1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. moica

    moica Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao a tutti ci sarebbe qualcuno che in termini molto basici mi potrebbe tradurre tutto questo???
    cosa cambia nella nostra attività??
    "......il recente Decreto Legge recante “Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica” introduce, all’art.19, n. 14, nuove ipotesi di nullità degli atti notarili riguardanti la materia dei trasferimenti immobiliari. Il provvedimento in oggetto interviene sull’art. 29 della Legge 27 febbraio 1985 n.52 avente ad oggetto “Modifiche al libro sesto del codice civile e norme di servizio ipotecario, in riferimento alla introduzione di un sistema di elaborazione automatica nelle Conservatorie dei registri immobiliari” e sancisce l’obbligo in relazione ai trasferimenti, alla costituzione o allo scioglimento di comunione di diritti reali, delle unità immobiliari urbane, di indicare, negli atti notarili, oltre all’identificazione catastale, il riferimento alle planimetrie depositate in catasto e la dichiarazione (resa dagli intestatari) della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie.

    La novità costituisce un significativo passo avanti verso un’organica riforma del catasto i cui dati censuari, sino al recente innesto normativo, non possedevano, i predetti effetti giuridici. Inoltre, si richiama particolare attenzione alla sanzione di nullità prevista dal legislatore che potrebbe comportare un effetto a cascata su tutta la “gestazione” contrattuale inficiando ab origine le trattative e gli accordi con l’agente immobiliare.

    Si precisa, al riguardo che la nullità oltre a costituire la più grave delle sanzioni ordinamentali, può essere fatta valere in ogni momento da chiunque ne abbia interesse.

    Anche i contratti di locazione e tutto ciò che riguarda le vicende modificative dello stesso negozio giuridico, non sono rimasti indenni dalla normativa sui conti pubblici. L’art. 19, n.15, infatti, interviene sulla procedura di registrazione di tali atti chiedendo specificamente, nella redazione del documento, l’indicazione dei dati catastali degli immobili.

    La mancata o errata indicazione dei predetti dati oltre a comportare una sanzione amministrativa può costituire prova (rectius: fatto rilevante) per la determinazione effettiva dell’imposta di registro.

    Le novità previste dal provvedimento legislativo in commento saranno operative dal prossimo 1 luglio.."
    grazie grazi:)
     
    A Stefania Brancatelli piace questo elemento.
  2. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    con questa nuova normativa , gli ultimi atti stipulati con la mia intermediazioni non si sarebbero potuti fare.
    ...e secondo me, tanti altri ..........
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo con Troise, anche qualcuno dei miei sarebbe saltato.
    Pensa un pò agli immobili con categoria C/2 (soffitte o mansarde o taverne-cantine, magazzini, ecc.) spacciate per abitazioni.
    La planimetria attuale non riporta alcune dicitura per quanto riguarda i vani.
    Se gli interessati all'atto devono dichiarare che invece del locale magazzino esiste l'angolo cottura o la cucina........la vedo dura.
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Scusate ma il notaio non esige la conformità urbanistica per rogitare?? :shock:
     
  5. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    si umberto,
    ma prima anche se non era conforme la planimetria si stipulava ed in seguito si regolarizzava (diciamo) adesso si rischia perchè l'atto sarò Nullo anche l'atto di mutuo .
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' comunque un provvedimento giusto, anche se incompleto.
    Da noi si deve regolarizzare prima del rogito altrimenti non si procede......
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si, anche da noi è sempre stata richiesta.
    Il punto è che tante volte la documentazione conforme non rispecchia la realtà. Il notaio non va o manda qualcuno a controllare il bene oggetto di compravendita.
    Da noi non esiste la RTN e, specie in questi periodi, molte compravendite saltano se intervengono i periti delle banche.
    Invece nelle compravendite senza mutuo le parti dichiarano che l'immobile rispecchia fedelmente quanto riportato nei documenti, anche se poi così non è.
     
  8. moica

    moica Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie della spiegazione adesso mi è abbastanza chiaro tutto il discorso :D
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il notaio??? La conformita urbanistica viene fornita dal venditore (da noi, da altre parti la fa il compratore) attraverso un tecnico ed è veritiera: ci sono sanzioni pesanti a carico dei professionisti che dichiarano cose inesatte.
     
  10. papponik

    papponik Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ciao a tutti, sono nuovo, volevo chiedervi sempre in funzione delle nuove norme dell'ultima finanzaria, riguardante la conformità delle piantine catastali,se le due parti interessate sono d'accordo a dichiarare al notaio che la planimetria è conforme anche se non lo è realmente ( perchè l'acquirente deve rifare l'alloggio, e quindi la farà successivamente),non si può rogitare lo stesso?
     
  11. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Da ciò che diceva il Notaio durante un atto la scorsa settimana, sarà un vero casino.... Per lo meno da noi!
    Soprattutto per quanto riguarda conformità alla planimetria e volture catastali, 3 su 5 non conformi.....:disappunto:
     
  12. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    per un aggiornamento della planimetria e volture catastali non è un dramma, importante è arrivare all'atto notarile tutto perfettamente regolare.
     
  13. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'atto è NULLO, quindi non conviene.
     
  14. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Nessun dramma solo file e scocciature.... Ufffffff!!!!
    Per lo meno consoliderò i rapporti con gli impiegati del catasto!
     
  15. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    perchè tu fai le file al catasto?
    io mai fatto, c'è il geometra, ognuno il suo lavoro.
     
  16. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si, capita che richieda le volture o che prenda le planimetrie o all' urbanistica per accertarmi che sia tutto in regola su pratiche di sanatoria, abitabilità ecc. Di solito lo faccio per risparmiare tempo e solo con determinati tipi di clienti.....:occhi_al_cielo:
    Il geometra?! Per fare che? :^^:
     
  17. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La conformità urbanistica ;)
     
  18. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ti ripeto, da noi non esiste la RTN.
    Da noi funziona così e lo spiego riportando un classico esempio di compravendita senza mutuo:
    a) documenti venditore = tutto in regola.
    b) documenti acquirente = tutto in regola.
    L'immobile, al contrario, non rispecchia la relatà della documentazione (progetto e planimetria) in quanto l'ampio terrazzo, è stato in parte ricoperto da una veranda abusiva e non sanabile.
    Le parti nulla dicono al notaio, anzi, dichiarano che sia il progetto approvato e la planimetria rispecchiano fedelmente quanto in oggetto compravenduto.
    Il notaio, dopo la fatidica frase "le parti, da me ammonite dichiarano............" autentica le firme e tutto finisce lì. Mica va a controllare o chiede una relazione.
    Si fida delle parti che dichiarano...............
    Le sanzioni per dichiarazioni infedeli c'erano anche prima, ma tant'è. Nulla è cambiato o cambierà.
    Se fosse, al contrario, intervenuto un tecnico della banca, a seguito di richiesta di mutuo, le parti non avrebbero mai varcato la soglia dello studio del notaio.
     
  19. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    é cambiato tutto, adesso l'atto è nullo e non è cosa da niente!
     
  20. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Un notaio si fida delle parti???? :shock: Non dovrebbe essere il contrario?
    Quello che tu dici puo andare bene se le parti sono d'accordo a far 'passare' un abuso (cosa già di per sè anomala), ma se non lo fossero?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina