1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Stella15

    Stella15 Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Se non sbaglio il diritto di abitazione non è pignorabile .mi sapete gentilmente dire quale spesa dovrei sostenere per dare il diritto di abitazione al figlio già residente da anni in un subalterno .della mia abitazione?Quali sono le tasse ,oltre ovviamente al costo del notaio?Ringrazio chi mi vorrà dare risposta.
     
  2. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Temo che il diritto di abitazione non sia un diritto cedibile volontariamente: è un istituto che normalmente si crea alla morte del coniuge: chi resta conserva il diritto di abitazione nella casa di famiglia, indipendentemente dalla quota di eredità. Diritto che perde se non lo esercita. Spreo che ti giungano informazioni più confortanti.
     
  3. Stella15

    Stella15 Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    grazie Bastimento,ma forse non mi sono spiegata bene,,non si tratta di eredità..ma di cedere un diritto di abitazione al figlio già residente da anni nell'immobile ,registrando l'atto dal notaio....Quali sarebbero i costi da sostenere ? è come fosse una donazione??
     
  4. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    per essere cedibile il bene è cedibile (posto che il ricevente abiti), ma sui costi non ti so dire, credo che vada anche in base al valore (catastale) dell'immobile, meglio chiedere un preventivo a un notaio
     
  5. abellocorporation

    abellocorporation Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Il diritto di abitazione è un diritto personalissimo quindi non cedibile o locabile a terzi. Questa regola è derogabile solo se è il nudo proprietario ad avere interesse a questo traferimento di diritto quindi lo puoi cedere se sei tu il proprietario e se sei tu a volerlo. I costi sono una cifra unica comprensiva di tasse calcolate sulla rendita catastale e l' onorario notarile. questa risposta te la può dare solo un notaio.
    Ciao :)
     
  6. Anch'io so che il "dirittto" di abitazione è appunto un diritto che nasce, come dice bastimento. in alcuni casi ( eredità, sentenza di divisione coniugale ...) e non è cedibile od istituibile.
    Forse, stella15, ti riferisci all'usufrutto, simile per certi versi, stipulabile, anche per donazione, presso un notaio con costi notarili (onorario, tasse di registro-catastali --ipotecarie, legate alle rendite catatstali rivalutate , calcolate con esenzioni madre-figlio e/riduzione per età dell'usufruttuario ).
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Dal manuale di diritto privato, mi sembra di leggere che il diritto di abitazione è una forma limitata di usufrutto: si acquisisce quindi in analogia all'usufrutto tradizionale pieno, anche per contratto scritto: ma dato il carattere personale, il diritto d'uso non è cedibile e non può essere dato in locazione. (Cosa ammessa con l'usufrutto).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina