• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andreafa

Membro Attivo
Privato Cittadino
Dopo aver appurato i termini per una disdetta per finita locazione vorrei capire che cosa succede se alla data indicata l'inquilino non rilascia l'immobile, magari perché non ha ritirato la raccomandata, pur continuando a pagare con bonifico.

Mettiamo che arrivati al giorno del rilascio, che l'inquilino ignora, anche io non abbia più, in quel preciso momento, necessità di avere l'immobile indietro ma decida di tenermi buona la disdetta mandata nei tempi corretti per farla valere in un secondo momento (3 mesi, 6 mesi oppure anche un anno o due dopo).

E' qualcosa di fattibile oppure vi è un termine dalla data indicata per il rilascio entro il quale mi devo muovere per richiedere lo sfratto?

Nel senso, se non intervengo entro tale data posso perdere il diritto acquisito a chiedere lo sfratto per finita locazione in quanto, non avendo agito e non più contestato alcunché all'inquilino, posso aver dimostrato di accettare ancora la sua permanenza perdendo il diritto a riavere l'immobile se non alla prossima rinnovazione?

Lo so, è un po' strano un comportamento come questo ma potrebbe essere una via d'uscita nel caso la situazione nei rapporti con l'inquilino diventasse insostenibile.



Grazie a chi avrà la pazienza di aiutarmi...
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
detto in altri termini, tu vorresti tenerti l'inquilino.
questo paga l'affitto, senza che risulti un contratto in essere, ma puoi volerlo buttare fuori in tempi brevi quando più ti pare.
ho capito bene?
 

andreafa

Membro Attivo
Privato Cittadino
Credo che tu abbia capito male.
1) Io non voglio tenermi l'inquilino e per questo motivo mando la disdetta. Se lui prende la raccomandata, la legge e mi riconsegna l'immobile siamo tutti felici.
2) Lui paga l'affitto, il contratto c'è e verrà disdettato come da normativa

Chiedo: se lui non si fa vivo è necessario procedere necessariamente allo sfratto per finita locazione in tempi brevi e certi oppure, trattenendo i canoni scrivendogli in una nuova raccomandata come indennità di locazione, posso posticipare lo sfratto?

La domanda è questa? L'azione con l'avvocato deve seguire dopo quanto?
 

sgaravagli

Membro Attivo
Agente Immobiliare
l'azione in giudizio puo' partire subito do po la scadenza contrattuale, considera anche i tempi per accertare l'inadempimento, 15 gg dopo la scadenza mandi la 1° raccomandata dandogli altri 15 gg di tempo per adempiere se non libera l'immobile puoi partire con l'avv........ se lo desideri anche la prima lettera la può' spedire l'avv
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto