1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Rossella76

    Rossella76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    sono in procinto di dare in affitto la mia casa, acquistata con agevolazione prima casa appena un anno fa.
    La mia intenzione è di trasferire la residenza in altro comune perdendo così le agevolazioni prima casa, ma cosa vuol dire a livello pratico?Quali scappatoie ci sono, se ci sono?
    E quanto mi costa in tasse darla in affitto a 500 mensili?
    Illuminatemi, per favore.
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se trasferisci la residenza perdi le agevolazioni fiscali di conseguenza devi pagare il 7% che hai risparmiato (L'imponibile è il valore sul quale è stato calcolato il 3% che hai pagato) + il 30% (calcolato sul 7%) + interessi. Se paghi entro 60 gg da quando ti arriverà la notifica dell'ADE potrai risparmiare 1/4 sul 30% di sanzione.

    Le tasse (in attesa della cedolare secca del 20%) vanno ad incrementare il tuo reddito, quindi vanno in base agli scaglioni di reddito.
     
  3. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Umberto,
    Ma siamo sicuri che se trasferisci la residenza perdi le agevolazione?
    mi potresti indicarmi dove lo hai letto?
    Grazie in anticipo della gentilezza.
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sai che mi fai venire un dubbio....
    Se non hai la residenza nello stesso comune dove acquisti devi portargliela per avere i benefici, quindi di conseguenza se la togli dovresti perderli i benefici... Se c'è un controllo secondo me ti sanzionano.
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Tolgo il dubbio: rientra nei casi di mendacio sopravvenuto. E' una dichiarazione mendace conseguente a fatti o comportamenti successivi: dal momento del cambio di residenza in altro comune l'ADE ha 3 anni di tempo x sanzionare...
     
  6. MaxMatteo

    MaxMatteo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Considera che avere in proprietà un'abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa ti permette comunque di affittarla senza perdere il beneficio a patto che tu tenga la residenza all'interno del comune amministrativo
     
  7. jrogin

    jrogin Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo con MaxMatteo ricordando però che se non è la "prima volta" che si acquista con i benefici, ma si acquista entro un anno dalla rivendita di una ex-prima casa, per ottenere i benefici è NECESSARIO che l'immobile sia adibito ad abitazione principale ed in questo caso perderebbe i benefici.
     
  8. Rossella76

    Rossella76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte.
    E se mio marito, che è l'unico intestatario del mutuo, anche se la casa è a nome di entrambi, mantenesse la residenza, mentre io no , riusciremmo a non perdere le agevolazioni? Del resto ho affittato la casa non per avere un'entrata in più, ma per poter pagare l'affitto a mia volta, sarei in difficoltà se dovessi rimetterci.
    Grazie, fatemi sapere.
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Le perderesti al 50%.
    Il mutuo non ha importanza ai fini del recupero fiscale.
     
  10. MaxMatteo

    MaxMatteo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    quoto
     
  11. Rossella76

    Rossella76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma il fatto che io vada a pagare un affitto non significa niente? Se quando la vendi devi ricomprarla entro un anno, se la dai in affitto ?
     
  12. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il fatto che paghi un affitto non ha importanza in qst caso.
    Se vendi entro 5 anni devi sempre ricomprare entro un anno se non vuoi pagare le sanzioni (ricomprando avrai il credito d'imposta).
    La differenza è che se hai avuto la residenza in quell'immobile per almeno il 50% del periodo di possesso + 1 giorno non paghi eventuale plusvalenza, viceversa paghi plusvalenza del 20% sulla differenza di prezzo (come ti ripeto se esistente).
     
  13. alessandra

    alessandra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Cari colleghi, un caso del genere mi era capitato circa 3 anni fa. Una mia cliente aveva acquistato un appartamento come prima casa aveva trasferito la residenza, lo aveva abitato per un periodo, ma poi per necessità personali e di salute lo aveva lasciato libero, cambiato la residenza al di fuori del comune e poi locato, tutto con la speranza di poterlo riabitare quando starà meglio. All'epoca avevo interpellato l'agenzia delle entrate della zona e mi aveva suggerito di tener da parte un certificato di residenza per dimostrare che il cambio di residenza era avvenuto nei termini stabiliti dal rogito notarile, di pagere l'ICI come seconda abitazione finchè locato. :confuso: Ma se non ritorna ad abitarlo e lo rivende visto che ormai sono passati 3 anni cosa accade secondo voi?
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Accade che deve ricomprare entro 1 anno x evitare le sanzioni ed è soggetta a plusvalenza (se ha avuto la residenza per non piu del 50%+ 1 giorno del periodo di possesso).
     
    A alessandra piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina