1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. colly

    colly Membro Junior

    Privato Cittadino
    Spero di trovare una risposta positiva al mio problema..
    Ho ricevuto in dono da una mia parente un appartamento di cui entrerò in possesso ai primi di marzo. Io sono in affitto, e siccome in questo momento non lavoro (ma ho pure problemi gravissimi di salute documentati) e sopravvivo grazie aiuto economico di questa parente che x me sta facendo l'impossibile..ho dato disdetta con preavviso di 6 mesi, e cioè gli ho scritto il primo ottobre che il primo aprile trasloco..il preavviso di 6 mesi era previsto sul nostro contratto..mi ha telefonato proprietario dicendo che lui non è tenuto ad accettare i 6 mesi di preavviso se non per motivi gravi. Ho fatto raccomandata scrivendo i motivi gravi..ma a questo punto ho scritto che andavo in affitto a prezzo più basso (perchè avevo paura pensasse"beh se ha aquistato..può pure pagare affitto ultimi mesi) Mi ha ritelefonato dicendomi che è disposto abbassarmi affitto( ma dopo gli innumerevoli aumenti la mia parente ha preferito farmi questo dono) io gli ho riscritto che confermo mio preavviso..e oggi mi è arrivata raccomandata che lui vuole affitto pagato fino ad agosto compreso perchè la registrazione contratto annuale scade ad agosto. Premetto che il contratto di affitto è a mio nome ma vista mia situazione ha fatto lei la fideiussione e pagato sempre lei...Vi chiedo se il mio proprietario è nel giusto (dubito) e cosa posso fare..gli abbiamo pagato già il primo trimestre, marzo compreso. Inoltre visto la piega che ha preso temo si rifarà su parquette rigato e altre stupidaggini gonfiando a dismisura le spese..io non ci stò dentro..un conto è pagargli la rimessa a posto appartamento, un altro conto è regalargli 5 mesi di affitto da 560 euro più spese condominiali (ho anche una figlia a carico). Cosa posso fare?? Vi ringrazio ...
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    se il contratto di affitto non prevede che tu locatario possa andartene ...................in qualsiasi momento con preavviso dei sei mesi ha ragione il locatore anche se persona insensibile.
    pero' tu puoi invocare i gravi motivi, tu sei malato e vuoi trasferirti............(meglio sarebbe in un'altra citta' per i gravi motivi).
    ciao
     
    A colly piace questo elemento.
  3. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao, penso che tu sia nel giusto, hai dato preavviso di 6 mesi come prevede il contratto e la legge, quindi puoi stare tranquilla, preparati al trasloco.;)
     
  4. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    I motivi gravi sono due: le condizioni di salute e la nuova casa, entrambi documentati. Più di così? Comunque senti un'associazione degli inquilini.
    Auguri!
     
    A Limpida e colly piace questo messaggio.
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Resta da capire chi possa sindacare i "gravi motivi" : non credo debba essere una delle parti in causa.

    Di solito non sono tenero coi "comodi" dell'affittuario: ma qui mi pare che da parte della proprietà si manchi proprio di sensibilità.

    Ai fini pratici quindi, detto brutalmente, c'è da chiedersi su cosa (cauzione? fideiussione?) possa la proprietà rivalersi in caso la ns amica decida di lasciare l'alloggio a marzo.

    1-Intanto verificare se il diritto di recesso anticipato con preavviso di 6 mesi è, sul contratto, condizionato ai gravi motivi.
    2- Se non specificato espressamente non vedo per quale ragione la decorrenza della disdetta decorra da agosto.
    3- A carico di chi recede anticipatamente sarà dovuta la imposta di 67€ per anticipata risoluzione.

    Il canone pagato a rate anticipate trimestrali depone, almeno "moralmente", a favore dell'inquilino. L'aver dato correttamente il preavviso non è poi così frequente.
    Mi domando poi: esistono proprietari disposti a fare causa per recuperare 5 mensilità di incerta esazione? Questo sembra proprio il caso in cui prevale chi dimostra più spregiudicatezza. Auguri
    :fiore:
     
    A colly piace questo elemento.
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Per grave motivo basta e avanza il primo.
    Il secondo (la nuova casa) dovrebbe far capire al locatore che non ce la fai a pagare il canone, quindi è più vantaggioso, per lui, chiudere il contratto e cercare altri che paghino (a mio parere).
    Sulla disdetta sei in regola ai sensi dell'art. 2, comma 6 della legge 431/98 (sulla locazione).

    Esistono caterve di sentenze a tal proposito.
    In sintesi tutte recitano:
    "nessun patto contrattuale può imporre la riconsegna dei locali nello stesso stato in cui sono stati ricevuti, senza tener conto del normale deterioramento, purché dovuto ad un corretto uso dell’immobile".
     
    A colly piace questo elemento.
  7. colly

    colly Membro Junior

    Privato Cittadino
    Vi ringrazio infinitamente delle vostre risposte. Il problema è che sul contratto c'è scritto espicitamente che il recesso è subordinato ai gravi motivi. Alla mia prima raccomandata è arrivata telefonata in cui mi chiedevano una seconda raccomandata con i gravi motivi, alla seconda mia raccomandata che spiegava i gravi motivi..è seguita la loro R.R. in cui c'è scritto: A seguito Vs lettera del 01.10 e del 31.12 , Le precisiamo che il Vs contratto di locazione dell'appartamento è scaduto il 31.08.2009. Poichè nessuna delle parti ha chiesto il rinnovo del contratto,questo è stato tacitamente prorogato di due anni e scadrà il 31.08.2011.Qualcuno mi spiega CHE VUOLE DIRE??
    ?? Io lo interpreto come una non accettazione mia disdetta data 1.10 in cui comunicavo che il 1'aprile traslocavo...Ho telefonato più volte presso lo studio del proprietario, ma nè ha risposto, nè mi ha ritelefonato come da messaggio lasciatogli in segreteria. Siccome per i mesi che mancano allo scadere registrazione gli dovrò circa 3000 euro + spese varie...mi domando se ha senso consultare un avvocato..o se invece ne vado a spendere il doppio in avvocato +spese + interessi al proprietario:disappunto::occhi_al_cielo: Scusatemi ma sono un pò preoccupata...Grazie ancora per la vostra attenzione
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Intanto se leggo che il contratto (per la proprietà) si intende prorogato di 2 anni, dovrei supporre che si tratta di un contratto a canone concordato. (Quelli liberi si prorogano di 4 in 4 anni).

    Se è un contratto concordato, devi leggere bene la decorrenza della data di disdetta, di cui io non conosco quale sia la consuetudine corrente. Non credo però che, se ammessa la disdetta anticipata, questa debba decorrere dalla scadenza: questo vincolo equivarrebbe ad una esclusione dei gravi motivi. Cioè:
    se non è concessa la disdetta anticipata, tu avrai SEMPRE la possibilità, con 6 mesi di preavvviso di chiedere la risoluzione del contratto alla scadenza.
    se invece hai anche la possibilità di recesso anticipato per gravi motivi, è evidente che i gravi motivi non sono così ...formali .. da aspettare la scadenza; vengono quando vengono, cioè sarai in regola e potrai lasciare l'alloggio senza timore 6 mesi dopo la tua comunicazione. Poi i gravi motivi li valuta un giudice eventualmente, non la controparte, e se loro non li ritengono tali, sono loro a doversi rivolgere al giudice.

    Mi pare che la proprietà, da quanto riporti, tenda ad abusare e spaventare gli sprovveduti.
    Leggi bene e valuta con coscienza: mi sembra di poterti incoraggiare ada essere ottimista. :amore:
     
    A colly piace questo elemento.
  9. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sono sempre più convinto che devi sentire un'associazione inquilini: hanno un avvocato che da ottimi consigli previa iscrizione, circa 80 euro (il costo esatto della tessera dipende dall'associazione).
     
    A colly piace questo elemento.
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ogni aiuto e consulenza ha la sua validità: spesso, non sempre, il peso di una associazione può risultare utile; ma come tutte le associazioni sindacali non sempre trova una via conciliatoria di successo, e potrebbe in alcuni casi "irritare" ulteriormente la controparte. Quindi tanti pro ( competenza, peso ecc) ma anche, a volte, qualche controindicazione.

    In ogni modo la legislazione sugli affitti oggi è quasi riconducibile a due sole leggi: l'ultima, molto breve è la 431/98, la prima è la 392/78 che in parte è superata alla 431 per le locazioni abitative.

    Questo per dirti che potrai reperirne il testo facilmente in rete e farti una opinione e lettura diretta. (non bisogna essere dei legali per capirle): la conoscenza diretta dà solitamente più sicurezza, sia che tu proceda inizialmente nel tuo tentativo di accordo, sia che ti rivolga ad un legale di qualche associazione: spero ed auguro tu possa addivenire ad un ragionevole accordo.
     
    A colly piace questo elemento.
  11. colly

    colly Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie, mi siete stati davvero di aiuto, lunedì mi rivolgo ad associazione inquilini...speriamo bene.
    Grazie ancora:amore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina