1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. panda127

    panda127 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno,

    avrei bisogno del Vs. aiuto: da alcuni mesi ho messo in vendita la casa che era dei miei genitori, ora non più in vita. Poichè si tratta di una casa singola totalmente da ristrutturare in una zona in cui ormai non c'è più disponibilità di terreni edificabili, da una parte c'è molto interesse ma dall'altra l'interesse si blocca nel momento in cui i privati potenziali acquirenti fanno due conti col loro tecnico. Ora ci sarebbero invece un paio di costruttori molto interessati ma che a causa del periodo si trovano con appartamenti nuovi da vendere e pochi liquidi, pertanto propongono la permuta.

    Poichè col ricavato della vendita la mia intenzione sarebbe quella di acquistare un appartamento più grande di quello in cui sto ora, a me la permuta andrebbe benissimo.

    Quello che mi chiedo (e Vi chiedo) è come avvenga "tecnicamente" la permuta:

    1. Nel caso in cui l'agenzia avesse nel suo portafogli anche l'appartamento che mi viene proposto, devo due provvigioni, una per la vendita di casa mia ed una per l'acquisto?
    2. L'atto notarile è uno unico? Il costo dell'atto è da suddividere?
    3. Poichè io ho già sfruttato le agevolazioni prima casa per l'appartamento in cui abito, dovrei aggiungere al prezzo di "permuta" l'IVA al 10%, giusto?
    4. Nel caso in cui invece il mio immobile venga "regolato" parte con una permuta e parte in contanti (appartamento del costruttore di valore più basso) ci sono differenze?

    Grazie a tutti per il tempo che mi dedicherete.
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    Nella permuta la mediazione viene calcolata sull'immobile di maggior valore.
    Si unico atto, i costi di norma si suddividono se non ci sono accordi diversi.
    Se la casa per la quale hai usufruito delle agevolazioni sarà oggetto di permuta potrai usufruire delle stesse per il nuovo alloggio (IVA 4% o imposte registro 3% se permuti con privato)
    Le tasse vengono comunque pagate sul valore dichiarato in atto per l'IVA o sul valore catastale maggiore se permuti con privato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina