1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. igor1973

    igor1973 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao a tutti
    per motivi lavorativi, mi devo trasferire il mese prossimo da verona a milano, attualmente sono in affitto, vorrei sapere se devo comunque dare il preavviso di 6 mesi, (non è possibile perchè l'azienda me lo ha comunicato 1 settimana fa), Come funziona, perdo il deposito cauzionale che ho dato al padrone di casa, se non do il preavviso di 6 mesi (che non mi è possibile)?
    grazie
     
  2. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Nel caso da te proposto sarebbe necessario esaminare il contratto per verificarne quantomeno natura e condizioni del recesso. Comunque, e in generale, il conduttore può recedere dal contratto quando ricorrono gravi motivi che gli impediscono la prosecuzione della locazione (alcuni contratti concedono al conduttore la facoltà di recesso indipendentemente dalla sopravvenienza dei gravi motivi). Secondo un ormai consolidato orientamento, i gravi motivi - che peraltro consentono al conduttore di recedere dal contratto in qualsiasi momento (art.3, co. 6, legge 431/1998) - devono presentarsi come circostanze oggettive, ossia estranee alla volontà del conduttore, imprevedibili e sopravvenute nel corso della locazione. Pur non essendoci ancora una adeguata casistica a cui riferirsi, si può ritenere che un trasferimento improvviso legato al rapporto di lavoro possa rientrare nella casistica del grave motivo: per correttezza, tengo, però, a precisare che non spetta né a me, né a te, né al proprietario valutare se il motivo da te addotto per il recesso sia grave, solo un giudice può stabilirlo, su istanza del locatore. Dovrai, quindi, in tal senso, comunicare recesso al proprietario specificando le ragioni del recesso che rimane comunque subordinato ai tempi contrattualmente pattuiti in contratto. Parlane al più presto con il proprietario e, se è una persona ragionevole, vedrai che troverete un accordo, oppure prova a trovare un nuovo inquilino che prenda il tuo posto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina