1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. FSAL64

    FSAL64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sono proprietario di un negozio. L'inquilino è deceduto qualche giorno fa e non ha parenti superstiti (almeno per quanto è possibile conoscere). Come posso rientrare in possesso dei locali tenendo presente che sono pieni di merce?
    Grazie
     
  2. depanis luisa

    depanis luisa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se non vi è nessuno nel possesso dei beni ereditari, per evitare che il patrimonio(la merce) resti priva di tutela giuridica, e' prevista la nomina di un curatore dell'eredita' giacente ,che opera con funzioni di amministratore sotto la vigilanza del Giudice della successione. Una volta accertata la mancanza di eredi chiamati entro il sesto grado, l'eredità diverrà vacante e sarà automaticamente devoluta allo Stato. Dovrai rivolgerti al Tribunale della tua citttà , o più semplicemente appoggiarti ad un legale.
     
    A Umberto Granducato e Bagudi piace questo messaggio.
  3. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A tal riguardo credo che tu possa fare una sorta di notifica al defunto, che poi in realtà andrà a cercare eventuali eredi superstiti e sarà loro opponibile in caso saltassero fuori successivamente.

    Questo me l'aveva accennato per un appartamento mio cuggino che fa l'avvocato.
    Chissà @Avv Luigi Polidoro che ne pensa :D
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  4. FSAL64

    FSAL64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie, la questione che mi preoccupa principalmente è rientrare in possesso dei locali. Essendo un contratto di locazione commerciale il decesso del conduttore comporta la risoluzione automatica, posso entrare nei locali o devo aspettare qualche atto formale?
     
  5. depanis luisa

    depanis luisa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ok per il contratto, ma prima di entrare io aspetterei . Senti un legale, dal momento che scrivi che l'immobile è pieno di merce.....
     
  6. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Se è deceduto qualche giorno fa, qualcuno si sarà pur occupato del funerale....
    Prova a rintracciarlo.
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  7. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Io farei un certificato anagrafico e di stato di famiglia del defunto, quindi manderei una raccomandata al suo ultimo indirizzo.
    Dopodichè, nell'eventualità in cui nessuno dovesse rispondere, ricorso per rilascio notificato agli eredi presso l'ultimo domicilio del defunto (come suggerito da @ab.qualcosa ) alla luce della intervenuta risoluzione.
    Il contratto era intestato al defunto quale persona fisica?
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  8. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Nel caso che io ho in mente (una abitazione), l'inquilina non aveva nessuno e dei funerali si era occupato tipo il parroco dove andava a fare volontariato...

    Le forze dell'ordine dopo la morte (avvenuta in ospedale) hanno rintracciato un parente mooolto lontano che ha declinato ogni interesse.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 15 Giugno 2016
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Certo è una grana: rimane il punto: non credo possa fare un accesso senza autorizzazione. Non conosco l'iter, ma penso si debbano attendere le decisioni della magistratura.
     
  10. FSAL64

    FSAL64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Innanzitutto grazie per le risposte. Il contratto era intestato ad una persona fisica e non ad una giuridica. Nell'ipotesi che si palesi un parente secondo voi potrebbe pretendere di subentrare e proseguire l'attività o fare una cessione d'azienda ad un terzo. Il mio punto è che essendo un contratto del 1992, sempre tacitamente rinnovato, il canone è particolarmente conveniente e quindi appetibile.
     
  11. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    La successione nel contratto di locazione commerciale è disciplinata dall'art. 37 Legge 392/1978, che per semplicità riporto qui di seguito:

    Articolo 37
    Successione nel contratto
    In caso di morte del conduttore, gli succedono nel contratto coloro che, per successione o per precedente rapporto risultante da atto di data certa anteriore alla apertura della successione, hanno diritto a continuarne l'attività.

    omissis

    Se l'immobile è adibito all'uso di più professionisti, artigiani o commercianti e uno solo di essi è titolare del contratto, in caso di morte gli succedono nel contratto, in concorso con gli aventi diritto di cui ai commi precedenti, gli altri professionisti, artigiani o commercianti.

    Nelle ipotesi di recesso del titolare del contratto, succedono nello stesso gli altri professionisti, artigiani o commercianti. In tal caso il locatore può opporsi alla successione nel contratto, per gravi motivi, con le modalità di cui all'articolo precedente.


    In presenza dei requisiti di cui all'art. 37 il subentro è quindi possibile.
    Credo però che il pericolo non sia concreto: come può un parente lontano, che magari non intratteneva assidui rapporti con il defunto, subentrare nell'attività di quest'ultimo, di cui nulla sapeva? Possibile.... ma certamente non frequente.
     
    A Bastimento piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina