessun aggiornamento catastale in quanto non modifica la rendita.
    Va fatta la notifica preliminare all'ASL, la puoi fare tu stessa se l'impresa è unica.

    Ma tieni conto che la controparete potrebbe non bastare. Contatta un tecnico acustico della tua zona per farti consigliare prima di spendere altri soldi magari inutilmente.
     
  3. clementina

    clementina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie del consiglio. Clementina
     
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    scusami akaihp, ma a cosa serve la notifica preliminare, per una simile operazione, quando ai sensi dell'art. 90 deve fare l'accertamento tecnico professionale e nel caso se esistono i requisiti (+ 1 ditta o >200 u/g) deve la notifica preliminare?
     
  5. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    per la sicurezza non metto bocca (non è il mio campo), per la variazione catastale io direi che è necessaria, almeno per rendere condorme la planimetria in relazione alle recenti modificazioni da luglio. meglio spendere soldi adesso che fai i lavori che vendere un'immobile con planimetria non "perfettamente conforme" e rischiare una rivalsa dall'acquirente.

    saluti
     
  6. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    hai ragione: servono più imprese.
    Io finora cantieri in cui l'impresa è una sola non ne ho trovati. Anche nel cantiere più piccolo in genere c'è l'operaio che figura come lavoratore autonomo quindi ufficialmente sono almeno due.
    L'ho dato per scontato ma esistono (rari) casi nei quali vi è una unica impresa e quindi non si è soggetti all'obbligo di notifica.
     
  7. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    concordo pienamente sulla conformità della'ggiornamento catastale, anche perchè in atto di vendita se non lo dichiara correrebbe il rischio di far annullare l'atto per occultamento di dati certi e, poi anche il notaio stesso si accorgerebbe (o si dovrebbe accorgere) dell'incoerenza dello stato di fatto...:ok:
     
  8. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    ti prego non aggiungiamo confusione oltre a quella che già fanno i notai.
    se ne era già discusso ma non trovo il thread quindi ribadisco: non serve.

    una disamina la trovi qui:
    Indicazione dati catastali negli atti immobiliari e emersione dei ``fabbricati fantasma``

    cito:
    sotto il profilo catastale, assumono rilevanza, e quindi vanno necessariamente dichiarati, tutti gli interventi influenti sul classamento e sulla rendita dell`unita` immobiliare, quali gli ampliamenti effettuati successivamente alla redazione della planimetria, ovvero le modifiche interne che incidono sulla consistenza.
    Diversamente, non devono essere dichiarate le variazioni che non influiscano sugli elementi necessari alla corretta determinazione della rendita catastale dell`unita` immobiliare

    Per farla breve la cosa è chiarita dalla stessa Agenzia delle Entrate con circolare n. 3 del 10/08/2010 che puoi trovare in rete per esempio qui: http://download.acca.it/Download/BibLus-net/Catasto/circolare_AT_%203_2010.pdf

    vai subito al punto 5 e leggi le tre pagine di spiegazioni.
     
  9. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Purtroppo le leggi non chiare valgono più delle circolari del catasto. Se tu vendi in questa maniera il proprietario può citarti e dichiarare l'atto nullo.

    Un'altra cosa è che alla fine quella persona perderà la causa, ma io eviterei certe cose per risparmiare 400€. Mettici le spese dell'avvocato, e le rotture di scatole....vedi quanto vale fare l'accatastamento!

    saluti
     
  10. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    allora scrivi che è consigliabile ma non che è necessaria.

    le ultime leggi nel nostro settore hanno complicato la vita a tutti e sembrano fatte apposta per indurre in errore, cerchiamo almeno noi di non propagare gli errori.
    Già c'è la disputa sulla Scia che ci terrà impegnati parecchio (almeno fino a qualche grado di giudizio)-
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina