1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Buongiorno,
    stiamo progettando l'ampliamento del nostro capannone,il terreno industriale confina con un terreno agricolo di nostra proprietà.
    Vorrei sapere se è possibile costruire ad una distanza inferiore ai solito 5 metri dalla linea di confine tra terreno industriale e agricolo
    Grazie
    Carlo Torino
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ai sensi dell'art. 873 del codice civile, prevede che il minimo sia di m. 3,00, ogni comune, attraverso il regolamento edilizio comunale e le NTA, prevede una distanza minima che varia da zona a zona e sicuramente il fatto che tu abbia indicato 5 m., sicuramente lo avrai rilevato dal regolamento edilizio comunale.
    Inoltre dovrai tenere presente che le distanze tra i fabbricati è minimo di m. 10,00.
     
  3. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Grazie
    ma la distanza tra un edificio in area costruibile ed un lotto di terreno agricolo dello stesso proprietario va sempre rispettata?
     
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    si, perchè rientra nelle more degli aspetti urbanistici, a meno che non sia lo stesso lotto o si faccia una variazione ai confini, visto che si tratta di unico proprietario...
    Oltre alle norme urbanistico edilizie, devi vedere anche se nella tua zona (o regione), sono attive anche linee guida o norme che trattano gli aspetti unicamente rurali, come in Lombardia.
     
  5. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Grazie e Buona Giornata
     
  6. pinacio

    pinacio Membro Attivo

    Altro Professionista
    La distanza dai confini, in caso di pareti non finestrate può essere pari a zero, secondo il codice civile ed alcuni regolamenti comunali, può essere derogata per patto notarile trascritto se trattasi di due proprietà diverse. La maggior parte dei regolamenti edilizi prevede che la linea dividente due diverse destinazioni urbanistiche sia da trattarsi analogmente al confine di proprietà. Personalmente non concordo con questa ultima tesi e ritengo che se la proprietà è unica la distanza non sia da rispettare. In questo anni fa sono stato confortato dal servizio di consulenza legale della rivista l'Ufficio Tecnico della Maggioli. Come dice Architetto bisogna valutare se vi siano norme particolari per la tutela della zona agricola o simili.
     
  7. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Grazie Pinacio
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina