1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jack101

    jack101 Membro Junior

    Privato Cittadino
    salve. sono proprietario di un appartamento che non ha l'abitabilita' in quanto la palazzina e' stata sovraelevata di un po' rispetto alle prescrizioni comunali. sono state costruite delle mansarde al posto dei previsti sottotetti. questo ha comportato una difformita' dell' altezza del fabbricato e ci sono state richieste prove di stabilita' con carotaggi dell' edificio. il proprietario dei sottotetti e costruttore della palazzina, presento' all'epoca domanda di condono per recupero abitativo degli stessi, respinto dal comune con la motivazione che l'abuso era incondonabile.. in seguito data anche l'insolvenza del proprietario di questi sottotetti verso le banche, sono stati sequestrati e messi all'asta. il bando di asta specifica che il giudice ha stabilito che chi acquista ha 2 mesi di tempo per condonare l'abuso e sanarlo come sottotetto. ora il mio quesito e': essendo io il proprietario dell' appartamento sottostante a uno di questi sottotetti, ed essendo interessato all'acquisto del medesimo, e' consigliabile l'acquisto? poi il condono a quanto ammonterebbe? e' rateizzabile? il comune chiede anche il pagamento di alcuni oneri che il vecchi proprietario non ha pagato. e' ammissibile? e comunque sono rateizzabili? quanto paga di IMU un sottotetto? il mio appartamento paga di retta condominiale circa 40 euro. considerando che il sottotetto in questione ha la stessa ampiezza, quanto pagherebbe di condominio? e' rivendibile come locale abitativo? e affittabile? si puo mettere la residenza in un sottotetto? in sostanza in che situazione mi andrei a mettere, considerando che lo acquisterei principalmente per non avere nessuno sopra di me, (o comunque per scegliere le persone giuste da farci venire), ma non vorrei nemmeno sprecare soldi? grazie anticipatamente
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, mille domande alle quali cercherò di dare una risposta in breve,
    l'acquisto del locale sottotetto è una tua discrezione come l'uso che ne farai da privato,
    per il condono è necessario che un tecnico valuti la situazione e quantifichi le spese di concerto con il Comune, per la rateizzazione sempre il Comune eventualmente potrà rispondere
    Si
    Solo il Comune lo potrà decidere
    senza la rendita catastale nessuna cifra potrebbe essere valida
    Bisogna vedere come sono ripartite le tabelle millesimali nel tuo condominio
    Assolutamente no perchè catastalmente non è residenziale
    Stessa risposta
    Alcuni lo hanno fatto ma legalemtne non essendo un locale per uso residenziale non ci si può prendere residenza... poi siamo in Italia
    Ti metteresti solo nella situazione di avere un locale dove poter creare una sala Hobby o comunque un locale da tenere a disposizione dell'appartamento sottostante.
    Fabrizio
     
    A jack101 piace questo elemento.
  3. jack101

    jack101 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ti metteresti solo nella situazione di avere un locale dove poter creare una sala Hobby o comunque un locale da tenere a disposizione dell'appartamento sottostante.



    ringrazio tantissimo per la competenza e la gentilezza con cui hai risposto ai miei quesiti. avrei delle controdomande da farti se possibile: per quanto riguarda la residenza che non potrebbe essere data, ma per mia esperienza viene sempre data, in quanto anche qui dove io abito , il sottotetto attiguo e' abitato con regolare residenza, ti volevo chiedere se la cosa vale anche per il mio appartamento che non ha l'abitabilita' (sempre per l'altezza del fabbricato). poi considerato che il prezzo di acquisto e' basso, (sempre se riesco ad accordarmi con il comune per le rateizzazioni ed il giusto prezzo degli oneri vari), potrei collegarlo al mio appartamento e nel caso rivenderli insieme, quando sara'. A parte queste considerazioni, mi pare di aver capito che comunque e' affittabile o vendibile come sottotetto, dico bene? e se comunque io l'affitto lo stesso come abitazione cosa rischio? (tenendo presente che non posso certo fare lo gnorri, visto che ci abito sotto. mi riferisco a sanzioni o rivalse dell' affittuario). e comunque a rivenderlo come sottotetto ci perderei molto rispetto al suo valore come mansarda? tenendo presente che e' comunque un bel locale. e se non lo condono che succede? scusami ma sono veramente indeciso sulla cosa. grazie ancora
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Cerco di rispondere
    Come ti dicevo siamo in Italia... paese dove tutto è possibile ( vedi la nostra situazione ) legalmente parlando la residenza, in situazione di normalità, può essere richiesta in immobili che abbiano specifici requisiti di abitabilità ( categoria catastale residenziale, abitabilità ed agibilità ) per cui in immobili con categoria catastale non residenziale non è possibile risiedere, domiciliare nè soggiornare... poi ripeto siamo in Italia e tutto è possibile... e l'applicazione delle leggi in materia è lasciata alla libera interpretazione degli impiegati preposti al ritiro ed al controllo di tutto ciò.
    Tieni presente che questa operazione è soggetta ... almeno ufficialmente ad autorizzazione, altrimenti è un abuso.
    Sempre partendo dal principio che tutto è possibile ... certo che sì, ma se affitti un locale sottotetto con regolare contratto per sottotetto e poi questa persona vi soggiorna eventuali problemi scaturenti da una contestazione coinvolgeranno te ed il conduttore, senza tenere conto che comunque dovrai procedere alla creazione di impianti igienico/sanitari, bagno, angolo cottura e tutto ciò ha un costo oltre che essere sottoposto a autorizzazione.
    Se non mi sbaglio la legge di riferimento è ancora il D.P.R. 380/01 per gli abusi , comunque le sanzioni sono in rapporto all'entità dell'abuso, oltre allo sgombero forzato dei locali ed il ginepraio legali in cui incorreresti.
    Sinceramente mi sento di darti due consigli:
    1 - se il locale può servire a te privato per avere uno spazio in più, potrebbe essere un'operazione interessante
    2 - se il locale potrebbe essere un'occasione di investimento, devi valutare le spese da affrontare per sanare e regolarizzare il tutto tenendo presente che alcune regioni hanno emanato leggi per il recupero del sottotetto.

    Fabrizio
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina