1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. umberto1972

    umberto1972 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    ciao, sto valutando di comprare un appartamento ( a Pisa) che è stato costruito nel 1961 circa,sono al preliminare ma Ho alcuni dubbi:
    - sul catastale risulta un ripostiglio in realtà c'è un bagnetto di servizio (dal 1970) il venditore dice che a suo tempo non era stata fatta nessuna pratica per poterlo costruire (è abusivo?), capita poi che in comune non tutti i documenti si riescano a ritrovare ma è possibile???
    dal punto di vista catastale dovrebbe essere tutto ok o no? dal punto di vista urbanistico? in teoria il bagno non è in contrasto con gli strumenti urbanistici adottati o approvati e con i regolamenti edilizi vigenti, non comporta modifiche di sagoma, della costruzione, dei prospetti né aumento delle superfici utili e del numero delle unità immobiliari, non modifica la destinazione d'uso se non che è stato costruito senza permesso. Il venditore deve sanarlo con una dia? è una cosa fattibile che va alle lunghe, il tempo passa e i mutui si alzano (volevo chiudere)
    -inoltre c'è anche il garage ma sono accatasti come unica unità,deve scorporare vero? voi che dite
     
  2. Roberto Lazzari

    Roberto Lazzari Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Per gli immobili costruiti prima del 1967 e' tutto piu' semplice. Potrai far fare una DIA e in trenta giorni sistemi il bagno (per la regolarita' della scheda catastale da fare successivamente). Per quanto riguarda il box mi sembra strano. Ogni unita' immobiliare che produce reddito deve avere una propria scheda catastale. Non e' che per caso quello che sembra un box sia indicato come cantina? Devi fare una visura e vedere la classificazione dei beni (A/2 o A/3 e C/6 in caso di appartamento e box). Rivolgiti ad un geometra o in Catasto.
     
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se il garage è pertinenza dell'appartamento può anche essere inserito nella scheda dell'appartamento, per quanto riguarda il bagno è perfettamente conforme dato che per il catasto un bagno o un ripostiglio sono uguali e anche a livello comunale un secondo bagno può non avere i requisiti richiesti per il bagno principale.
     
  4. dandindon

    dandindon Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sarà sufficiente fare una variazione catastale indicando che i lavori sono stati eseguiti ante applicazione Legge 493/1993 (quella che obbliga a fare la Dia).
     
  5. umberto1972

    umberto1972 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    grazie per le risposte e i consigli,
    per il bagnetto la mia preoccupazione riguarda in effetti solo il lato comunale dal momento che non c'è stata nessuna autorizzazione per farlo, per il garage mi spiego meglio:
    l'appartamento è al piano 2 e ha un suo garage al piano terra, non collegati direttamente. Il garage in realtà è a sua volta diviso in autorimessa vera e propria e cantina, il tutto però risulta essere rappresentato in un unico catastale planimetrico con le 2 piante appartamento e pianta garage, lo stesso sulla visura risulta tutto un unica unità A/3 con consistenza 9 vani così ripartiti :
    per l'appartam 3 camere+1soggiorno+1 cucina+1 tinello +1 (bagno+corridoio+ripostiglio che invece è un bagnetto di servizio) per il piano terra 1garage+1cantina
    Spero di essermi spiegato
    grazie ancora
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina